4 grandi errori di ritracciamento di Fibonacci da evitare

[ad_1]

Ogni trader di valuta estera utilizzerà i ritracciamenti di Fibonacci ad un certo punto della propria carriera di trading. Alcune persone lo useranno solo in determinati momenti, mentre altri lo applicheranno regolarmente. Ma non importa quante volte usi lo strumento, la cosa più importante è usarlo correttamente ogni volta.

L’applicazione impropria dei metodi di analisi tecnica porterà a risultati catastrofici, come punti di ingresso errati e perdite crescenti nelle posizioni valutarie.Qui studieremo come no Applicazione ritracciamento di Fibonacci Al mercato dei cambi. Conoscendo questi errori e opportunità comuni, sarai in grado di evitare di commettere questi errori nel trading e sopportarne le conseguenze.

4 grandi errori di ritracciamento di Fibonacci da evitare

Punti chiave

  • Il ritracciamento di Fibonacci è un riferimento per fornire aree di supporto o resistenza nell’analisi tecnica.
  • Soprattutto i commercianti di forex, possono utilizzare i ritracciamenti di Fibonacci ad un certo punto della loro carriera di trading.
  • Un errore comune che fanno i trader è confondere il punto di riferimento quando si abbinano i ritracciamenti di Fibonacci con i movimenti di prezzo.
  • I nuovi trader tendono ad adottare un approccio miope, concentrandosi sulle tendenze a breve termine piuttosto che sui segnali a lungo termine.
  • Fibonacci può fornire impostazioni di transazione affidabili, ma non senza conferma, quindi non fare affidamento solo su Fibonacci.

1. Non mischiare i punti di riferimento

Quando si abbinano i ritracciamenti di Fibonacci ai movimenti dei prezzi, è sempre bene mantenere il punto di riferimento coerente. Pertanto, se ti riferisci al prezzo più basso del trend alla fine della sessione di trading o nel corpo della candela, il miglior prezzo più alto dovrebbe essere fornito all’interno del corpo della candela al vertice del trend: corpo candela a corpo della candela, da stoppino a stoppino.

Una volta mischiati i punti di riferimento, si verificheranno analisi errate ed errori, dallo stoppino al corpo della candela.Diamo un’occhiata a un esempio di euro/dollaro canadese Coppia di valuteLa figura seguente mostra la consistenza. Il ritracciamento di Fibonacci viene applicato su base wick-to-wick, da un massimo di 1,3777 a un minimo di 1,3344. Ciò ha creato un chiaro livello di resistenza a 1,3511, che è stato testato e poi rotto.


Il ritracciamento di Fibonacci si applica al movimento di prezzo della coppia di valute euro/dollaro canadese.
Immagine per gentile concessione di Sabrina Jiang © Investopedia 2020

D’altra parte, l’immagine sotto mostra l’incoerenza.Il ritracciamento di Fibonacci si applica a Alto reddito 1.3742 (35 punti sotto il punto più alto dello stoppino). Ciò ha fatto sì che il livello di resistenza attraversasse diverse candele (tra il 3 e il 7 febbraio), che non è un buon livello di riferimento.


Il ritracciamento di Fibonacci non è applicato correttamente.
Immagine per gentile concessione di Sabrina Jiang © Investopedia 2020

Rimanendo coerenti, i livelli di supporto e resistenza diventeranno più evidenti, accelerando così l’analisi e le transazioni.

2. Non ignorare le tendenze a lungo termine

I nuovi trader spesso cercano di misurare i grandi cambiamenti e Richiama A breve termine, senza considerare la situazione complessiva. Questa visione ristretta rende più probabile che le transazioni a breve termine siano fuorviate. Prestando molta attenzione alle tendenze a lungo termine, i trader possono applicare i ritracciamenti di Fibonacci nella giusta direzione del momentum e prepararsi alle opportunità.

Nel grafico sottostante, abbiamo stabilito una tendenza al rialzo a lungo termine nella coppia di valute GBP/NZD. Abbiamo applicato Fibonacci e abbiamo visto il nostro primo supporto a 2,1015, ovvero il livello di Fibonacci del 38,2% da 2,0648 a 2,1235.Questo è un posto perfetto Quanto lontano andare? Nelle coppie di valute.


Il ritracciamento di Fibonacci applicato alla coppia di valute GBP/NZD stabilisce un lungo termine.
Immagine per gentile concessione di Sabrina Jiang © Investopedia 2020

Tuttavia, se guardiamo al breve termine, la situazione è molto diversa.


L’applicazione dei ritracciamenti di Fibonacci in un lasso di tempo a breve termine darà ai trader una falsa impressione.
Immagine per gentile concessione di Sabrina Jiang © Investopedia 2020

Dopo che la coppia di valute è salita, possiamo vedere potenziali opportunità di shorting entro un lasso di tempo di cinque minuti (sopra). Questa è la trappola.Non insistendo su una visione a lungo termine, i venditori allo scoperto hanno applicato Fibonacci da un massimo di 2,1215 a un minimo di 2,1024 (11 febbraio), con conseguente Posizione corta A 2.1097, o livello di Fibonacci del 38%.

Questo breve scambio porta 50- per i commerciantiidea Profitto, ma il prezzo è il prossimo aumento di 400 punti. Un piano migliore è stabilire una posizione lunga nella coppia GBP/NZD al livello di supporto a breve termine di 2,1050.

Tenere a mente il quadro generale non solo può aiutarti a scegliere le opportunità di trading, ma può anche impedire il trading contro le tendenze.

3. Non fare affidamento solo su Fibonacci

Fibonacci può fornire impostazioni di transazione affidabili, ma non senza conferma.

Applicare strumenti tecnici aggiuntivi come MACD Oppure gli oscillatori stocastici supporteranno le opportunità di trading e aumenteranno la possibilità di un buon trading. Senza questi metodi come conferma, i trader possono solo sperare in risultati positivi.

Nel grafico sottostante, vediamo un ritracciamento dopo il rialzo di medio termine della coppia di valute euro/yen. A partire dal 10 gennaio 2011, il tasso di cambio euro/dollaro neozelandese è salito a un massimo di 113,94 nelle ultime due settimane. Applicando la nostra sequenza di ritracciamento di Fibonacci, abbiamo raggiunto il livello di ritracciamento del 38,2% di 111,42 (dal massimo di 113,94). Poiché il ritracciamento è diminuito, abbiamo notato che anche l’oscillatore stocastico ha confermato lo slancio del declino.


L’oscillatore stocastico ha confermato l’andamento della coppia EUR/JPY.
Immagine per gentile concessione di Sabrina Jiang © Investopedia 2020

Ora, con l’azione sui prezzi che testa il nostro livello di ritracciamento di Fibonacci di 111,40 il 30 gennaio, si presenta un’opportunità. Considerando questa come un’opportunità per andare long, utilizziamo un indicatore stocastico per confermare il punto di prezzo, che mostra un segnale di ipervenduto. Poiché il prezzo è rimbalzato da 111,40 e scambiato a 113 nei prossimi giorni, il trader che mantiene la posizione realizzerà un profitto di quasi l’1,4%, ovvero 160 punti.

4. Uso a breve termine di Fibonacci

Il trading intraday nel mercato dei cambi è eccitante, ma volatile.

Pertanto, l’applicazione dei ritracciamenti di Fibonacci in un breve periodo di tempo non è valida. Più breve è l’intervallo di tempo, minore è l’affidabilità del livello di ritracciamento. La volatilità può e distorcerà i livelli di supporto e resistenza, rendendo difficile per i trader scegliere veramente il livello al quale possono operare. Per non parlare del fatto che picchi e irritazioni sono molto comuni a breve termine. Queste dinamiche possono rendere particolarmente difficile impostare uno stop loss o un punto di profitto, perché un ritracciamento crea un punto di confluenza stretto e stretto. Basta guardare l’esempio dollaro canadese/yen qui sotto.


Fibonacci si applica al movimento intraday della coppia dollaro canadese/yen entro un intervallo di tre minuti.
Immagine per gentile concessione di Sabrina Jiang © Investopedia 2020

Nella figura sopra, abbiamo provato ad applicare Fibonacci al movimento intraday nel grafico del tasso di cambio CAD/NZD (su un lasso di tempo di tre minuti). Qui la volatilità è alta. Ciò porterà a core più lunghi nei movimenti dei prezzi, il che potrebbe portare a un’analisi errata di determinati livelli di supporto. I nostri livelli di Fibonacci differiscono in media di soli 6 punti, il che non serve, aumentando la probabilità di uno stop loss.

Ricorda, come con qualsiasi altro studio statistico, più dati usi, più forte è la tua analisi. Aderendo a un intervallo di tempo più lungo quando si applica la sequenza di Fibonacci può aumentare l’affidabilità di ciascun livello di prezzo.

Linea di fondo

Come con qualsiasi professione, ci vuole tempo e pratica per fare un uso migliore dei ritracciamenti di Fibonacci nel commercio di valuta estera. Non lasciarti frustrare: i premi a lungo termine supereranno sicuramente i costi. Segui le semplici regole dell’applicazione dei ritracciamenti di Fibonacci e impara da questi errori comuni per aiutarti ad analizzare le opportunità di profitto nel mercato valutario.

[ad_2]

Source link

Autore dell'articolo: Redazione EconomiaFinanza.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *