6 modi per bloccare lo spam delle carte di credito

[ad_1]

Stanco di passare cinque minuti al giorno a smistare le tue vere email da un mucchio di offerte di carte di credito? Fortunatamente, puoi davvero scegliere di eliminare il tempo e la carta sprecati nella tua vita. Ecco sei ottime opzioni per fermare lo spam delle carte di credito.

Scopri sei modi per bloccare lo spam delle carte di credito

Componi il numero di uscita

Secondo a Commissione federale del commercio (FTC) Consumer Reports, l’agenzia di credito fornisce un numero verde (1-888-5-OPTOUT (567-8688), che i consumatori possono chiamare per disattivare le offerte di credito pre-approvate. In alternativa, è possibile visitare sito web E compila il modulo online per disattivare le offerte preselezionate.

È importante ricordare che le opzioni di disattivazione del telefono e del sito Web durano solo cinque anni, dopodiché puoi (e probabilmente lo farai) ricominciare a ricevere offerte di credito preselezionate. Se desideri una soluzione più permanente, utilizza il “modulo di rinuncia permanente” stampabile disponibile sul sito Web; devi stamparlo, compilarlo e inviarlo per posta.

Avvisare le principali agenzie di credito

Secondo la FTC, un’altra opzione è scrivere ai Big Three Ufficio di credito: Experian, TransUnion ed Equifax, Inc. La lettera dovrebbe indicare che non desideri condividere le tue informazioni personali per database promozionali o mailing list.

La FTC consiglia di includere il tuo indirizzo postale attuale.Se ti sei trasferito negli ultimi 6 mesi, fornisci il tuo indirizzo postale precedente, nonché il tuo nome completo, numero di previdenza sociale e data di nascita. È meglio conservare una copia della lettera che hai inviato nel tuo file (assicurati che sia datata) in modo da poter registrare la richiesta e la data di invio.

Utilizzare il servizio di preferenza della posta dell’Associazione di vendita diretta

La Direct Selling Association fornisce servizi di preferenza di mailing per solo $ 1 e inserisce il tuo nome nell’elenco “non spedito” per fornire marketing di direct mail.

Il problema è che non tutti i marketer di direct mail si sono abbonati ai servizi di DMA.Tuttavia, secondo PrivacyRights.org, molti compilatori di mailing list si iscrivono alla lista DMA, quindi puoi vedere calare drasticamente Ciò non si riflette solo nel numero di offerte di carte di credito che ricevi, ma anche nel numero di e-mail di spam nella tua casella di posta. Le tue preferenze e-mail devono essere aggiornate ogni tre anni, tramite e-mail o moduli online.

Servizio di preferenza e-mail tramite DMA

Se elabori un gran numero di offerte di carte di credito preselezionate nella tua casella di posta e nella tua casella di posta, la Direct Marketing Association fornisce anche servizi di preferenza e-mail. Poiché molti di noi utilizzano spesso la posta elettronica per comunicazioni personali e relative al lavoro, filtrare lo spam richiede ancora più tempo rispetto all’ordinamento delle offerte cartacee di carte di credito. Puoi inserire fino a tre indirizzi e-mail alla volta e le tue preferenze devono essere aggiornate ogni sei anni.

Inoltre, il CAN-SPAM Act della Federal Trade Commission richiede alle aziende che utilizzano e-mail di massa per scopi promozionali di fornire istruzioni evidenti per rinunciare alle e-mail future. Questo di solito richiede un collegamento etichettato “annulla iscrizione” nella parte inferiore dell’e-mail.

Se la posta non si ferma, contatta FTC

La stessa Federal Trade Commission è un alleato dei consumatori, quindi se contatti l’ufficio crediti e richiedi che il tuo nome venga rimosso dal loro elenco e scopri che stai ancora ricevendo offerte di carte di credito non richieste, potresti prendere in considerazione la presentazione di un reclamo.

Tuttavia, tieni presente che, secondo PrivacyRights.org, molte aziende aggiornano le loro mailing list solo trimestralmente. Prima di contattare l’FTC, ridurre l’heap di spam per almeno tre mesi.

Utilizzare servizi senza scopo di lucro

Alcune organizzazioni di servizi senza scopo di lucro addebiteranno una piccola commissione e si assumeranno il compito di rimuovere il tuo nome dalle mailing list di varie società di carte di credito e altri venditori di direct mail.

Il sito web 41Pounds.org afferma di poter ridurre la posta non necessaria dall’80% al 95%, inclusi cataloghi e sconti per carte di credito, con una tariffa quinquennale di $ 41. Private Citizen è un’altra opzione, che offre servizi simili a una tariffa annuale di $ 10.

Linea di fondo

Non devi tollerare lo spam della carta di credito, ma ricorda che concentrarti su una sola opzione potrebbe non eliminare tutte le offerte di carte di credito che ricevi.Tuttavia, anche una singola richiesta può ridurre il numero di richieste Citazioni spam Devi affrontarlo ogni giorno. Risparmiare tempo e ridurre gli sprechi? Sembra troppo bello per essere rifiutato.

[ad_2]

Source link

Autore dell'articolo: Redazione EconomiaFinanza.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *