7 soluzioni per mutui in difficoltà per i proprietari di casa

[ad_1]

Se ora stai cercando di fare il tuo mutuo Pagamento, non sei solo.Secondo RealtyTrac, una famiglia su 12.448 preclusione In tutti gli Stati Uniti, a partire da dicembre 2020. In Florida, una famiglia su 6.240 è preclusione, e in California, una famiglia su 11.342 è preclusione.alcuni

La nuova pandemia di coronavirus fa aumentare i livelli disoccupazione E perdita di reddito.Se ritieni di essere in pericolo di preclusione, tieni presente che esistono procedure progettate per fornire Agevolazione ipotecaria Al mutuatario.

Opzioni di sgravio del mutuo per COVID-19

Se il tuo mutuo è supportato da un programma governativo, le persone colpite da COVID-19 sospenderanno o posticiperanno i pignoramenti e gli sfratti. Il periodo di sospensione era originariamente previsto per scadere il 31 gennaio 2021, ma è stato prorogato. Tuttavia, la data di scadenza differita varia a seconda del programma di prestito immobiliare del governo.

Per chi cerca una richiesta sopportareIl Ministero dell’edilizia abitativa e dello sviluppo urbano, il Ministero degli affari dei veterani e il Ministero dell’agricoltura hanno esteso la finestra di iscrizione durante la quale i mutuatari possono richiedere la proroga fino al 30 giugno 2021. La tolleranza è un accordo tra il prestatore e il mutuatario per posticipare i pagamenti ipotecari per aiutare a prevenire i pignoramenti.

Per i mutui sostenuti da Fannie Mae e Freddie Mac, Questo Agenzia federale per il finanziamento degli alloggi (FHFA) Proroga della moratoria sui pignoramenti di un solo conto e Immobili di proprietà (REO) Deportazione fino al 30 giugno 2021. La proprietà REO è proprietà della banca ed è stata sequestrata per i seguenti motivi predefinito O il mutuatario non paga.

Per i mutui assistiti da ipoteche Dipartimento dell’Agricoltura degli Stati Uniti (USDA), Il periodo di preclusione per il suo programma di prestito diretto e garantito per abitazioni unifamiliari scadrà il 30 giugno 2021.

Prorogati fino al 30 giugno 2021 anche i mutui erogati tramite gli Stati Uniti Dipartimento per l’edilizia abitativa e lo sviluppo urbano (HUD) Assicurato Amministrazione federale degli alloggi (AFI) O garantito dall’Office of Native American Programs (Sezione 184 e 184 A Loan Guarantee Program).

Per quelli con prestiti VA, Dipartimento degli affari dei veterani Rinviato al 30 giugno 2021 anche il divieto di espulsione e pignoramento.

Si prega di contattare la propria banca o Fornitore di servizi ipotecari, Riscuoterà il tuo pagamento per determinare se il tuo mutuo soddisfa le condizioni del piano di sospensione. Indipendentemente dal fatto che il tuo problema di pagamento del mutuo sia correlato al coronavirus, la prima cosa da fare è chiamare il tuo fornitore di prestiti. Se puoi, prova a farlo prima di perdere un pagamento, poiché in questo modo avrai più opzioni. In questo articolo, gli esperti forniscono diverse opzioni per effettuare pagamenti in tempo.

Punti chiave

  • Se il tuo mutuo è supportato da un programma governativo, le persone colpite da COVID-19 sospenderanno o posticiperanno i pignoramenti e gli sfratti.
  • Fannie Mae e Freddie Mac stanno entrambi aiutando le persone che hanno difficoltà finanziarie a pagare i loro mutui a causa del COVID-19.
  • Che sia correlato o meno alla pandemia di coronavirus, se non sei in grado di pagare il mutuo, il primo passo è contattare il tuo prestatore.
  • Ci sono molte opzioni per cambiare il metodo di rimborso del prestito per rendere il rimborso mensile più conveniente.

Soluzione 1: richiedere la tolleranza al mutuo

Come accennato in precedenza, sia Freddie Mac che Fannie Mae hanno emanato linee guida Tolleranza ipotecaria Relativo al COVID-19.alcuniCiò significa che gli individui possono ridurre o sospendere i pagamenti durante questo periodo.Inoltre, qualsiasi rilevante Inadempienza ipotecaria Non verrà segnalato all’ufficio crediti, quindi i pagamenti mancati non danneggeranno il tuo punteggio di credito. Al termine del periodo di grazia, il creditore lavorerà con il mutuatario per modificare il prestito secondo necessità per ridurre l’importo del rimborso mensile.alcunialcunialcuni

Soluzione 2: rifinanziare prestiti a lungo termine

L’intervallo più lungo tra i prestiti è un’opzione che può ridurre l’importo del rimborso mensile. rifinanziare Al Hensling, presidente della United American Mortgage di Irvine, in California, ha affermato che ottenere un prestito a lungo termine è il modo più semplice per ridurre le rate mensili del mutuo, soprattutto se si verificano problemi di liquidità.

Tuttavia, è importante prestare attenzione al tuo tasso d’interesse Crescerà. Per compensare questo, Matt Hackett, responsabile della sottoscrizione e delle operazioni di Equity Now a New York, ha suggerito di aumentare il pagamento per accelerare il rimborso del capitale. La maggior parte dei mutui non prevede penali per il pagamento anticipato (anche se dovresti assolutamente verificarlo).

Soluzione 3: rifinanziare per modificare i termini del tasso di interesse

Rifinanziare a Mutuo a tasso variabile (ARM) Se stai per estinguere il mutuo, questa è un’opzione praticabile. “Sempre più consumatori si stanno rendendo conto dei vantaggi economici che i mutui a tasso variabile possono fornire in circostanze appropriate”, ha affermato Henslin. Un esempio perfetto è il proprietario di una casa che prevede di vendere la propria casa nei prossimi tre anni: attualmente ha un prestito a tasso fisso di $ 400.000 con un tasso di interesse del 4,25% e una rata mensile di $ 1.976,76.

Henslin ha detto che se il proprietario della casa rifinanzia Mutuo ibrido a tasso variabile Fissato al 2,875% per cinque anni, questo ridurrà il pagamento mensile a 1.695,57 USD al mese e risparmierà 281,19 USD al mese.

Jeremy Brandt, CEO di WeBuyHouses.com, è d’accordo, aggiungendo: “Se la casa è quasi ripagata, la stragrande maggioranza dei pagamenti mensili andrà al capitale anziché agli interessi. Il rifinanziamento ad ARM può risolvere il problema del flusso di cassa a breve termine riducendo i pagamenti mensili a scapito dei pagamenti successivi.” Detto questo, se i tassi di interesse iniziano ad aumentare, i pagamenti mensili possono aumentare per un periodo di tempo.

Oppure, se hai un ARM, passa a Mutuo a tasso fisso Potrebbe non ridurre il tuo attuale pagamento mensile, ma può impedirne l’aumento. “Se l’attuale tasso di interesse fisso è inferiore al tasso di interesse ARM, o se prevedi di agire nei prossimi tre anni, ha senso”, ha affermato Brandt. Tuttavia, ha avvertito che se si utilizza ARM da un po’ di tempo, il tasso di interesse fisso per il rifinanziamento potrebbe essere superiore al tasso di interesse esistente, il che potrebbe comportare un aumento della rata mensile.

Soluzione 4: sfidare la tassa di proprietà

Se il valore della tua casa scende, sfida il tuo imposta patrimoniale Cara Pierce, un consulente immobiliare certificato per Clearpoint Credit Counseling Solutions, un’organizzazione nazionale senza scopo di lucro, ha affermato che ciò potrebbe fornire un certo sollievo finanziario. “Devi contattare l’ufficio del perito fiscale della contea in cui si trova la casa per scoprire di che tipo di informazioni hanno bisogno per dimostrare che il valore della casa è diminuito”, ha detto Pierce.

Tuttavia, Pierce ha affermato che questa è una strategia a breve termine. Ha avvertito che all’aumentare del valore della proprietà, aumenterà anche l’imposta sulla proprietà. Inoltre, tieni presente che può costare centinaia di dollari per valutare la tua casa.

Soluzione 5: modificare il prestito

Un tipo Modifica del prestito Questa è un’opzione per coloro che non possono rifinanziare i loro prestiti ma hanno bisogno di abbassare i pagamenti mensili della casa. Tuttavia, a differenza del rifinanziamento, richiede difficoltà. Pierce ha affermato che i mutuatari devono dimostrare ai finanziatori che non possono continuare a pagare la casa su base mensile a causa di difficoltà finanziarie. “Questo processo comporta un sacco di scartoffie, che devono essere completate e inviate al prestatore per la revisione”, ha detto Pierce.

Raccomanda ai proprietari di case di ottenere consulenze tramite organizzazioni certificate HUD per comprendere appieno le loro opzioni e ottenere assistenza nel contattare i finanziatori. “Tuttavia, non tutti gli istituti di credito forniscono modifiche al prestito o possono fornire solo modifiche al prestito a breve termine”, ha affermato Pierce.

Nell’ambito del programma di assistenza ipotecaria correlato al COVID-19, Fannie Mae e Freddie Mac consentono entrambi ai mutuatari di modificare i loro prestiti dopo la tolleranza.alcunialcunialcunialcuni

Soluzione 6: ottenere un prestito di equità domestica

Prendi un Prestito per la casa Può fornire un aiuto immediato ai proprietari di case in difficoltà, ma questa strategia funziona solo se possiedi un numero elevato di proprietà, il che significa che il valore della tua casa è molto più alto di quello che devi. Anthony Peley, direttore della pianificazione strategica presso la Grand Hudson Bank di Bardonia a New York, consiglia ai proprietari di case in difficoltà di prendere in considerazione l’utilizzo di linee di equità domestica per rimborsare i propri mutui. “Le banche di solito sostengono tutti i costi di transazione per i progetti di equità domestica. I risparmi sui costi di pagamento possono essere utilizzati per rimborsare il saldo principale più rapidamente”, ha affermato Pili.

Ha aggiunto che questa strategia è molto efficace per i mutuatari che hanno la capacità di autodisciplinarsi di pagare più dei loro arretrati mensili, perché l’importo minimo di rimborso è solitamente solo l’interesse sostenuto durante il mese.

Soluzione 7: lasciare che il creditore annulli l’assicurazione ipotecaria privata

In base al patrimonio netto della tua casa, elimina Assicurazione ipotecaria privata (PMI) Può ridurre la rata del mutuo. “Se possiedi almeno il 20% della proprietà, ti suggerisco di contattare l’istituto di credito per annullare l’assicurazione del mutuo”, ha detto Pierce. Ha spiegato che i mutuatari che di solito non pagano un acconto del 20% devono avere un PMI di almeno due anni, ma ha affermato che potrebbero esserci eccezioni alla regola dei due anni. Ad esempio, se il proprietario della casa apporta miglioramenti alla casa per aggiungere valore, è possibile derogare a questo requisito.

Linea di fondo

Se stai lottando con un mutuo, non ammettere la sconfitta. Esistono diverse soluzioni per aiutarti a rimanere a casa e gestire le rate mensili del mutuo.

[ad_2]

Source link

Autore dell'articolo: Redazione EconomiaFinanza.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *