A Kabul è avvenuto un attentato con un’autobomba nei pressi della “Zona Verde”; sei persone tra cui l’aggressore sono state uccise Reuters

[ad_1]

© Reuters. Foto del file: panoramica della zona verde a Kabul, Afghanistan, 13 marzo 2019. REUTERS/Omar Sobhani

Kabul (Reuters)-Un’autobomba è esplosa martedì vicino alla “Green Zone” della capitale afghana Kabul, seguita da sporadici colpi di arma da fuoco, uccidendo tre civili e tre assalitori. Funzionari della sicurezza hanno detto che i militanti talebani sono aumentati.

Il portavoce del ministero della Salute Guram Dastagil Nazari ha detto che almeno sette persone sono rimaste ferite. Un portavoce del ministero dell’Interno ha affermato che le azioni delle forze di sicurezza si sono concluse con la morte di tutti gli aggressori.

Un alto funzionario della sicurezza ha affermato che l’esplosione sembra essere stata causata da un’autobomba e che gli obiettivi erano l’abitazione del Segretario alla Difesa facente funzione e la vicina residenza di un parlamentare.

L’attacco è avvenuto nel cuore di una delle zone più sicure di Kabul, quando la violenza dei talebani stava aumentando. Da quando il presidente Joe Biden ha annunciato che le truppe statunitensi si ritireranno a settembre, sebbene i talebani abbiano intensificato i loro attacchi alle principali città, il numero di attacchi è aumentato drammaticamente.

Tre uomini armati non identificati sono stati uccisi nel luogo dell’attacco di martedì, che ospita funzionari, legislatori e importanti residenti afgani.

Nessuna organizzazione ha subito rivendicato la responsabilità.

Pochi minuti dopo l’esplosione, centinaia di civili a Kabul sono scesi in piazza, cantando che Allah è il più grande (Dio è il più grande) per esprimere il loro sostegno alle forze governative afgane e la loro opposizione ai talebani.

Le sfilate notturne si sono diffuse in tutta la città, la maggior parte degli uomini e alcune donne hanno partecipato alle manifestazioni, portando candele e la bandiera afghana per esprimere la loro comune opposizione all’organizzazione islamica intransigente.

Un manifestante ha detto: “Il mondo intero può scegliere di rimanere in silenzio su ciò che sta accadendo in Afghanistan, ma non possiamo e non rimarremo in silenzio di nuovo… Resteremo fianco a fianco con le nostre forze di sicurezza fino all’ultimo respiro”. condizione di anonimato.

Il primo vicepresidente del Paese, Amrullah Saleh, ha descritto le manifestazioni come un “momento storico” di “emozione e patriottismo”.

“Allah Akbar, la morte dei terroristi taleb e dei loro sostenitori”, ha detto in un tweet quando l’esercito afghano ha espulso i militanti durante le operazioni notturne.

La scorsa settimana, i residenti della provincia occidentale di Herat sono scesi coraggiosamente in strada per protestare contro i talebani nonostante i combattimenti nelle vicinanze. Altre città si sono rapidamente organizzate e si sono unite dalle loro case di notte per mostrare il loro sostegno alle forze di sicurezza in difficoltà.

Dopo l’attacco dinamitardo di martedì, il segretario alla Difesa ad interim, Bismila Mohammedi, ha affermato che lui e la sua famiglia non sono rimasti feriti, ma alcuni membri del suo personale di sicurezza sono rimasti feriti.

Un portavoce della polizia di Kabul ha detto che almeno 30 civili sono stati salvati dal luogo dell’esplosione. L’ospedale di emergenza della città ha dichiarato in un tweet di aver ricevuto finora 11 persone ferite nell’attacco.

L’esercito afghano ha invitato i residenti della città meridionale di Lashkar Gah a lasciare le proprie case ea stare lontani dalle aree controllate dai talebani perché intendono avviare operazioni contro le organizzazioni in cui i combattenti talebani viaggiano liberamente.

La perdita di Lashkar Gah sarebbe un enorme fallimento strategico per il governo, che ha promesso di difendere il centro strategico dopo aver perso la maggior parte delle aree rurali a favore dei talebani negli ultimi mesi.

I talebani hanno affermato che i loro militanti hanno ucciso martedì un governatore distrettuale nella provincia di Wardak nel Central Maidan, l’ultimo di una serie di omicidi da parte del gruppo di insorti volti a eliminare alti funzionari governativi e attivisti sociali.

Disclaimer: Media convergenti Vorrei ricordarti che i dati contenuti in questo sito Web potrebbero non essere in tempo reale o accurati. Tutti i CFD (azioni, indici, futures) e i prezzi delle valute estere non sono forniti dalle borse, ma dai market maker, quindi i prezzi potrebbero essere imprecisi e potrebbero essere diversi dai prezzi di mercato effettivi, il che significa che i prezzi sono indicativi. Non per scopi di trading. Pertanto, Fusion Media non è responsabile per eventuali perdite di transazione che potresti subire a causa dell’utilizzo di questi dati.

Media convergenti Fusion Media o chiunque sia collegato a Fusion Media non sarà responsabile per eventuali perdite o danni causati dall’affidamento a dati, quotazioni, grafici e segnali di acquisto/vendita contenuti in questo sito web. Si prega di comprendere appieno i rischi ei costi associati alle transazioni sui mercati finanziari.Questa è una delle forme di investimento più rischiose.



[ad_2]

Source link

Autore dell'articolo: Redazione EconomiaFinanza.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *