Aggiornamento 1-La Banca del Giappone riduce gli acquisti di JGB ed è vista come un approccio più privo di interferenze – shareandstocks.com

[ad_1]

(Aggiungi dettagli, sfondo)

Reuters, Tokyo, 29 giugno – Martedì la Bank of Japan (BOJ) ha ridotto il numero di titoli di stato giapponesi che acquisterà nel prossimo trimestre e ha modificato il suo annuncio in un piano trimestrale.

La Bank of Japan ha annunciato il suo piano di acquisto per il trimestre luglio-settembre, invece di acquistare per il mese successivo come in passato, fissando i suoi acquisti di obbligazioni per un periodo di tempo più lungo, piuttosto che affinare le sue operazioni per controllare i rendimenti obbligazionari.

Gli analisti hanno affermato che la mossa potrebbe riflettere il desiderio della Banca del Giappone di rendere più attivo il mercato obbligazionario giapponese, dopo che la politica della Banca del Giappone di fissare il rendimento dei titoli di Stato di riferimento a 10 anni vicino allo zero ha causato lo stallo delle negoziazioni.

In passato, la Banca del Giappone ha modificato attivamente la portata e la frequenza dei suoi acquisti di obbligazioni per avvertire i rendimenti dei titoli di stato giapponesi a 10 anni che si sono discostati dall’obiettivo di tasso di interesse zero.

“La Bank of Japan sta cercando di migliorare la prevedibilità delle sue operazioni. Masatoshi Inado, senior strategist obbligazionario di Mitsubishi UFJ Morgan Stanley Securities, ha affermato che sembra che il mercato sia guidato meglio da fattori diversi dalle operazioni.

Tuttavia, data la posizione dominante della banca centrale, molti analisti dubitano ancora che l’ultimo aggiustamento sia sufficiente per fornire forti incentivi commerciali.

Detiene quasi la metà di tutti i titoli di stato ed è di gran lunga il più grande acquirente di titoli di stato giapponesi anche dopo aver ridotto la dimensione degli acquisti entro tre termini: 1-3, 5-10 e 10-25 anni a partire da luglio.

In generale, a partire da giugno, i suoi tradizionali acquisti mensili di JGB saranno ridotti di 250 miliardi di yen a 5,65 trilioni di yen (51,1 miliardi di dollari USA).

Il governatore della Banca del Giappone Haruhiko Kuroda ha chiarito a marzo che il suo obiettivo di politica “circa lo 0%” si riferisce a 25 punti base sopra o sotto lo 0%, il che ovviamente serve a promuovere una maggiore volatilità del mercato.

Ma questo non è riuscito a stimolare il mercato morente.Il rendimento dei titoli di stato giapponesi a 10 anni è stato in un intervallo ristretto di due punti base (0,02%) per tutto maggio, raggiungendo il record più stretto stabilito nel giugno 2018.

La Banca del Giappone ha anche affermato nella sua ultima dichiarazione che quando è probabile che il rendimento dei titoli del Tesoro a 10 anni superi il suo obiettivo, potrebbe cambiare la frequenza e la portata degli acquisti.

1 dollaro USA = 110,59 yen Segnalato da Hideyuki Sano e Tomo Uetake; a cura di Jacqueline Wang

leggi di più

[ad_2]

Source link

Autore dell'articolo: Redazione EconomiaFinanza.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *