Aston Martin ha una controversia legale sulla “supercar” Valkyrie da 2,5 milioni di sterline

[ad_1]

Aston Martin ha fatto causa a due concessionari di automobili svizzeri, sostenendo di aver trattenuto più di 10 milioni di sterline di pagamenti dei clienti, che sono stati pagati alla sua supercar Valkyrie del valore di 2,5 milioni di sterline.

Secondo persone a conoscenza della questione, martedì mattina la casa automobilistica di lusso presenterà un documento al procuratore penale svizzero chiedendogli di indagare sul consiglio di amministrazione di Nebula Project AG.

Aston presenterà anche una causa civile contro il progetto Nebulas, che ha elaborato alcuni depositi dei clienti per le supercar.

La stessa fonte ha affermato che la casa automobilistica dirà agli investitori martedì mattina che i profitti di quest’anno subiranno una perdita di 15 milioni di sterline e che ci saranno ulteriori impatti finanziari non divulgati l’anno prossimo.

Almeno 10 milioni di sterline di questo provenivano da depositi dei clienti persi e il prossimo anno ci sarà un ulteriore impatto non quantificato.

I restanti 5 milioni di sterline provengono dalle riserve contabili, dovute a cambiamenti negli accordi commerciali dopo che Aston ha chiuso la concessionaria Aston Martin gestita dallo stesso direttore in Svizzera. L’azienda ha anche quattro distributori nel paese.

Secondo documenti e comunicati stampa precedenti sul progetto, i due direttori dell’azienda sono Andreas Baenziger e Florian Kamelger.

I due hanno aiutato Aston a finanziare Valkyrie nel 2016 offrendo di sottoscrivere il progetto ed elaborando alcuni depositi dei clienti svizzeri, che sono stati utilizzati per finanziare lo sviluppo dell’auto.

In cambio, Nebula dovrebbe incassare commissioni dalla vendita del modello Valkyrie e delle due successive vetture Valhalla e Vanquish basate sulla stessa tecnologia.

Poiché l’accordo è stato annullato, Aston ritiene che eviterà di pagare Nebula per le vendite ridotte.A lungo termine, la situazione finanziaria della casa automobilistica sarà migliore nonostante la situazione finanziaria venga colpita nei prossimi due anni. .

Questo insolito modello di finanziamento è stato implementato quando Aston era in difficoltà finanziarie e non era in grado di investire nell’auto, che sosteneva che sarebbe stata l’auto stradale più veloce e più costosa di sempre.

Sebbene i depositi pagati a Nebulas dagli acquirenti delle supercar siano stati trasferiti ad Aston, i direttori di Nebulas hanno anche raccolto più soldi da alcuni clienti, ma non li hanno trasferiti alla casa automobilistica, affermano i documenti del tribunale.

Molti clienti Aston si sono uniti alla causa e la casa automobilistica ha affermato che si atterrà all’accordo di vendita. La consegna dell’auto dovrebbe iniziare a settembre e continuare fino al prossimo anno.

Sotto la nuova gestione di Lawrence Stroll, l’azienda sta cercando di riconquistare la fiducia degli investitori, un incidente che ha messo in imbarazzo l’azienda.

miliardario canadese Ha condotto un piano di salvataggio di 540 milioni di sterline l’anno scorso Ora è il suo presidente, promuovendo le sue auto elettriche e concentrandosi sulle supercar a motore centrale basate su Valkyrie per rubare clienti alla Ferrari.

Inizialmente, le vendite di Valkyrie avrebbero dovuto iniziare nel 2020, ma sono state posticipate alla fine di quest’anno dopo che i test sui prodotti hanno colpito la pandemia.

Valkyrie è il prodotto di punta di Aston Martin, limitato a 150 modelli e 30 modelli in versione pista, progettato per assumere un ruolo guida nel promuovere l’ingresso dell’azienda nei modelli a motore centrale.

La supercar Valhalla basata su Valkyrie apparirà anche nel prossimo film di James Bond Non c’è tempo per morire.

Aston Martin ha rifiutato di commentare. I direttori di Nebulas sono stati contattati per commenti.

[ad_2]

Source link

Autore dell'articolo: Redazione EconomiaFinanza.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *