Bank of America e i broker hanno gettato le basi per il passaggio al regolamento delle azioni in un giorno

[ad_1]

Aggiornamento sui servizi finanziari

Banche e broker hanno detto alle autorità di regolamentazione statunitensi che non esiste un ostacolo insormontabile per dimezzare la finestra di due giorni per il completamento delle transazioni azionarie, una pratica di mercato che è stata censurata dopo il boom del meme di quest’anno.

Un’iniziativa a livello di settore per esplorare la praticità Accelerando Il tempo necessario per regolare milioni di transazioni azionarie ogni giorno dice alla Securities and Exchange Commission statunitense che ci sono “ostacoli e sfide”, ma questo spostamento ridurrà il rischio complessivo del mercato azionario statunitense.

Dopo che la società di brokeraggio al dettaglio Robinhood ha impedito ai clienti di acquistare determinati titoli (come GameStop e AMC) a gennaio, politici e regolatori hanno iniziato a prestare attenzione a questa pratica, durante la quale acquirenti e venditori coordinano le transazioni e trasferiscono legalmente le attività. Anche Citadel Securities e Virtu Financial, i market maker che hanno facilitato 51 trilioni di transazioni sul mercato azionario statunitense, hanno chiesto una revisione.

L’iniziativa è promossa da Sifma, che rappresenta le banche, ICI, che rappresenta i gestori degli investimenti, e DTCC, che gestisce le principali stanze di compensazione titoli statunitensi. La transizione a un periodo di liquidazione chiamato T+1 richiederà ai membri del comitato della SEC di votare sull’approvazione della modifica della regola. Sifma, ICI e DTCC hanno chiesto di incontrare il personale della SEC e informarli sulle loro scoperte.

“Abbiamo scoperto che alcuni dei problemi coinvolti nell’accorciare il ciclo di regolamento richiedono cambiamenti comportamentali, tecnici e normativi fondamentali; tuttavia, siamo lieti di segnalare che questi problemi non impediranno al settore di rivolgersi a T+1”, ha emesso alla SEC Lo hanno detto in una lettera il presidente Gary Gensler e i quattro commissari dell’agenzia. La lettera è stata pubblicata da Sifma martedì.

L’accorciamento del periodo di regolamento ridurrà i fondi chiamati broker di pagamento di margine che devono Casa di sgombero Per compensare potenziali perdite durante il regolamento della transazione.

La mega attività di trading che circonda GameStop all’inizio di quest’anno ha battuto il record della National Securities Clearing Corporation, la stanza di compensazione delle azioni DTCC. Il 28 gennaio è stato uno dei giorni di negoziazione più alti della sua storia: i 474 milioni di transazioni elaborate dall’NSCC sono stati oltre 100 milioni in più rispetto al picco delle turbolenze del mercato del coronavirus nel marzo 2020. I requisiti di margine del settore della stanza di compensazione sono passati da 26 miliardi di dollari a 33,5 miliardi di dollari.

Tra le aree identificate come “sfide” da Sifma, DTCC e ICI ci sono le pratiche relative alla determinazione della causa del fallimento del regolamento, alla consegna di documenti agli investitori, al prestito di titoli, al trasferimento di attività in tutto il mondo e alla creazione e al rimborso di fondi negoziati in borsa. L’organizzazione ha scoperto che alcuni problemi possono essere risolti con una maggiore automazione del sistema di back-end, mentre altri problemi richiedono cambiamenti nel comportamento.

Tuttavia, ha respinto la richiesta di regolamento delle operazioni nello stesso giorno in cui l’operazione è stata eseguita, poiché ciò richiedeva un ridisegno del sistema di negoziazione e regolamento dei titoli. Ha aggiunto che ciò significa che gli investitori devono finanziare tutte le transazioni in anticipo e i servizi correlati come il sistema di pagamento della Fed devono essere disponibili più a lungo, “il che potrebbe aumentare la probabilità di fallimento”.

L’obiettivo di DTCC, Sifma e ICI è di completare la loro analisi entro la fine di settembre.

[ad_2]

Source link

Autore dell'articolo: Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *