Bank of Hong Kong: copertura contro l’inflazione

[ad_1]

Le banche si proteggono dall’inflazione
A causa del basso rapporto prestiti/depositi, il settore bancario cinese ha beneficiato di un’inflazione più elevata e di rendimenti obbligazionari più elevati.
Suggeriamo inoltre che le loro varie caratteristiche difensive li rendano idonei strumenti di copertura dell’inflazione nel contesto di maggiori investimenti e incertezza normativa.
Queste banche sembrano essere pronte per un forte rimbalzo della crescita dell’utile netto nel secondo trimestre del 2021, che potrebbe innescare un re-rating a inizio e metà agosto.

Ribadire l’aumento delle partecipazioni in settori con una migliore qualità degli attivi e una crescente crescita dei profitti.

A causa del basso LDR, NIM ha beneficiato dell’inflazione e dell’aumento dei tassi di interesse.
Ciò è in parte dovuto al basso rapporto prestiti/depositi (LDR) delle banche cinesi: le banche che copriamo erano in media dell’81,5% nel primo trimestre del 2021. La liquidità di questi depositi in eccedenza viene solitamente investita dalle banche in attività a reddito fisso (principalmente obbligazioni e attività interbancarie), beneficiando di rendimenti crescenti. Tra le banche che monitoriamo, Agricultural Bank of China e Rural Commercial Bank hanno i LDR più bassi, che sono stati del 73,5% e del 69,8% nel primo trimestre del 21 (Figura 6). Se la Cina inizia ad aumentare il tasso di prestito primario, aumenterà anche il margine di interesse netto (NIM) (LPR). Infatti, tassi di interesse ipotecari più elevati (in aumento di 10 punti base da inizio anno a maggio 21) dovrebbero aumentare il margine di interesse netto.

Una buona copertura contro l’inflazione ha molte proprietà difensive. Queste caratteristiche difensive includono il loro beta record basso (rispetto all’indice MSCI China è sceso a 0,55, un minimo record); (ii) la qualità degli attivi, l’utile netto e il DPS per gli stress test della guerra commerciale e della pandemia; (iii) Riteniamo che gli investitori riducono ancora significativamente le loro posizioni nelle banche cinesi nei loro portafogli di investimento; (iv) basse valutazioni, i prezzi delle azioni implicano la ciclicità del settore; (v) basse valutazioni, i prezzi delle azioni implicano che i cicli del settore devono affrontare la percezione del mercato da parte degli investitori Preoccupazioni per la i rischi normativi si sono intensificati e riteniamo che le banche cinesi siano buoni strumenti di copertura dell’inflazione. Nel secondo trimestre del 21, l’azienda è pronta a ottenere una crescita significativa dell’utile netto.

Ora che la stagione dei rapporti 2Q21F di agosto si avvicina sempre di più, l’utile netto di queste banche dovrebbe aumentare in modo significativo a causa di una significativa riduzione del numero di base. Ciò è particolarmente vero per le grandi banche, il cui utile netto è diminuito del 28% su base annua nel secondo trimestre del 2020 ed è aumentato del 5% nel primo trimestre del 2020. Riteniamo che quando la China Banking Regulatory Commission ha annunciato la crescita dell’utile netto del sistema 2Q21 a metà-inizio agosto, diventerà un fattore scatenante per queste banche di rivalutare.
Reiterare per aumentare le partecipazioni, China Merchants Bank, Ping An, China Construction Bank e CITIC sono le scelte migliori. Utilizziamo un GGM rettificato sottoposto a stress test per valutare le banche cinesi. La redditività sembra essere in aumento e gli indicatori di qualità degli attivi dovrebbero continuare a battere le aspettative. Come accennato in precedenza, questo è essenziale affinché la banca mantenga le sue eccezionali prestazioni da inizio anno. La migliore qualità degli asset e la crescita dei profitti sono i due fattori scatenanti del re-rating. I rischi al ribasso includono prestazioni economiche e rischi politici inferiori alle attese.

China CITIC Bank aumenta le entrate e chiude al prezzo indicativo: HK $ 6,30, HK $ 4,17
Ammiriamo la velocità con cui riduce il rischio e la sua importante trasformazione del suo portafoglio prestiti da corporate a consumer. Dopo il calo dall’AF13, riteniamo che il suo ROE sia finalmente migliorato nell’AF21 grazie al rimbalzo della crescita dell’utile netto.

Chiusura ADD, TP China Merchants Bank: 75,50 dollari di Hong Kong, 68,65 dollari di Hong Kong Il nostro settore preferito è CMB. A causa della sua attività bancaria al dettaglio, prevediamo che il suo ROE e un utile netto migliore dei pari continueranno. Riteniamo inoltre che il suo team di gestione e l’attività di prestito al consumo siano piuttosto forti.

Indirizzo di Ping An Bank, prezzo indicativo di RMB 27,40,

Ping An Bank ha beneficiato molto del costante calo del tasso di insolvenza mensile delle carte di credito. A causa dell’inasprimento delle normative, anche qualsiasi perdita di quota di mercato subita dalle società fintech potrebbe trarne vantaggio.

[ad_2]

Source link

Autore dell'articolo: Redazione EconomiaFinanza.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *