Biden combatte il gruppo di hacker russi limitando le società informatiche Reuters

[ad_1]

© Reuters. File foto: 5 ottobre 2013, la recinzione intorno al Dipartimento del Commercio degli Stati Uniti a Washington, Reuters/Mike Theiler

Karen Freifield

Washington (Reuters)-Gli Stati Uniti hanno lanciato venerdì un nuovo giro di vite sull’industria della sicurezza informatica russa, limitando il commercio con quattro società di tecnologia dell’informazione e altre due entità, coinvolgendo Washington che accusa il governo russo di attività “aggressive e dannose” -Comprese le attività di spionaggio digitale .

Un post del Dipartimento del Commercio ha dichiarato che queste sei entità sono state sanzionate dal Dipartimento del Tesoro degli Stati Uniti ad aprile e che l’obiettivo del dipartimento è supportare le aziende nel campo tecnico dei servizi di intelligence russi.

La loro aggiunta alla lista nera del Dipartimento del Commercio significa che le aziende americane non possono vendere loro senza una licenza, che raramente viene concessa.

L’annuncio è stato emesso dopo le sanzioni di aprile volte a punire l’hacking di Mosca, l’interferenza nelle elezioni statunitensi dello scorso anno, l’avvelenamento del critico del Cremlino Alexei Navalny e altri presunti atti dolosi.

Emergono mentre gli Stati Uniti stanno rispondendo ai tamburi di intrusione digitale attribuiti alle spie sostenute dal governo russo e a una serie di epidemie di ransomware sempre più distruttive attribuite ai criminali informatici russi.

Le entità aggiunte alla lista nera sono Aktsionernoe Obshchaestvo AST; Aktsionernoe Obshchestvo Pasit; Aktsionernoe Obshchestvo Pozitiv Teknolodzhiz, noto anche come JSC Positive Technologies; Federal State Autonomous Agency Military Innovation and Technology City Era; Federal State Autonomous Science Institute Scientific Research Institute Professional Security Computing Equipment e automazione (SVA) e Obshchestvo S Ogranichennoi Otvetstvennostyu Neobit.

Era è un centro di ricerca e un parco tecnologico gestito dal Ministero della Difesa russo; Pasit è una società IT che sviluppa ricerca e sviluppo per supportare le operazioni di rete dannose dell’Agenzia di intelligence straniera russa; SVA è un’organizzazione statale russa che supporta anche attività dannose operazioni di rete; Secondo gli Stati Uniti, i clienti delle società di sicurezza IT russe Neobit, AST e Positive Technologies includono il governo russo.

Positive Technologies ha dichiarato che la dichiarazione del Dipartimento del Commercio non conteneva nuove informazioni.La società ha partecipato a “scambi di informazioni etiche con la comunità professionale della sicurezza delle informazioni” e non è mai stata coinvolta in attacchi alle infrastrutture statunitensi.

Le altre entità non hanno risposto immediatamente alle richieste di commento o non sono state raggiunte.

Le restrizioni all’industria tecnologica russa sono state attuate da diversi mesi. Lo stesso giorno in cui sono state annunciate le sanzioni contro il Ministero delle finanze, John Demers, allora assistente del procuratore generale, ha detto ai giornalisti che i funzionari stavano valutando dozzine di aziende russe per sottoporle al ministero del Commercio.

Demers ha affermato che quando gli investigatori valuteranno se un’azienda è a rischio, esamineranno “le connessioni note tra una particolare azienda e l’intelligence russa”. Ha affermato che anche le società non russe con operazioni di back-office in Russia saranno soggette a controllo.

Gli Stati Uniti hanno aggiunto entità alla lista nera del commercio del Dipartimento del Commercio, sostenendo che rappresenta un rischio per la sicurezza nazionale degli Stati Uniti o per gli interessi di politica estera.

Dichiarazione di non responsabilità: Media convergenti Vorrei ricordarti che i dati contenuti in questo sito Web potrebbero non essere in tempo reale o accurati. Tutti i CFD (azioni, indici, futures) e i prezzi delle valute estere non sono forniti dalle borse, ma dai market maker, quindi i prezzi potrebbero essere imprecisi e potrebbero essere diversi dai prezzi di mercato effettivi, il che significa che i prezzi sono indicativi. Non per scopi di trading. Pertanto, Fusion Media non è responsabile per eventuali perdite di transazione che potresti subire a causa dell’utilizzo di questi dati.

Media convergenti Fusion Media o chiunque sia collegato a Fusion Media non sarà responsabile per eventuali perdite o danni causati dall’affidamento a dati, quotazioni, grafici e segnali di acquisto/vendita contenuti in questo sito web. Si prega di comprendere appieno i rischi ei costi associati alle transazioni sui mercati finanziari.Questa è una delle forme di investimento più rischiose.



[ad_2]

Source link

Autore dell'articolo: Redazione EconomiaFinanza.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *