Bill Ackerman costretto a ristrutturare l’accordo con la Universal Music

[ad_1]

Pershing Square di Bill Ackman è stata costretta a ristrutturare un affare da 4 miliardi di dollari per acquistare una quota del 10% di Universal Music, la società che ospita artisti come Taylor Swift. La società dietro di essa, i regolatori statunitensi si sono opposti alla forma iniziale della transazione.

Pershing ha concordato il mese scorso di acquistare azioni dal proprietario di Universal, Vivendi, attraverso una società di acquisizione di scopo speciale chiamata Pershing Square Tottine Holdings.Ma in uno dichiarazione Lunedì, la società di Ackerman ha dichiarato che la Securities and Exchange Commission degli Stati Uniti ha riscontrato problemi con la transazione.

Pershing ha dichiarato lunedì: “Il motivo per cui abbiamo deciso di cercare una combinazione aziendale iniziale alternativa (IBC) è che la SEC ha sollevato questioni relative a diversi elementi della transazione proposta, in particolare, se la struttura del nostro IBC è conforme al New York Stock Regolamento cambio”.

Ha aggiunto: “Tuttavia, sebbene PSTH non sia stato in grado di completare la transazione UMG, la nostra controparte non è stata lasciata sull’altare. Pershing Plaza soddisferà l’impegno di PSTH nei confronti di Vivendi”.

Ha affermato che Pershing Plaza prevede di diventare un azionista a lungo termine di Global, e Global sarà quotata ad Amsterdam.

[ad_2]

Source link

Autore dell'articolo: Redazione EconomiaFinanza.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *