Biotecnologie e farmaceutica: qual è la differenza?

[ad_1]

Sia le aziende biotech che le aziende farmaceutiche producono farmaci, ma i farmaci prodotti dalle aziende biotech provengono da organismi viventi, mentre i farmaci prodotti dalle aziende farmaceutiche hanno solitamente una base chimica.

L’emergere del termine biofarmaci complica ulteriormente il problema. Questo termine descrive le aziende che utilizzano fonti sia biotecnologiche che chimiche nella loro assistenza sanitaria Ricerca e sviluppo (R&S).

Punti chiave

  • Le aziende di biotecnologia (biotecnologia) ottengono prodotti dall’estrazione o dalla manipolazione di organismi viventi.
  • Le aziende farmaceutiche producono farmaci da prodotti chimici e processi sintetici.
  • Nel campo degli investimenti, questi due sono importanti settori industriali e, sebbene presentino somiglianze in generale, il loro profilo di rischio è completamente diverso.

Biotecnologia

I prodotti comuni come birra e vino, detersivi e qualsiasi cosa fatta di plastica sono Biotecnologia Prodotto. Sin dai tempi antichi, gli esseri umani hanno utilizzato la biotecnologia per allevare animali e migliorare i raccolti.

Tuttavia, nel mondo finanziario moderno, le società di biotecnologia costituiscono un settore denominato collettivamente biotecnologia. Ricercano, sviluppano e producono una varietà di prodotti commerciali, ma la maggior parte di essi si concentra su applicazioni mediche o agricole.

Il processo mediante il quale un’azienda di biotecnologia utilizza organismi viventi per fabbricare prodotti o risolvere problemi. L’identificazione e l’acquisizione del DNA hanno aiutato l’industria a fare un enorme passo avanti. Le aziende in questo campo hanno sviluppato colture resistenti ai parassiti, sviluppato biocarburanti come l’etanolo e sviluppato cloni genetici.

Ci sono anche introduzioni di prodotti su larga scala bio-farmacia droga. Alcuni dei prodotti medici biotecnologici più comunemente usati lanciati di recente includono:

  • Humira di AbbVie è usato per trattare l’artrite, la psoriasi, il morbo di Crohn e altre malattie.
  • Rituxan di Roche è usato per rallentare la crescita dei tumori in molti tumori.
  • Enbrel di Amgen/Pfizer è usato per trattare una varietà di malattie autoimmuni.

Ad agosto 2021, le aziende biotecnologiche di maggior valore negli Stati Uniti sono Johnson & Johnson, Pfizer, Eli Lilly e Thermo Fisher Scientific.

Negli ultimi anni, le startup biotecnologiche sono fiorite insieme alle aziende di tecnologia informatica della Silicon Valley. La maggior parte degli obiettivi è utilizzare processi biotecnologici per creare farmaci innovativi.

Secondo alcune previsioni, entro il 2026 la sola biotecnologia medica raggiungerà i 500 miliardi di dollari.

farmaceutico

Come industria, farmaceutico L’azienda ricerca, sviluppa e vende farmaci realizzati principalmente da fonti artificiali.

Alcune moderne aziende farmaceutiche hanno una lunga storia, come la società tedesca Bayer, il cui fondatore ha registrato l’aspirina come marchio nel 1899. A partire dal 2021, la più grande azienda farmaceutica del mondo è Johnson & Johnson, seguita da Roche e Pfizer.

I prodotti farmaceutici possono impiegare molti anni per completare la fase di ricerca e sviluppo prima di essere finalmente lanciati sul mercato. Parte del lungo processo di ricerca e sviluppo include l’ottenimento dell’approvazione della Food and Drug Administration (FDA).

Le più grandi aziende del settore forniscono risultati stabili, ma con la regolare apertura di nuove società, il settore continua a crescere.

Biotecnologie e business farmaceutico

Dal punto di vista puramente degli investitori, la biotecnologia e i prodotti farmaceutici sono proposte completamente diverse. Gli analisti considerano la spesa di ricerca e sviluppo (R&S) di un’azienda come percentuale delle vendite per confrontare un’azienda con un’altra.

Le aziende biotecnologiche hanno generalmente un livello molto alto Costo operativo Perché partecipano a ricerche, sviluppo e test che richiedono anni per essere completati. Il risultato potrebbe essere una svolta storica o un completo fallimento. Gli investitori nelle sue azioni vanno bene fino in fondo, al rialzo o al ribasso.

Inoltre, se la ricerca o il prodotto finale sono ritenuti dannosi, l’industria può trovare ostacoli allo sviluppo di nuovi prodotti. Ad esempio, alcuni paesi vietano piante e prodotti geneticamente modificati.

Alla biotecnologia è stato dato un vantaggio per compensare i suoi svantaggi in termini di costi. Sebbene le aziende farmaceutiche abbiano solitamente cinque anni di diritti esclusivi per produrre e vendere farmaci, la biotecnologia può ricevere 12 anni di protezione brevettuale.

Al contrario, le grandi aziende farmaceutiche ottengono entrate stabili dai prodotti esistenti pur mantenendo gli sforzi di ricerca e sviluppo volti a migliorare i prodotti esistenti o a creare nuovi prodotti.

Le aziende farmaceutiche cercano di mantenere una pipeline stabile di nuovi prodotti in diverse fasi di sviluppo. Il processo di sviluppo di un nuovo farmaco può richiedere fino a 15 anni per essere completato. La FDA richiede che la maggior parte dei nuovi farmaci sia sottoposta a diverse fasi di test, che a loro volta possono richiedere fino a otto anni circa. Inoltre, anche se un’azienda immette sul mercato un nuovo farmaco, ciò non significa che sarà ampiamente riconosciuto e utilizzato dai medici.

Linea di fondo

Sia i titoli farmaceutici che quelli biotecnologici devono affrontare un processo costoso che, in caso di successo, può produrre prodotti altamente redditizi. Tuttavia, questo processo è estremamente imprevedibile e, per una piccola azienda biotecnologica, potrebbe rivelarsi molto dannoso e irreversibile. Le aziende farmaceutiche sono generalmente in grado di resistere a battute d’arresto e fallimenti grazie alla loro base di entrate su larga scala e diversificata. La concorrenza è più rilevante e costosa per le aziende farmaceutiche e quindi richiede canali forti e entrate non organiche (ad esempio, attraverso fusioni o alleanze).La considerazione di questi temi chiave può essere Investi con cautela.

[ad_2]

Source link

Autore dell'articolo: Redazione EconomiaFinanza.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *