Bitcoin e Ripple: qual è la differenza?

[ad_1]

Dall’esterno, il campo degli investimenti in criptovalute sembra essere limitato a Bitcoin. Essendo la criptovaluta più famosa, Bitcoin è in una posizione di leadership in termini di valore di mercato e attrattiva complessiva per gli investitori.

Tuttavia, per coloro che sono interessati a diversificare il proprio portafoglio di investimenti e a provare a utilizzare monete che hanno opinioni diverse sul concetto di valuta digitale, ci sono molte altre opzioni. XRP di Ripple è uno di questi. Nel luglio 2021, le criptovalute si sono classificate al sesto posto in termini di capitalizzazione di mercato totale. Diamo un’occhiata più da vicino alla differenza tra XRP e Bitcoin e altri principali token digitali.

Punti chiave

  • Ripple è la società dietro la criptovaluta XRP.
  • La conferma della transazione Bitcoin può richiedere molti minuti e il costo della transazione è elevato, mentre le transazioni XRP vengono confermate entro pochi secondi e il costo è molto basso.
  • XRP è una tecnologia nota principalmente per la sua rete e protocollo di pagamento digitale.
  • Molte grandi banche utilizzano il sistema di pagamento XRP.

Bitcoin

Bitcoin opera in luoghi pubblici Blockchain Un libro mastro che supporta le valute digitali utilizzate per facilitare i pagamenti di beni e servizi. La rete Bitcoin si basa sul concetto di blockchain, che è un registro pubblico delle transazioni verificate e della tenuta dei registri.

I minatori verificano continuamente le transazioni e le aggiungono alla blockchain di Bitcoin. In cambio del tempo e della potenza di calcolo necessari per verificare il registro in questo modo, i minatori riceveranno premi BTC dopo aver verificato con successo le transazioni.

ondulazione

XRP è la criptovaluta nativa per i prodotti sviluppati da Ripple Labs.I suoi prodotti sono utilizzati nei sistemi di regolamento dei pagamenti, scambio di beni e rimesse, più simili veloce, Una valuta internazionale e un servizio di trasferimento sicuro utilizzato da banche e reti di intermediari finanziari. Rispetto a Bitcoin, XRP è pre-minato e utilizza un metodo di mining meno complesso.

Nei reportage, XRP e Ripple sono spesso usati in modo intercambiabile. I due sono in realtà diversi. Ripple è il nome della società e della rete dietro la criptovaluta XRP.

La società è stata fondata come rete di fiducia peer-to-peer utilizzando i social media. Gli utenti della rete possono aggirare le banche e fornire prestiti e linee di credito aperte l’un l’altro. Ma la rete non è riuscita a decollare.

Nel 2012, tre anni dopo che Bitcoin ha inaugurato l’era della criptovaluta, Ripple ha cambiato direzione ed è diventata OpenCoin, una rete di rimesse in cui grandi imprese e società di servizi finanziari fungono da controparti per le transazioni.

La sua criptovaluta XRP è stata lanciata nello stesso anno, la società ha 80 miliardi di token e il suo co-fondatore ha 20 miliardi di token. Lo scopo di XRP è quello di fungere da meccanismo intermedio per lo scambio tra due valute o reti. OpenCoin è diventato Ripple Labs nel settembre 2013.

Ripple si descrive come una rete di pagamento globale i cui clienti includono le principali banche e servizi finanziari. XRP viene utilizzato nei suoi prodotti per facilitare una rapida conversione tra valute diverse.

Differenza principale

Le principali differenze tra Bitcoin e XRP sono le seguenti:

Entrambi hanno metodi diversi per verificare le transazioni

La rete Ripple non utilizza il concetto di blockchain mining, ma utilizza un meccanismo di consenso distribuito unico per verificare le transazioni, in cui i nodi partecipanti verificano l’autenticità delle transazioni tramite polling. Ciò può ottenere una conferma quasi istantanea senza un’autorità centrale.

Il risultato è che XRP rimane decentralizzato ed è più veloce e affidabile di molti concorrenti. Ciò significa anche che rispetto a Bitcoin, l’energia consumata dal sistema di consenso XRP è trascurabile e Bitcoin è considerato un maiale energetico.

XRP è più economico e più veloce di Bitcoin

A causa della complessità e dell’intensità del mining utilizzato nelle criptovalute, la conferma della transazione Bitcoin può richiedere molti minuti e i costi di transazione sono elevati. Le transazioni XRP vengono confermate in pochi secondi e di solito vengono eseguite a un costo molto basso.

Simile alle commissioni di elaborazione delle transazioni Bitcoin, vengono addebitate anche le transazioni XRP. Ogni volta che viene eseguita una transazione sulla rete Ripple, all’utente (individuo o organizzazione) viene addebitato un piccolo importo di XRP.

XRP ha più monete sul mercato

Al momento del lancio è stato pre-minato circa 1 miliardo di XRP, che è stato gradualmente immesso sul mercato dai suoi principali investitori.Al contrario, la fornitura di Bitcoin è con cappuccio 21 milioni, il che significa che ci saranno sempre solo 21 milioni di Bitcoin. La scarsità artificiale di BTC ha contribuito a suscitare l’interesse degli investitori per il suo potenziale come riserva di valore.

XRP e Bitcoin hanno meccanismi di circolazione differenti

Quando un minatore scopre Bitcoin, il Bitcoin verrà rilasciato e aggiunto alla rete. Non seguono il programma di rilascio e la loro fornitura dipende principalmente dalla velocità della rete e dalla difficoltà degli algoritmi utilizzati per estrarre le monete.

I contratti intelligenti controllano il rilascio di XRP. Ripple prevede di rilasciare fino a 1 miliardo di token XRP al mese, gestiti da uno smart contract integrato; l’attuale circolazione supera i 50 miliardi.

Qualsiasi parte inutilizzata di XRP in un mese specifico verrà trasferita indietro depositare in garanzia account. Questo meccanismo garantisce che la criptovaluta XRP non venga abusata a causa di un eccesso di offerta della criptovaluta XRP e ci vorranno molti anni per ottenere tutte le criptovalute.

In generale, rispetto a Bitcoin, XRP ha tempi di elaborazione più brevi e commissioni di transazione inferiori.

Esempio di Bitcoin e Ripple

Per comprendere i due attraverso un confronto nel mondo reale, ecco alcune analogie.

Peter che vive negli Stati Uniti visita Walmart e paga i beni che ha acquistato negli Stati Uniti. DollaroPuò anche usare i suoi dollari USA per acquistare altre valute per il trading e gli investimenti, come ad esempio Sterlina inglese o Yen giapponese, e venderli in seguito per profitto o perdita.

Bitcoin è una valuta digitale equivalente, ad esempio può sostituire il dollaro reale. Peter può acquistare e pagare in Bitcoin, oppure può acquistare Bitcoin per trading e investimento, e successivamente vendere per profitto o perdita, proprio come scambiare qualsiasi altra valuta legale come la sterlina britannica o lo yen giapponese.

Se Peter negli Stati Uniti vuole inviare 100 dollari a Paul in Italia, può farlo incaricando la sua banca americana di eseguire la transazione. Dopo aver addebitato le commissioni necessarie, Peter’s Bank of America utilizzerà l’odierno sistema SWIFT per emettere istruzioni per depositare l’equivalente in euro (o dollaro USA) sul conto bancario italiano di Paul. Questo processo può comportare costi elevati a entrambe le estremità e richiede un certo numero di giorni per l’elaborazione.

Inserisci Ripple, che è un sistema di pagamento e regolamento che ha anche la valuta XRP.

Il sistema di pagamento di Ripple utilizza token XRP per trasferire risorse sulla rete Ripple. Gli stessi 100 USD possono essere convertiti istantaneamente da Peter nell’equivalente token XRP e quindi possono essere trasferiti istantaneamente all’account di Paul tramite la rete Ripple.

Dopo che la rete Ripple decentralizzata ha verificato e autenticato correttamente la transazione, Paul riceverà i token XRP. Può scegliere di riconvertirlo in USD o in qualsiasi altra valuta di sua scelta, o anche tenerlo come token XRP. Il processo di verifica è più veloce di Bitcoin e dei tradizionali sistemi di rimessa.

Linea di fondo

Sebbene il modo in cui funziona Ripple sia un po’ complicato, l’esempio sopra spiega il suo principio di funzionamento di base. Il sistema Ripple ha un punteggio migliore rispetto alla rete Bitcoin grazie ai tempi di elaborazione più brevi e alle commissioni di transazione inferiori. D’altra parte, BTC è generalmente più diffuso e conosciuto di XRP, il che gli conferisce vantaggi in altre aree.

Bitcoin è ancora un vero sistema pubblico e non appartiene a nessun individuo, autorità o governo. Sebbene la rete Ripple sia decentralizzata, è di proprietà e gestita da una società privata con lo stesso nome. Sebbene entrambi abbiano token di criptovaluta unici, questi due popolari sistemi virtuali soddisfano usi diversi.

[ad_2]

Source link

Autore dell'articolo: Redazione EconomiaFinanza.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *