Boris Johnson porrà fine a quasi tutte le restrizioni Covid in Inghilterra il 19 luglio

[ad_1]

Boris Johnson sta spingendo per revocare quasi tutte le restanti restrizioni sul coronavirus in Inghilterra il 19 luglio, nonostante il suo stesso scienziato avverta che la pandemia sta peggiorando.

Johnson ha fatto un commento pessimista perché ha ammesso che entro il giorno della riapertura, il numero di casi potrebbe quasi raddoppiare a 50.000 al giorno e il bilancio delle vittime potrebbe continuare a salire.

Accompagnato dai suoi consulenti scientifici e medici, Johnson ha ammesso che è possibile re-implementare le restrizioni in inverno e ha affermato che continuerà a indossare una maschera in situazioni affollate.

Il leader del partito laburista Keir Starmer ha accusato Johnson di essere “sconsiderato” e di schierarsi con il sindacato, che spera di essere ancora obbligato a indossare mascherine nei luoghi chiusi e sui mezzi pubblici.

L’abolizione dell’obbligo legale di indossare le mascherine è una mossa totem dei parlamentari conservatori che “sospettano il blocco”. Ma il mese scorso, pochi giorni dopo la revoca delle misure, con l’aumento del numero di casi, Israele ha rinnovato l’obbligo di indossare maschere in casa.

Tuttavia, Johnson ha affermato che è tempo di porre fine alla “guida governativa” e ritiene che le persone si assumeranno la responsabilità del virus.

Se tutto andrà secondo il piano del primo ministro britannico, le restrizioni legali sugli incontri sociali e i requisiti legali per indossare maschere e mantenere il distanziamento sociale scadranno il 19 luglio. Le linee guida dell’azienda sul “lavoro da casa” saranno annullate.

Tutte le attività rimanenti, comprese le discoteche, saranno riaperte, mentre bar, teatri e stadi potranno funzionare a pieno regime.

Sebbene alcuni parlamentari conservatori abbiano gridato “Alleluia” quando hanno saputo che le restrizioni legali del Covid sarebbero state revocate, a meno che i dati non si deteriorino drasticamente – la decisione finale verrà presa il 12 luglio – ma gli scienziati sono molto più cauti.

Il capo consulente scientifico Patrick Vallance ha affermato che il successo del programma vaccinale ha indebolito il legame tra infezione e ricovero, ma “non ha interrotto completamente questo legame” e ha avvertito che “attualmente stiamo affrontando un problema sempre più serio. Epidemie, dobbiamo agire. Perciò”.

L’ufficiale medico capo dell’Inghilterra, Chris Whitty, ha dichiarato che esiste un “consenso molto chiaro” sulla necessità di adottare alcune misure e cautela. Ma sostiene il piano di Johnson.

“A un certo punto, ti troverai in una situazione in cui non stai davvero evitando il ricovero e la morte, ma semplicemente rimandandoli”, ha detto.

Il piano di Johnson per “coesistere con il nuovo virus corona” nel Regno Unito

  • Passaggio 4 nella tabella di marcia del governo il 19 luglio
    Boris Johnson ha affermato che, a meno che i dati non si deteriorino drasticamente, la maggior parte delle restrizioni legali contro il Covid-19 terminerà in Inghilterra il 19 luglio.Il Primo Ministro annuncerà la decisione finale il 12 luglio

  • Annulla la guida “lavoro da casa”
    Dal 19 luglio il datore di lavoro concorderà con il dipendente il rientro sul posto di lavoro

  • Indossare la mascherina non è più un obbligo di legge
    Indossare una maschera dipenderà dal giudizio personale, ma alcune aziende (come gli operatori dei trasporti) potrebbero richiedere di indossare una maschera

  • Le regole sul distanziamento sociale stanno per scadere
    Sarà cancellata la regola del distanziamento sociale di un metro o più che rende molto difficile il funzionamento di bar, ristoranti e locali di intrattenimento entertainment

  • Riaperte tutte le attività rimaste chiuse
    Le restrizioni finali sulle transazioni verranno revocate e le discoteche verranno aggiunte all’elenco dei locali che possono essere riaperti

  • Il certificato Covid-19 non è un requisito legale
    L’uso dei passaporti vaccinali non è obbligatorio in Cina, ma gli organizzatori di alcuni eventi su larga scala possono scegliere di richiedere ai clienti di fornire un certificato di vaccinazione o un test di coronavirus negativo per aiutarli a sentirsi al sicuro

  • Lascia andare i viaggi in uscita
    I ministri formuleranno presto un piano per consentire ai viaggiatori dall’Inghilterra di recarsi nei paesi elencati nell’elenco dell’ambra dopo aver ricevuto due vaccinazioni contro il Covid-19, senza la necessità di isolamento al ritorno

  • Finisce il sistema “bolla” della scuola
    Il segretario all’istruzione Gavin Williamson sta per annunciare piani per sostituire l’autoisolamento distruttivo di un gran numero di studenti con un sistema di test

Gli ultimi dati mostrano che ci sono 27.334 infezioni da coronavirus in più nel Regno Unito, con un aumento del 53% negli ultimi 7 giorni. Nello stesso periodo di 7 giorni, il numero di ricoveri è aumentato del 24%. Lunedì sono stati segnalati altri nove decessi per Covid-19.

Sebbene altri ministri tra cui Rishi Sunak, il Cancelliere dello Scacchiere (Rishi Sunak), si siano vantati di aver gettato via la maschera il prima possibile, Johnson ha affermato che avrebbe continuato a indossare la maschera in situazioni affollate e si è espresso “educato”.

Il partito laburista ha sostenuto che questi messaggi contrastanti avrebbero diffuso la confusione pubblica e i ministri hanno riconosciuto che il sindaco di Londra Sadiq Khan potrebbe ancora aver bisogno di indossare una maschera sui trasporti pubblici nella capitale.

Johnson ha affermato che il governo sta lavorando duramente per porre fine alle restrizioni dovute alla “linea di fuoco” durante le vacanze estive scolastiche. Un’altra opzione è aspettare fino al 2022, dopo il periodo influenzale invernale. “Se non vai ora, quando andrai?” Ha aggiunto.

Martedì il segretario all’Istruzione Gavin Williamson annuncerà l’abolizione del sistema della “bolla scolastica” Auto-isolamento, Sostituito da test.

Alla fine di questo mese, potrebbero essere ripresi i viaggi all’estero esenti da quarantena che consentono agli adulti con doppio sperone e ai loro figli di recarsi nei paesi della “Lista dell’ambra”.

L’intervallo tra le vaccinazioni per i bambini sotto i 40 anni sarà ridotto da 12 settimane a 8 settimane. Tutte le restrizioni legali che limitano le riunioni al chiuso e all’aperto saranno revocate. Saranno inoltre revocate le restrizioni sugli eventi su larga scala.

Tuttavia, continueranno a sussistere alcune restrizioni legali. Coloro che risulteranno positivi al Covid-19 dovranno comunque autoisolarsi e seguire le regole di distanziamento sociale. Anche i porti di ingresso britannici richiederanno mascherine.

Johnson ha dichiarato che avrebbe “fatto tutto il possibile” per evitare di imporre nuovamente le restrizioni, ma un documento del governo ha affermato che se il Paese dovesse affrontare difficoltà in autunno o in inverno, il certificato di stato Covid può “fornire un mezzo per mantenere operative le attività e le imprese”. normalmente.” .

Tuttavia, di fronte all’aumento del numero di infezioni, se Johnson abbia preso la decisione giusta per portare avanti la politica di allentamento finale, le opinioni scientifiche sono divise.

Catherine Henderson, preside del Royal College of Emergency Medicine e consulente presso il St Thomas’ Hospital di Londra, ha affermato che il governo aveva mostrato “un certo grado di mascolinità e trionfo” nell’assemblea prima del 19 luglio.

“La nostra situazione non è buona e la pandemia non è stata soppressa. Al contrario, la prossima fase di sblocco è in realtà il più piccolo dei tanti inconvenienti”, ha affermato. “Dobbiamo stare attenti a mantenere un messaggio molto sottile e sottile.”

Henderson ha anche affermato di essere preoccupata che l’alto tasso di infezione tra i giovani colpirà il personale del SSN, che è costretto ad autoisolarsi. Henderson ha dichiarato: “I miei turni giornalieri sono molto brevi perché le persone si autoisolano”, ha aggiunto, aggiungendo che si aspetta che più dipendenti siano assenti dopo il 19 luglio.

Ma Paul Hunter, professore di medicina all’Università dell’East Anglia, ha dichiarato: “Si ritiene generalmente che il nuovo virus corona non scomparirà mai. I nipoti dei nostri nipoti saranno infettati da Sars-Cov-2”.

Il professor Hunter ha affermato che è meglio allentare le restrizioni il 19 luglio, perché l’estate si avvicina, le scuole sono chiuse e la maggior parte degli adulti ha completato i corsi di vaccinazione. In autunno, la scuola riprenderà le lezioni, l’immunità inizia a indebolirsi e l’influenza ricompare.

Ha detto: “Quindi, anche se il numero di casi sta attualmente aumentando abbastanza velocemente, forse a causa delle celebrazioni dell’Euro, penso ancora che sia più sicuro revocare le restrizioni ora che in autunno”, ha detto. Euro 2020 Campionato di calcio.

[ad_2]

Source link

Autore dell'articolo: Redazione EconomiaFinanza.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *