Canali distributivi diretti e indiretti: qual è la differenza?

[ad_1]

Canali di distribuzione diretti e indiretti: una panoramica

Una specie di Canali di distribuzione È una serie di imprese o intermediari che i beni oi servizi attraversano prima di raggiungere il consumatore finale. Canale Diviso in forma diretta e forma indiretta.

I canali di distribuzione possono includere produttori, magazzini, centri di trasporto, rivenditori e persino Internet. I canali diretti consentono ai clienti di acquistare prodotti direttamente dai produttori, mentre i canali indiretti forniscono prodotti ai consumatori attraverso altri canali di distribuzione.

Le aziende che utilizzano la consegna diretta necessitano di un proprio team logistico e di veicoli di trasporto. Chi ha canali di distribuzione indiretti deve stabilire rapporti con sistemi di vendita di terze parti.

I beni ei servizi prodotti devono trovare un modo per raggiungere i consumatori.Il ruolo dei canali di distribuzione è quello di fornire beni e servizi efficientePossono essere spediti presso un punto vendita al dettaglio o direttamente presso il domicilio del cliente.

I canali di vendita diretta hanno pro e contro. Lo stesso vale per i canali indiretti.Questo è il lavoro dei manager e di altro personale correlato Governo d’impresa Trova il metodo più efficace in base alle esigenze specifiche dell’azienda.

Qual è la differenza tra canali di distribuzione diretti e indiretti?

Distribuzione diretta

I canali di distribuzione diretta sono organizzati e gestiti dai produttori stessi. I canali diretti tendono ad essere più costosi all’inizio e talvolta possono richiedere grandi investimenti di capitale. Necessità di costruire magazzini, sistemi logistici, camion e personale di consegna. Tuttavia, una volta pronti, i canali diretti potrebbero essere più brevi ed economici dei canali indiretti.

Il marketing diretto è difficile da gestire su larga scala, ma di solito consente ai produttori di stabilire connessioni migliori con la propria base di consumatori.

Controllando tutti gli aspetti del canale di distribuzione, i produttori possono controllare meglio il modo in cui le merci vengono consegnate. Hanno un maggiore controllo sull’eliminazione delle inefficienze, sull’aggiunta di nuovi servizi e sull’impostazione dei prezzi.

Allocazione indiretta

I canali di distribuzione indiretti si affidano a intermediari per svolgere la maggior parte o tutte le funzioni di distribuzione, note anche come distribuzione all’ingrosso. La parte più impegnativa del canale di distribuzione indiretto è che deve affidare a un’altra parte la gestione del prodotto del produttore e delle interazioni con i clienti. Tuttavia, le società di logistica di maggior successo sono esperte nella fornitura di crediti in un modo che la maggior parte dei produttori non può.

I canali indiretti liberano anche i produttori da qualsiasi Costo di partenzaCon la giusta relazione, sono più facili da gestire rispetto ai canali di distribuzione diretta. I canali di distribuzione indiretti aumentano il livello di costi, fornitori e burocrazia. Ciò può aumentare i costi per i consumatori, rallentare la consegna e togliere il controllo dalle mani dei produttori. D’altra parte, la distribuzione indiretta può portare un nuovo livello di competenza. L’azienda produttrice non è una compagnia di spedizioni. Sebbene un’azienda possa essere esperta nella produzione di un determinato prodotto, Il trasporto efficiente è un altro campo di competenzaL’azienda può scegliere di concentrarsi sulle sue competenze chiave mentre esternalizza i suoi servizi di spedizione a un’azienda specializzata in questo.

Punti chiave

  • La distribuzione diretta è un metodo diretto al consumatore in cui il produttore controlla tutti gli aspetti della distribuzione.
  • La distribuzione indiretta coinvolge soggetti terzi quali magazzini, grossisti e dettaglianti.
  • La distribuzione diretta consente all’azienda di controllare meglio l’intero processo.
  • La distribuzione indiretta consente alle aziende di concentrarsi sul proprio core business esternalizzando la distribuzione ad esperti.

[ad_2]

Source link

Autore dell'articolo: Redazione EconomiaFinanza.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *