Chi è Mario Draghi?

[ad_1]

Chi è Mario Draghi?

Mario Draghi è un economista, banchiere e professore che ha aiutato alcune delle più grandi aziende e istituzioni finanziarie italiane a realizzare riforme economiche prima di diventare primo ministro italiano nel 2021.

Punti chiave

  • Mario Draghi è un accademico, banchiere ed economista che ha prestato giuramento come Primo Ministro italiano nel febbraio 2021.
  • Draghi è stato presidente della Banca centrale europea dal 2011 al 2019.
  • Nel 2006 diventa Governatore della Banca d’Italia.
  • Prima di entrare in Goldman Sachs, Draghi ha insegnato all’Università di Firenze e vi ha lavorato dal 2002 al 2005.
  • Si è laureato all’Università di Roma e ha conseguito un dottorato presso il Massachusetts Institute of Technology.

Vita e formazione

Draghi è nato il 3 settembre 1947 ed è cresciuto a Roma, dove ha studiato con i Gesuiti.Ha completato la sua laurea presso l’Università di Roma, poi si è trasferito negli Stati Uniti per studiare lì economia nel Istituto di Tecnologia del Massachussetts (Istituto di Tecnologia del Massachussetts). Nel 1976, Draghi ha conseguito il dottorato di ricerca presso il Massachusetts Institute of Technology.

Draghi ha seguito le orme del padre dopo aver terminato gli studi, è stato anche banchiere. Oltre a lavorare nel mondo accademico, ha trascorso la maggior parte della sua carriera alla guida di numerose organizzazioni finanziarie ed economiche globali.

Risultati notevoli

Inizio carriera

Draghi ha trascorso i primi giorni della sua carriera nel mondo accademico e bancario. Dal 1981 al 1991 Draghi ha insegnato Economia all’Università di Firenze.Ricopre anche il ruolo di amministratore delegato Banca Mondiale Durante il suo mandato all’università di Washington, DC.

Nel decennio 1991-2001 è stato Ministro delle finanze italiano. Nell’ambito della sua attività ha guidato il comitato di revisione e aggiornamento della normativa societaria e finanziaria italiana.

È stato consigliere di amministrazione di alcune banche italiane e l’aziendaCompresi Banca Nazionale del Lavoro e Istituto per la Ricostruzione Industriale, cruciali in questo momento.Questo è per l’Italia fare un’offerta per partecipare Unione economica e monetaria europea (UEM) nel 1999.

Goldman Sachs e Banca d’Italia

Entra Draghi investimento bancario Nel 2002.Poi si è unito Goldman Sachs‘Il Dipartimento Internazionale funge da Vice Presidente e Amministratore Delegato. Draghi è anche membro del comitato direttivo della società.In questa posizione, ha formulato la strategia dell’azienda in Europa mercato E lavorare a stretto contatto con le principali aziende europee e i governi europei. Ha ricoperto queste posizioni fino a quando ha lasciato la banca nel 2005.

Dopo aver assunto l’incarico presso Goldman Sachs, Draghi è tornato al settore bancario governativo.Fu nominato governatore Banca d’Italia O Banca d’Italia, il paese Banca centrale Alla fine del 2005. Pochi mesi dopo è stato eletto presidente del Financial Stability Forum. Nel 2009 è stato ribattezzato Financial Stability Board, organizzazione che ha il compito di riunire Banca centrale E il governo per indagare e promuovere la stabilità finanziaria globale.

Draghi ha trascorso sei anni alla guida della politica monetaria e fiscale della banca.Ha anche rappresentato il paese nel consiglio Banca centrale europea (Banca Centrale Europea), Eurozona Istituto bancario centrale.È il componente chiave Unione europea (UE) e comprende le banche centrali di tutti gli Stati membri dell’UE.

Draghi ha usato il suo tempo per promuovere la crescita dell’UE Tasso di interesse negativo con Facilitazione per quantità (Facilitazione per quantità). Ha anche lavorato a stretto contatto con Jean-Claude Trichet, allora presidente della Banca centrale europea, per formulare raccomandazioni di politica economica per il governo italiano.

Draghi è stato Governatore della Banca d’Italia fino alla fine del 2011.

Banca centrale europea

A causa della loro stretta collaborazione, quando Trichet ha concluso il suo mandato come presidente della Banca centrale europea alla fine del 2011, Mario Draghi è stato spesso citato come suo successore. Nel maggio 2011, il Consiglio dell’Unione europea ha approvato una raccomandazione per nominare Draghi presidente della Banca centrale europea.

Il Parlamento europeo e la stessa Banca centrale europea hanno approvato la nomina e confermato la sua nomina nel giugno 2011. Draghi è stato anche membro del comitato esecutivo, del comitato direttivo e del comitato generale della banca.Draghi ha anche ospitato l’Europeo Rischio sistemico tavola.

Ha un mandato simile, non rinnovabile, di otto anni e servirà come presidente della Banca centrale europea fino al 31 ottobre 2019. In qualità di presidente della Banca centrale europea, Draghi ha svolto un ruolo importante in una serie di importanti sviluppi economici.

Poco dopo essere entrato in carica, ha supervisionato un programma di prestito triennale di 640 miliardi di dollari fornito dalla Banca centrale europea alle banche europee nel dicembre 2011. Aveva anche stretti legami con i greci. riorganizzazione del debito Con la crisi finanziaria del Paese. Nel febbraio 2012, Draghi ha lanciato un’altra tornata di prestiti dalla Banca centrale europea alle banche europee.

Parte delle sue attività come presidente della Banca centrale europea è sostenere la continuazione dell’eurozona. Nel 2015, ha affermato che i paesi dell’UE “non hanno ancora raggiunto il reale [monetary union]”, ha aggiunto che ciò potrebbe compromettere il “successo a lungo termine dell’unione monetaria di fronte a grandi shock”.

Il lavoro di Mario Draghi per promuovere e salvare l’euro gli è valso il soprannome del famoso personaggio dei videogiochi Nintendo Super Mario.

Draghi sostiene senza mezzi termini il miglioramento della performance economica dei paesi dell’eurozona. Ma la sua posizione nella Banca centrale europea è stata messa a dura prova, principalmente a causa del suo rapporto con Goldman Sachs e il suo cosiddetto Gruppo di 30, Un gruppo di lobby finanziario privato.

Il suo mandato come presidente della Banca centrale europea è terminato nel 2019 ed è stato sostituito da Christine Lagarde.

Primo Ministro d’Italia

Draghi si è ritirato a vita privata dopo aver lasciato la Banca centrale europea, ma è tornato alla sfera pubblica dopo che il presidente italiano Sergio Mattarella gli ha chiesto di formare un governo.

La nomina di Mattarella arriva dopo il crollo del governo per problemi di gestione Pandemia di covid-19. Draghi ha vinto un voto di fiducia alla camera bassa del parlamento italiano, dando al suo governo il potere necessario per mantenere il potere. Draghi ha prestato giuramento il 13 febbraio 2021.

Linea di fondo

Mario Draghi è economista, studioso e banchiere, promosso Presidente della Banca d’Italia, Presidente della Banca Centrale Europea e Presidente del Consiglio nel 2021.

[ad_2]

Source link

Autore dell'articolo: Redazione EconomiaFinanza.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *