Clayton, Dubile e Rice continueranno a inseguire Morrison

[ad_1]

Persone che hanno familiarità con la questione hanno affermato che la società di private equity statunitense Clayton, Dubilier & Rice continuerà a promuovere l’acquisizione della catena di supermercati britannica Wm Morrison, sebbene il suo approccio iniziale sia stato respinto nel fine settimana.

L’azienda ha contattato Morrison Offerta di 230 pence per azione La scorsa settimana, il valore aziendale del quarto gruppo di supermercati del Regno Unito è stato di 8,7 miliardi di sterline.

Morrison detto sabato Ha respinto questo approccio, che ritiene “seriamente sottovalutato” il suo business e le sue prospettive.

Una persona che ha familiarità con le deliberazioni di Morrisons ha dichiarato che il team di gestione è “felice di continuare come plc”, ma ha riconosciuto che ogni società viene venduta a un prezzo appropriato.

Sia Morrisons che CD & R hanno rifiutato di commentare e quest’ultimo deve fare un’offerta ferma prima del 17 luglio. Anche il maggiore azionista di Morrison, Silchester, che possiede il 13%, ha rifiutato di commentare le sue intenzioni di offerta.

Persone che hanno familiarità con la questione hanno affermato che CD&R ora aspetterà di valutare le reazioni degli investitori e qualsiasi segno di resistenza politica prima di decidere sulla sua prossima mossa.

Gli analisti hanno affermato che Morrison possiede una delle più grandi aziende di produzione alimentare del Regno Unito e possiede l’85% dei suoi 497 negozi, e la sua struttura insolita potrebbe giustificare l’offerta più elevata.

Lo hanno anche confrontato con Asda, la terza più grande catena di supermercati nel Regno Unito, che ha lo stesso alto numero di negozi. È stato venduto All’inizio di quest’anno, i miliardari della stazione di servizio Zuber e Mohsin Issa e la società di private equity TDR Capital.

“Penso che il solo settore immobiliare sia sufficiente per finanziare fusioni e acquisizioni. Tutti guarderanno Fratelli Issa, Fondamentalmente non hanno bisogno di contanti per possedere Asda[outlay]… Una volta che hanno venduto il portafoglio logistico”, ha detto una persona che aveva visto l’immobile del negozio di Morrison. “Questo è abbastanza convincente”.

L’acquisizione di Asda potrebbe comportare l’apertura di minimarket Asda presso le stazioni di servizio del Gruppo EG di proprietà di Issas. Questo può fornire un modello per CD & R, che possiede azioni del concorrente di EG Motor Fuel Group.

Un altro analista ha affermato che 250 pence per azione potrebbe essere un prezzo in cui le trattative sono diventate serie e ha sottolineato che Silchester ha acquistato la maggior parte delle azioni a un prezzo superiore a 200 pence per azione.

La proprietà del negozio di alto livello di Morrison e l’impegno per l’integrazione verticale sono il credo di Sir Ken Morrison, figlio del fondatore del gruppo, che ha trasformato l’azienda in una catena nazionale da diversi negozi nel West Yorkshire.

Morrison è morto nel 2017 E le sue azioni nella società sono distribuite a vari trust di famiglia. Ma l’attuale team di gestione, guidato dal CEO Dave Potts, vede la proprietà del negozio e la produzione alimentare come vantaggi ed è riluttante a raccomandarne lo smantellamento come parte di qualsiasi difesa dell’acquisizione.

Un analista ha affermato che sebbene Morrison abbia risposto bene alla pandemia, “la loro performance recente non è stata eccezionale e la performance del prezzo delle azioni non è stata impressionante per un po’ di tempo”. Nell’ultima revisione dell’indice a marzo, questi titoli sono stati declassati dall’indice FTSE 100.

Dopo aver assunto nel 2015, Potts, 64 anni, è ora il CEO più longevo dei quattro principali supermercati. Come il presidente Andrew Higginson e il direttore operativo Trevor Strain, ha lavorato con Sir Terry Leahy, ora consulente di CD & R, quando Leahy gestiva il suo rivale più grande, Tesco.

Tuttavia, le persone che conoscevano le deliberazioni di Morrison hanno minimizzato le connessioni personali. Hanno detto che Leahy “ha chiamato educatamente” prima di avvicinarsi, ma non ha partecipato direttamente ai negoziati. “Si rispettano molto, ma non sono grandi amici”.

Segnalazioni aggiuntive di Arash Massoudi e Kaye Wiggins

[ad_2]

Source link

Autore dell'articolo: Redazione EconomiaFinanza.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *