CoinQuora sequestra 33 milioni di dollari dal caso di riciclaggio di criptovalute in Brasile

[ad_1]

Sequestrati 33 milioni di dollari USA dal caso di riciclaggio di criptovaluta in Brasile

  • La magistratura brasiliana ha autorizzato il congelamento dei conti di 2 persone fisiche e 17 società.
  • La polizia civile brasiliana ha sequestrato 33 milioni di dollari USA (172 milioni di reais).
  • Gli scambi di criptovaluta acquisiscono e vendono a società fittizie.

Giovedì, la polizia brasiliana ha sequestrato 33 milioni di dollari statunitensi (172 milioni di reais) ottenuti tramite scambi di criptovalute in un’indagine sul riciclaggio di denaro. La magistratura brasiliana ha autorizzato il congelamento dei conti di due persone fisiche e 17 società.

Durante l’operazione di “transazione di scambio” tra San Paolo e Diadema, la polizia brasiliana ha eseguito sei mandati di perquisizione. Ciò detto, l’autorità giudiziaria brasiliana ha autorizzato la confisca dei beni di due persone fisiche e 17 società.

secondo

Continua a leggere CoinQuora

Disclaimer: Media convergenti Vorrei ricordarti che i dati contenuti in questo sito Web potrebbero non essere in tempo reale o accurati. Tutti i CFD (azioni, indici, futures) e i prezzi delle valute estere non sono forniti dalle borse, ma dai market maker, quindi i prezzi potrebbero essere imprecisi e potrebbero essere diversi dai prezzi di mercato effettivi, il che significa che i prezzi sono indicativi. Non per scopi di trading. Pertanto, Fusion Media non è responsabile per eventuali perdite di transazione che potresti subire a causa dell’utilizzo di questi dati.

Media convergenti Fusion Media o chiunque sia collegato a Fusion Media non sarà responsabile per eventuali perdite o danni causati dall’affidarsi a dati, quotazioni, grafici e segnali di acquisto/vendita contenuti in questo sito web. Si prega di comprendere appieno i rischi ei costi associati alle transazioni sui mercati finanziari.Questa è una delle forme di investimento più rischiose.



[ad_2]

Source link

Autore dell'articolo: Redazione EconomiaFinanza.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *