Come parte dell’espansione nel Regno Unito e in Irlanda, McDonald’s assumerà 20.000 dipendenti

[ad_1]

Nonostante i danni causati dalla pandemia al settore alberghiero, McDonald’s impiegherà ancora 20.000 dipendenti nel Regno Unito e in Irlanda come parte di un piano di investimenti più ampio.

Prevede di aprire più di 50 nuovi ristoranti l’anno prossimo perché questa strada si trova di fronte Carenza di manodopera Ciò ha portato ad un aumento degli stipendi dei dipendenti dei ristoranti britannici. Sia la Brexit che la pandemia hanno spinto i lavoratori stranieri a lasciare il Regno Unito.

Il gruppo americano ha affermato che l’allentamento delle regole di distanziamento sociale consentirà ai ristoranti di assumere più dipendenti, aprendo la strada alle assunzioni.

La sua apertura fa parte di un più ampio piano di investimenti in base al quale verrà aggiornato il suo patrimonio immobiliare esistente, inclusa l’aggiunta di opzioni “Grab & Go” in aree con una grande popolazione di lavoratori. McDonald’s ha detto che proverà anche un layout del negozio più flessibile.

Durante la pandemia, i ristoranti e altri settori dell’ospitalità hanno ricevuto sostegno dai piani per le vacanze e Festività sui tassi di interesse commerciali Commercial E temporaneamente vietare Espulsione commerciale.

Tuttavia, il Covid-19 ha causato pesanti perdite dopo che molteplici lockdown hanno imposto chiusure a lungo termine di locali o solo vendita di cibo da asporto.Molti locali più piccoli hanno spegnimento E altre persone dicono che non si aspettano di poter pagare Arretrati d’affitto Nato durante la pandemia.

Tuttavia, alcune società ben finanziate stanno cogliendo l’opportunità di espandersi.

La catena di sushi high street Itsu ha dichiarato domenica di aver venduto le sue azioni all’investitore di private equity Bridgepoint, che le consentirà di aprire 100 filiali e impiegare più di 2.000 dipendenti entro cinque anni. Sebbene il gruppo abbia garantito la riduzione dell’affitto in base all’accordo volontario della società lo scorso anno.

Julian Metcalfe, fondatore di Itsu, ha affermato che l’organizzazione sta tornando al livello di visite ai clienti che aveva prima della pandemia.

Ha detto: “Oltre alle sfide imminenti di una grave carenza di giovani chef europei e dell’aumento dei prezzi alimentari, questa epidemia ha anche causato caos e sofferenza al nostro settore”. “La verità è che nonostante queste difficoltà, Hyundai di Itsu Il menu mantiene noi impegnati ed energici.”

Paul Pomroy, CEO di McDonald’s nel Regno Unito e in Irlanda, ha dichiarato: “Non c’è dubbio che la pandemia ha avuto un enorme impatto sulle opportunità di lavoro di molte persone e ha minacciato il futuro delle strade in tutto il paese… Lo abbiamo annunciato oggi. Il le azioni riflettono il nostro impegno a continuare a innovare e investire nelle comunità locali e nelle economie che serviamo”.

McDonald’s gestisce 1.300 ristoranti nel Regno Unito con il sistema di franchising, con circa 200 affiliati locali e 120.000 dipendenti.

La società è rimasta relativamente illesa dalla pandemia, in parte a causa dei suoi servizi di consegna e drive-through. Le vendite comparabili globali nel 2020 sono diminuite del 7,7% rispetto all’anno precedente.

[ad_2]

Source link

Autore dell'articolo: Redazione EconomiaFinanza.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *