Come revocare un trust revocabile?

[ad_1]

Passaggi di base per annullare un contratto Fiducia revocabile Abbastanza semplice, compresi i documenti di trasferimento dei beni e di scioglimento formale.

Un trust revocabile è un’entità giuridica/struttura finanziaria flessibile che consente all’individuo che lo ha creato, chiamato Concedente, Modificare, rimuovere o modificare i beni del trust in qualsiasi momento durante la sua vita o, di fatto, modificare il trust stesso o i suoi beneficiari. Spesso indicato come un trust vivente, i trust revocabili vengono solitamente utilizzati per trasferire beni agli eredi evitando il tempo e le spese associati alla successione: questo di solito è il caso se i beni vengono lasciati in eredità a loro nel testamento.Durante la durata del trust, il reddito guadagnato viene distribuito al concedente, e solo dopo la morte il bene sarà trasferito a Beneficiario.

Punti chiave

  • Come suggerisce il nome, un trust revocabile può essere modificato o completamente revocato dal suo concedente (cioè la persona che ha istituito il trust) in qualsiasi momento.
  • Il primo passo per sciogliere un trust revocabile è rimuovere tutti i beni che gli sono stati trasferiti.
  • Il secondo passo è compilare un modulo di revoca formale affermando che il concedente desidera sciogliere il trust.
  • La dichiarazione formale di revoca deve essere firmata dal concedente, autenticata da un notaio e, in alcuni casi, presentata al tribunale di successione o di successione locale.

Motivi di revoca del trust

Le persone possono revocare la fiducia per vari motivi. Di solito, comporta cambiamenti di vita. Ad esempio, uno dei motivi più comuni per la revoca di un trust è il divorzio, se il trust è stato creato come documento congiunto con il futuro ex coniuge.

Se il concedente desidera apportare modifiche così estese che è più facile sciogliere il trust e creare un nuovo trust piuttosto che tentare di modificare il trust, il trust può anche essere revocato. Qualora il concedente intenda nominare un nuovo trustee o modificare integralmente i termini del trust, il trust revocabile può anche essere revocato.

Sebbene evitino l’omologazione, i trust revocabili non sono esenti dall’imposta di successione; poiché il concedente mantiene il controllo dei beni durante la sua vita, i beni sono considerati parte del patrimonio imponibile.

Come revocare un trust

Il primo passo per sciogliere un trust revocabile è rimuovere tutti i beni che gli sono stati trasferiti. Questa procedura comporta il cambio di proprietà, atti o altri documenti legali per trasferire la proprietà dai beni del trust al concedente del trust.

Il secondo passo per revocare un trust è creare un documento legale che dichiari che il creatore del trust ha il diritto di revocare il trust e vuole infatti revocare tutti i termini e le condizioni del trust e dissolverlo completamente. Tali documenti sono solitamente chiamati “dichiarazioni di revoca di fiducia” o “revoche di fiducia in tempo reale” e possono essere scaricati da siti Web legali; anche i tribunali di successione locali possono fornire copie.

Tuttavia, in genere è consigliabile che l’avvocato fiduciario e immobiliare ne rediga uno per te, o almeno riveda quello che possiedi, per assicurarti che sia formulato correttamente e soddisfi tutte le qualifiche delle leggi del tuo stato. Inoltre, se il trust ha più beni, di solito è più facile per un avvocato qualificato assicurarsi che tutti i beni siano stati correttamente trasferiti.

L’atto di scioglimento deve essere almeno firmato e datato dal fondatore del trust, con un notaio come testimone. Se il trust sciolto è registrato in un determinato tribunale, gli atti di scioglimento devono essere presentati allo stesso tribunale. Altrimenti, devi solo allegarlo al tuo documento di fiducia e conservarlo con il tuo testamento o nuovo documento di fiducia.

[ad_2]

Source link

Autore dell'articolo: Redazione EconomiaFinanza.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *