Comprendere varianza e covarianza

[ad_1]

Varianza e covarianza: una panoramica

varianza e covarianza È un termine matematico spesso usato in statistica e teoria della probabilità. La varianza si riferisce alla distribuzione di un insieme di dati attorno al suo valore medio, mentre la covarianza si riferisce a una misura della relazione direzionale tra due variabili casuali.

Oltre al loro uso generale in statistica, questi due termini hanno anche significati specifici per gli investitori, riferendosi a mercato azionario E l’allocazione degli asset, entrambi sono spiegati di seguito.

  • In statistica, la varianza è la distribuzione di un insieme di dati attorno alla sua media e la covarianza è una misura della relazione direzionale tra due variabili casuali.
  • Gli esperti finanziari utilizzano la varianza per misurare la volatilità delle attività, mentre la covarianza descrive il rendimento di due diversi investimenti in un periodo di tempo rispetto a variabili diverse.
  • I gestori di portafoglio possono ridurre al minimo il rischio nel portafoglio dell’investitore acquistando investimenti con covarianze negative tra loro.

varianza

La varianza viene utilizzata nelle statistiche per descrivere la differenza tra un set di dati e la sua media. Si calcola trovando la probabilità:Media ponderata La deviazione quadrata dal valore atteso. Quindi maggiore è la varianza, maggiore è la distanza tra i numeri nell’insieme e la media. Viceversa, una varianza più piccola significa che i numeri nell’insieme sono più vicini alla media.

Oltre alla sua definizione statistica, il termine varianza può essere utilizzato anche nell’ambiente finanziario.Utilizzato da molti esperti di borsa e consulenti finanziari Azione Varianza per misurare la sua volatilitàPoter usare un numero per esprimere la distanza tra il valore di un dato titolo e la media è un indicatore molto utile per mostrare quanto rischio è un determinato titolo. Le azioni con varianze maggiori generalmente hanno un rischio maggiore e il potenziale per rendimenti maggiori o minori, mentre le azioni con varianze minori possono essere meno rischiose, il che significa che porterà rendimenti medi.

covarianza

La covarianza è una misura di come cambiano due variabili casuali se confrontate tra loro. Tuttavia, nell’ambiente finanziario o di investimento, il termine covarianza descrive il rendimento di due diversi investimenti in un periodo di tempo rispetto a variabili diverse.Questi risorse Di solito titoli nel portafoglio dell’investitore, come le azioni.

La covarianza positiva significa che i rendimenti di due investimenti tendono a salire o scendere contemporaneamente. D’altra parte, la covarianza inversa o la covarianza negativa significa che i rendimenti si allontaneranno l’uno dall’altro. Quindi quando uno sale, l’altro scende.

La covarianza può misurare il movimento di due variabili, ma non indica quanto le due variabili si muovono l’una rispetto all’altra.

La covarianza può essere utilizzata anche come strumento per diversificare il portafoglio di un investitore. Per questo motivo, i gestori di portafoglio dovrebbero cercare investimenti con covarianze negative tra loro. Ciò significa che quando il rendimento di un bene diminuisce, il rendimento di un altro bene (correlato) aumenta. Pertanto, l’acquisto di azioni con covarianza negativa è un buon modo per ridurre il rischio di portafoglio.Si prevede che i picchi e i minimi estremi della performance del titolo si annullino a vicenda, lasciando un clima più stabile tasso di risposta questi anni.

[ad_2]

Source link

Autore dell'articolo: Redazione EconomiaFinanza.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *