Con il boom del mercato immobiliare, Phoenix House dovrebbe battere i record questa settimana

[ad_1]

Nota: in base all’indice CoreLogic Case-Shiller 20 City Composite dei prezzi delle case di Standard & Poor.

Fonte: indici S&P Dow Jones

Peter Santilli/Wall Street Journal

Nell’indice composito S&P CoreLogic Case-Shiller 20 dei prezzi delle case delle città, il tasso di crescita annuale dei prezzi delle case a Phoenix è più veloce di qualsiasi altra area metropolitana 23 mesi consecutivi, Che corrisponde al record continuo stabilito da Portland dal 1990 al 1992. Se Phoenix mantiene la posizione n. 1 quando pubblica i dati dell’indice di maggio martedì, segnerà il periodo più lungo in cui una città ha mantenuto un record di crescita dei dati più rapida, secondo l’indice S&P Dow Jones, che risale al 1987.

L’indice misura dati di vendita duplicati e riporta ritardi di due mesi, escluse alcune città statunitensi che registrano anche una rapida crescita dei prezzi, come Austin, Texas e Boise, Idaho.

Secondo i dati di Case-Shiller, sebbene l’aumento dei prezzi a Phoenix sia drammatico, è più moderato rispetto ai primi anni 2000, quando i prezzi nell’area sono aumentati di oltre il 40% su base annua.

Durante l’ultimo boom immobiliare, l’allentamento degli standard di prestito, gli acquisti speculativi di case e le forti attività di costruzione hanno portato a un’offerta eccessiva di alloggi. Il crollo immobiliare e la recessione del 2007-09 Colpisce duramente la fenice. Le nuove costruzioni sono diminuite e i prezzi delle case sono crollati.

L’economista dice L’attuale boom immobiliare è meno rischioso Rispetto al precedente, perché gli standard dei prestiti ipotecari sono più severi e negli Stati Uniti c’è carenza di alloggi.

Il mercato ipotecario statunitense coinvolge alcuni attori chiave che svolgono un ruolo importante in questo processo. Quello che segue è ciò che gli investitori dovrebbero sapere quando investono in questo settore e i rischi che corrono. Lo ha spiegato Telis Demos del Wall Street Journal. Foto: Getty Images/Martin Barraud (pubblicato originariamente il 24 gennaio 2021)

Fuori dalla crisi, Phoenix diventa Destinazione per nuovi giocatori Spero di entrare nel mercato immobiliare. Grandi società di investimento iniziarono ad acquistare migliaia di case in affitto. I flipper di case computerizzati, chiamati iBuyers, usano Phoenix come primo mercato per l’espansione.

L’economia di Phoenix è diventata più diversificata e la sua dipendenza da industrie cicliche come il turismo è diminuita. L’analisi di Moody prevede che la regione aggiungerà più di 100.000 posti di lavoro nel 2022.

L’eccedenza abitativa della zona è stata assorbita. Secondo il Census Bureau, la contea di Maricopa, che comprende Phoenix, ha aumentato l’offerta di alloggi dell’11% tra il 2010 e il 2020, mentre la sua popolazione è aumentata del 20%.

Anche le periferie un tempo remote stanno tornando a fare caldo.

“Quando il mercato è crollato, ero solito dire qualcosa del genere: ‘Dove sono finiti tutti i soldi?'” ha detto

Nate Martinez

Agente immobiliare con sede a Surprise, Arizona. “Ora è come, da dove vengono questi soldi? È pazzesco.”

Craig e Tina Vanderlei progettano di trasferirsi da dove vivono nel sud della California in una nuova casa a Surprise, in Arizona.

Foto:

Justin Van der Rey

Tina e Craig Vanderlei hanno acquistato una nuova casa in costruzione a Surprise, a circa 45 minuti da Phoenix, e intendono trasferirsi quando saranno pronti. Da cinque anni affittano una casa in una casa vicino a Santa Barbara, in California, e aspettano che i prezzi scendano per poterla acquistare.

“Speriamo di restare qui [in California]”Ma le opportunità nell’area di Phoenix sono molto maggiori. Ci sono posti di lavoro e cose da fare”, ha detto la signora Vanderlei, 52 anni. “Non vogliamo che il resto della nostra vita paghi solo mutui o affitti alti. . …Speriamo di divertirci di più. “

Il mercato di Phoenix si è leggermente raffreddato negli ultimi mesi poiché l’aumento dei prezzi ha spinto più venditori a elencare le case in vendita, ma gli acquirenti sono ancora in competizione per un’offerta molto limitata.

I dati ARMLS mostrano che l’inventario delle case esistenti nell’area di Phoenix a giugno è sceso del 29,6% rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso.E la maggior parte dei costruttori della zona sta limitando la vendita di case da costruire per garantire che non vendano più case di quante ne possano costruire, dicendo

Steven Hensley

Responsabile della consulenza della società di ricerca abitativa Zonda.

Gli acquirenti locali stanno lottando per competere Con i nuovi arrivati. Secondo i dati della piattaforma di annunci Apartment List, gli affitti a Phoenix sono aumentati del 17% rispetto a un anno fa, superando l’aumento nazionale dell’8,4%.

Il padrone di casa di Christopher Morgan ha deciso di acquistare una casa quando ha parlato di aumentare il suo affitto mensile da $ 1.000 a $ 1.500.

“Vedrai il posto, c’è una fila lì, come andare in un negozio di alimentari, ci sono tre o quattro persone davanti e dietro di te”, ha detto Morgan. “È come se non avessi mai una possibilità.”

Christopher Morgan ha acquistato un appartamento con due camere da letto a Phoenix dopo che il suo padrone di casa ha parlato di aumentare il suo affitto mensile da $ 1.000 a $ 1.500.

Foto:

Adam Lanewater

Dopo ripetute offerte infruttuose, ha acquistato un appartamento con due camere da letto a Phoenix per $ 195.000.

Secondo le stime del Census Bureau, Phoenix ha aggiunto 25.194 nuovi residenti nel 2020, la maggior parte di qualsiasi città degli Stati Uniti.Ma nei prossimi anni, il caldo estremo e la siccità potrebbero impedire alle persone di trasferirsi, dicendo

Jesse Keenan

Professore associato alla Tulane School of Architecture, studia i cambiamenti climatici e il settore immobiliare. “Se le case di Phoenix raggiungessero la media nazionale in termini di apprezzamento annuale nei prossimi 20 anni, sarei scioccato”, ha detto.

Gli economisti e gli agenti immobiliari affermano che ci sono due fattori che possono rallentare il mercato di Phoenix a breve termine: un aumento significativo dei tassi di interesse dei mutui o un’altra flessione del mercato occidentale che impedisce ai proprietari di casa di vendere facilmente le proprie case e trasferirsi a Phoenix.

Susan in pensione e John Sullivan hanno comprato una nuova casa fuori Phoenix e hanno intenzione di trasferirsi dopo aver venduto la loro casa vicino a Los Angeles. La signora Sullivan ha detto che vogliono pagare tasse più basse e che l’Arizona non è lontana dalla residenza del figlio in California.

La signora Sullivan ha detto di conoscere quattro famiglie che si sono trasferite dalla California all’Arizona negli ultimi tre anni. “I nostri amici diranno: ‘Starai bene. Ti piacerà di più'”, ha detto.

Mercato immobiliare caldo

Storie correlate, selezionate dall’editore

Scrivere a Nicole Friedman nicole.friedman@wsj.com

Copyright © 2021 Dow Jones Corporation. tutti i diritti riservati. 87990cbe856818d5eddac44c7b1cdeb8

[ad_2]

Source link

Autore dell'articolo: Redazione EconomiaFinanza.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *