Con l’avvicinarsi del rapporto chiave sull’occupazione, Wall Street dovrebbe raggiungere un livello record

[ad_1]

I futures del mercato azionario statunitense hanno aperto in rialzo venerdì e Wall Street si prepara a stabilire un nuovo record prima dei principali dati economici di questa settimana: il rapporto sull’occupazione. Allo stesso tempo, sotto alcuni dati economici deboli, i mercati azionari in Asia ed Europa sono diventati più complicati.

Come vengono negoziati i futures su azioni?

Dow Futures
YM00,
+0.16%

È aumentato di circa 38 punti a 35.463

Future S&P 500
ES00,
+0.18%

È aumentato dello 0,2% a 4.541,50

Future Nasdaq 100
NQ00,
+0,12%

I futures sono aumentati meno dello 0,1% a 15.614,50

Dow
giù,
+0,37%

Giovedì è salito di 131,29 punti per chiudere a 35.443,82, mentre l’S&P 500
Arpione,
+0,28%

Nasdaq
Confrontare,
+0,14%

Ha chiuso con un nuovo massimo, salendo rispettivamente dello 0,3% a 4.536,95 e dello 0,1% a 15.331,18.

Cosa sta guidando il mercato?

Tutti gli occhi sono puntati sull’Employment Report, che misura il numero di occupati non agricoli. Questi sono i dati economici più attesi questa settimana.

I dati sull’occupazione forniranno agli investitori l’ultima opportunità per stimare come e quando la Fed inizierà a rallentare o ridimensionare il suo massiccio programma di acquisto di attività mensili. Il presidente della Fed Jerome Powell (Jerome Powell) ha affermato che la Fed utilizzerà l’occupazione come indicatore chiave quando prenderà in considerazione misure per porre fine alla pandemia per aumentare la liquidità del mercato.

L’analista di Markets.com Neil Wilson ha dichiarato: “La Federal Reserve ha strettamente collegato la politica monetaria al mercato del lavoro, ma non ha ancora visto i ‘sostanziali ulteriori progressi’ necessari per iniziare a ridurre gli acquisti di obbligazioni, per non parlare dell’aumento dei tassi di interesse”. il ritmo della creazione di posti di lavoro invierà un segnale al mercato, indicando il ritmo e i tempi della prevista riduzione a lungo termine della Fed. La previsione per la carta stampata di oggi è di circa 720.000″.

Il rapporto sull’occupazione dell’ADP di mercoledì è stato, per alcuni aspetti, il discorso di apertura dei titoli del fine settimana. Molto più basso del previsto, Indicando che l’economia ha ancora spazio per operare in termini di occupazione e che i dati di venerdì presentano potenziali rischi al ribasso. Ma gli analisti hanno sottolineato che i rapporti sui fornitori di stipendio non sono sempre anteprime accurate emesse dal Bureau of Labor Statistics.

Il fulcro della condivisione dei dati economici statunitensi con i dati sull’occupazione non agricola è il tasso di disoccupazione, così come l’indice dei servizi dell’Institute of Supply Management e l’indice finale Markit Service Industry Purchasing Managers ad agosto.

Dopo che il primo ministro giapponese Yoshihide Suga ha dichiarato che si sarebbe dimesso prima delle elezioni nazionali di quest’anno, la performance del mercato azionario giapponese ha superato di gran lunga il mercato azionario asiatico.

Russ Mould, analista presso l’agenzia di brokeraggio AJ Bell, ha dichiarato: “Prima che i dati più importanti sull’occupazione negli Stati Uniti venissero rilasciati, il Nikkei, in aumento del 2%, era un evento importante della giornata”.

“La reazione del mercato al suo annuncio mostra che gli investitori sono ottimisti sul fatto che il paese troverà un leader più forte. I titoli minerari, sanitari, immobiliari e tecnologici stanno tutti facendo salire i principali indici giapponesi”, ha osservato Mold.

I dati economici dell’Indice dei responsabili degli acquisti (PMI) del settore dei servizi di agosto erano deboli e il mercato azionario cinese era sotto pressione: l’indice era 46,7, inferiore al 52,0 previsto, ed è sceso dal 54,9 di luglio.

Come stanno andando gli altri asset?

In Asia, l’indice Shanghai Composite
Shanghai CommScope,
-0,43%

L’indice Hang Seng di Hong Kong è sceso dello 0,3%
Indice Hang Seng,
-0,72%

L’indice Nikkei 225 di Tokyo scende dello 0,7%
Una generazione,
+2,05%

Aumento del 2%

In Europa, Londra FTSE 100
UKX,
+0,21%

Indice paneuropeo Stoxx 600 in rialzo dello 0,2%
SXXP,
-0,16%

In calo dello 0,1%; CAC 40 a Parigi
PX1,
-0,43%

Cadde dello 0,3% e il DAX di Francoforte
Dax,
+0,12%

Sposta lo 0,1% sul verde

I prezzi del greggio Brent di riferimento internazionale consolidano i guadagni nell’aumento di giovedì
BRN00,
+0,60%

Il petrolio greggio è aumentato di oltre lo 0,2% nella giornata ed è rimasto sopra i 73 dollari USA al barile

Per saperne di più

[ad_2]

Source link

Autore dell'articolo: Redazione EconomiaFinanza.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *