Considerando una vacanza di lavoro?Ecco i primi 10 “lavori” al mondo

[ad_1]

Bangkok è al primo posto nella nuova lista di Holidu.co.uk delle migliori destinazioni di “lavoro” del mondo.

Getty Images

I fatti hanno dimostrato che durante la pandemia il telelavoro è necessario, pratico e duraturo per molte persone, quindi i dipendenti di tutto il mondo stanno pensando a un’idea comune: se puoi lavorare in spiaggia o in un caffè parigino, perché dovresti compiti a casa?

Lavorare o “lavorare” durante le vacanze – che si tratti di un lungo weekend, una settimana, un mese o più – potrebbe essere più popolare e diffuso che mai, il motore di ricerca per le vacanze del Regno Unito Holidu.co.uk ha compilato una copia delle città globali è “Mixed Business and Entertainment”.

“Gli eventi dell’ultimo anno e mezzo hanno cambiato completamente il nostro modo di lavorare, dimostrandoci che non dobbiamo essere in ufficio cinque giorni alla settimana per completare il nostro lavoro”, ha affermato Sarah Siddle del dipartimento di pubbliche relazioni. Responsabile marketing di Holidu. “Il lavoro è il modo perfetto per trascorrere un periodo di tempo più lungo nella destinazione che si desidera esplorare, senza essere vincolati dall’indennità annuale di ferie”.

Altro dalla finanza personale:
Lavoro a distanza?La tua situazione fiscale 2021 potrebbe diventare complicata
Questa è la migliore spiaggia del mondo per ricchi investitori
La nuova app abbina i viaggiatori a viaggi che si adattano al loro budget e al loro saldo punti

Holidu Indice del lavoro Nel 2021, 150 città saranno elencate come destinazioni di vacanza di lavoro in base a fattori quali l’affitto mensile per appartamenti con una camera da letto, il costo delle bevande dopo la fine del lavoro, le ore di sole medie, la velocità del Wi-Fi e il numero di “cose da fare”. Stelle o superiore. (Le otto fonti di dati utilizzate includono BestCities.org e Tripadvisor.co.uk.)

Bangkok, Thailandia, è in cima alla lista quest’anno, seguita da Nuova Delhi, India; Lisbona, Portogallo; Barcellona, ​​​​Spagna; e, a pari merito, per il quinto posto, Buenos Aires, in Argentina, e Budapest, in Ungheria. Holidu ha affermato che la capitale thailandese è al primo posto, grazie al suo costo della vita accessibile, all’alto livello di conoscenza della lingua inglese, alle numerose attrazioni, alle strutture di livello mondiale e agli uffici aziendali multinazionali.

“Tutte le città che hanno vinto il primo posto sono in grado di farlo principalmente perché il loro costo della vita è molto basso e i prezzi di alloggio, cibo e bevande offrono prezzi molto interessanti”, ha affermato Siddle. “La cosa più importante è che queste città sono centri culturali a sé stanti e offrono tutte una serie di incredibili attrazioni e attività”.

Nessuna città degli Stati Uniti è tra le prime 20; Los Angeles è al 30° posto.

Fatta eccezione per Los Angeles, Las Vegas, San Francisco, San Diego e Chicago si classificano tutte più in alto di New York. La Grande Mela è infatti l’evento numero uno del fine settimana e il secondo in termini di spazio di co-working globale, secondo solo a Londra.

San Francisco e San Diego sono al terzo e quarto posto a livello globale in termini di connessioni Wi-Fi remote, mentre Phoenix e Las Vegas sono rispettivamente al quarto e al quinto posto in termini di “durata del sole”. (Holidu postato Elenco completo online.)

Secondo Siddle, il fenomeno dei “nomadi digitali” che lavorano ovunque può durare.

“Ci aspettiamo che questa tendenza aumenti nei prossimi anni, poiché sempre più aziende offrono ai dipendenti la flessibilità di continuare a lavorare mentre viaggiano per lunghe distanze all’estero, in modo da bilanciare meglio lavoro e vita”, ha affermato.

Da parte sua, l’applicazione per l’organizzazione dei viaggi di Concur TripIt ha rilevato in una recente analisi dei dati di prenotazione che rispetto al 2019, il tempo di permanenza per soggiorni più lunghi nel periodo da 8 a 13 giorni e più di 14 giorni è Le 10 volte nel 2019 è in parte attribuibile ai clienti che uniscono business e leisure.

“L’89% dei viaggiatori d’affari globali afferma che aggiungerà una vacanza personale al proprio viaggio nei prossimi 12 mesi, il che è molto importante”, ha affermato Jen Moyse, Senior Director di TripIt Products a San Francisco.

Ha aggiunto che, soprattutto al lavoro, TripIt ha “molte prove aneddotiche”, che è una “tendenza”. “Viviamo in un centro tecnologico, quindi questo è sicuramente ciò che abbiamo sentito da amici e familiari”.

Ho Implicazioni legali e fiscali Tuttavia, considera di lavorare quando lasci la città o il paese in cui vivi. “Certo, ci sono alcune cose da considerare, come le norme e i regolamenti fiscali, ma la società ha iniziato a delineare linee guida e raccomandazioni ufficiali per i dipendenti su quanto tempo possono lavorare all’estero per rendere questo processo un po’ più semplice”, ha detto Siddle.

Per saperne di più

[ad_2]

Source link

Autore dell'articolo: Redazione EconomiaFinanza.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *