Copertura del rischio tramite swap di valuta

[ad_1]

Rischio di cambio È un rischio finanziario derivante dalla potenziale variazione del tasso di cambio di una valuta rispetto a un’altra valuta. Non sono interessate solo le transazioni sul mercato dei cambi. Le fluttuazioni valutarie sfavorevoli di solito deprimono i rendimenti dei portafogli di investimento con grandi esposizioni internazionali o riducono i rendimenti delle imprese commerciali internazionali originariamente prospere. Quando il reddito guadagnato all’estero viene convertito nella valuta nazionale e quando i debiti vengono convertiti dalla valuta nazionale in una valuta estera, le società impegnate in attività commerciali transfrontaliere devono affrontare rischi valutari.

Il mercato degli swap in valuta è un modo per coprire questo rischio. Gli swap di valuta possono non solo coprire l’esposizione al rischio associata alle fluttuazioni dei tassi di cambio, ma anche garantire la ricezione di fondi esteri e migliori tassi di interesse sui prestiti.

Punti chiave

  • Se un’azienda svolge attività in tutto il mondo, può incorrere in rischi valutari, ovvero i tassi di cambio cambiano quando le valute estere vengono convertite nelle proprie valute.
  • Gli swap di valuta sono un modo per aiutare a coprire tali rischi valutari scambiando flussi di cassa in valuta estera con flussi di cassa in valuta locale a un tasso di interesse predeterminato.
  • Considerate come operazioni di cambio, la legge non richiede che gli swap di valuta vengano visualizzati nel bilancio della società allo stesso modo dei contratti a termine o di opzione.
  • Esistono molti ETF e fondi comuni di investimento con copertura valutaria che consentono agli investitori di effettuare investimenti esteri senza preoccuparsi dei rischi valutari.

Come funzionano gli swap di valuta

Un tipo Scambio di valuta È uno strumento finanziario che prevede lo scambio di interessi in una valuta con interessi in un’altra valuta.

Gli swap di valuta includono due Principale nominale Scambio all’inizio e alla fine del contratto. Questi principali nozionali sono importi o capitali in dollari predeterminati su cui si basa il pagamento degli interessi dello scambio. Tuttavia, questo capitale non viene mai effettivamente rimborsato: è strettamente “nominale” (cioè teorico). Viene utilizzato solo come base per il calcolo dei pagamenti dei tassi di interesse, che passa di mano.

Esempi di swap di valuta

Di seguito sono riportati alcuni esempi di scenari di swap di valuta. Nella vita reale, costi di transazione Si applicheranno; per semplicità, sono omessi da questi esempi.

1. La parte A paga un tasso di interesse fisso in una valuta e la parte B paga un tasso di interesse fisso in un’altra valuta.

Una società americana (Parte A) vuole aprire una fabbrica da 3 milioni di euro in Germania, ei suoi oneri finanziari in Europa sono più alti che in Cina.Supponendo 0,6 EUR/USD tasso di cambio, La società può prendere in prestito 3 milioni di euro in Europa a un tasso di interesse dell’8% e 5 milioni di dollari negli Stati Uniti a un tasso di interesse del 7%. La società ha preso in prestito 5 milioni di dollari USA a un tasso di interesse del 7%, quindi ha scambiato il prestito in dollari USA in euro.festa b Controparte Lo swap potrebbe essere una società tedesca che richiede 5 milioni di dollari in fondi statunitensi. Allo stesso modo, la società tedesca sarà in grado di ottenere tassi di prestito più convenienti in patria che all’estero, supponendo che i tedeschi possano prendere in prestito dalle banche nazionali a un tasso del 6%.

Ora, diamo un’occhiata ai pagamenti fisici effettuati utilizzando questo accordo di swap. All’inizio del contratto, la società tedesca ha fornito alla società statunitense i 3 milioni di euro necessari per il progetto, in cambio la società statunitense ha fornito alla controparte tedesca 5 milioni di dollari USA per 3 milioni di euro.

Successivamente, le due parti si scambieranno i pagamenti semestralmente per i prossimi tre anni (periodo contrattuale). L’importo pagato dalla società tedesca alla società americana è di US $ 5 milioni (l’importo nominale pagato dalla società americana alla società tedesca all’avvio) moltiplicato per il 7% (il tasso di interesse fisso concordato), espresso come 0,5 (180 giorni ÷ 360) per un periodo di tempo giorno). Questo pagamento raggiungerà i 175.000 USD (5 milioni di USD x 7% x 0,5). L’azienda americana paga ai tedeschi 3 milioni di euro (l’importo nominale che i tedeschi hanno pagato all’azienda americana all’avvio) moltiplicato per il 6% (tasso di interesse fisso concordato) e 0,5 (180 giorni ÷ 360 giorni). Tale importo raggiungerà i 90.000 euro (3 milioni di euro x 6% x 0,5).

Le due parti si scambieranno questi due importi fissi ogni sei mesi. Tre anni dopo l’entrata in vigore del contratto, le due parti si scambieranno il capitale nominale. Pertanto, la società americana “pagherà” alla società tedesca 3 milioni di euro e la società tedesca “pagherà” alla società americana 5 milioni di dollari USA.

2. La parte A paga un tasso di interesse fisso in una valuta e la parte B paga un tasso di interesse variabile in un’altra valuta.

Utilizzando l’esempio sopra, la società americana (Parte A) pagherà comunque un pagamento fisso del 6%, mentre la società tedesca (Parte B) pagherà un tasso di interesse variabile (basato su un predeterminato Prova delle prestazioni Vota, per esempio LIBOR o Tasso di fondi federali).

Oltre ai tipi di requisiti di finanziamento e alle migliori possibilità di prestito a disposizione dell’azienda, questi tipi di modifiche agli accordi di swap in valuta sono solitamente basati sulle esigenze delle parti. Entrambe le parti possono pagare a un tasso di interesse fisso, mentre l’altra parte paga un tasso di interesse variabile.

3. La parte A paga un tasso di cambio fluttuante in una valuta e anche la parte B paga un tasso di cambio fluttuante in un’altra valuta.

In questo caso, sia la società americana (Parte A) che la società tedesca (Parte B) effettuano pagamenti a tasso variabile sulla base del tasso di interesse di riferimento. I restanti termini dell’accordo rimangono invariati.

Chi beneficia degli swap di valuta?

Ricorda il nostro primo Vaniglia pura Usa l’esempio dello scambio di valuta di una società statunitense e di una società tedesca. Ci sono diversi vantaggi negli accordi di swap delle società americane. In primo luogo, la società americana è stata in grado di ottenere tassi di interesse sui prestiti migliori prendendo a prestito a livello nazionale al 7% anziché all’8% in Europa. I tassi di interesse sui prestiti nazionali sono più competitivi, quindi gli interessi sono più bassi, probabilmente perché la società americana è più conosciuta negli Stati Uniti che in Europa. Vale la pena ricordare che questa struttura di swap è essenzialmente come una società tedesca che acquista 3 milioni di euro di obbligazioni denominate in euro da una società americana.

I vantaggi di questo cambio di valuta includono anche la garanzia di ricevere i 3 milioni di euro necessari per finanziare i progetti di investimento della società. Altri strumenti, come i contratti forward, possono essere utilizzati anche per coprire il rischio di cambio.

Gli investitori possono anche beneficiare della copertura dei rischi di cambio.

In che modo la copertura valutaria aiuta gli investitori

L’utilizzo degli swap valutari come copertura è applicabile anche agli investimenti in fondi comuni ed ETF. Ad esempio, se il tuo portafoglio è fortemente ponderato sulle azioni del Regno Unito, sarai esposto al rischio di cambio: il valore delle tue partecipazioni potrebbe diminuire a causa delle variazioni del tasso di cambio tra la sterlina britannica e il dollaro USA. È necessario coprire il rischio di cambio per beneficiare della proprietà a lungo termine del fondo.

Molti investitori possono utilizzare ETF con copertura valutaria E fondi comuni di investimento. I gestori di portafoglio che devono acquistare titoli esteri con un’elevata componente di dividendi per i fondi azionari possono coprire le fluttuazioni dei tassi di cambio eseguendo swap di valuta allo stesso modo delle società statunitensi nel nostro esempio. L’unico svantaggio è che i movimenti valutari favorevoli non avranno lo stesso impatto favorevole sul portafoglio: le strategie di copertura proteggono dalla volatilità in entrambe le direzioni.

Swap di valuta e contratti a termine

Le società con esposizione al mercato estero di solito possono coprire i propri rischi tramite swap di valuta Contratto a termineMolti fondi ed ETF utilizzano anche contratti a termine per coprire i rischi valutari.

Contratti a termine su valute, o Valuta forward, Consentendo agli acquirenti di bloccare il prezzo che pagano per la valuta. In altre parole, il tasso di cambio viene fissato entro un determinato periodo di tempo. Questi contratti possono essere acquistati per ogni valuta principale.

Se il tasso di cambio riduce il valore della valuta, il contratto proteggerà il valore del portafoglio di investimento, ad esempio, se il valore della sterlina rispetto al dollaro USA scende, proteggerà un portafoglio azionario orientato al Regno Unito. Al contrario, se la sterlina diventa più preziosa, non è necessario alcun contratto a termine e i soldi per acquistarla vengono sprecati.

Pertanto, vi è un costo per l’acquisto di un contratto a termine. I fondi che utilizzano la copertura valutaria ritengono che il costo della copertura si ripagherà nel tempo. L’obiettivo del fondo è ridurre il rischio di cambio e accettare il costo aggiuntivo dell’acquisto di contratti a termine.

Scambi di valuta e fondi comuni di investimento

La copertura del tuo portafoglio comporterà maggiori costi, ma può proteggere il tuo investimento quando il valore della valuta scende bruscamente.

Consideriamo due fondi comuni di investimento composti interamente da società brasiliane. Un fondo non coprirà i rischi valutari. L’altro fondo contiene lo stesso identico portafoglio di azioni, ma acquista contratti a termine in real brasiliano.

Se il valore del reais rimane lo stesso o aumenta rispetto al dollaro USA, il portafoglio non coperto supererà il mercato perché il portafoglio non deve pagare le commissioni dei contratti forward. Tuttavia, se la valuta brasiliana si deprezza, il portafoglio di copertura avrà un rendimento migliore perché il fondo si è coperto dai rischi di cambio.

Linea di fondo

Il rischio di cambio non riguarda solo le aziende e gli investitori internazionali. Le variazioni dei tassi di cambio valutari globali avranno un effetto a catena, interessando i partecipanti al mercato di tutto il mondo.

Le parti con un’esposizione significativa ai cambi e ai rischi valutari possono utilizzare gli swap di valuta per migliorare il loro stato di rischio e rendimento. Gli investitori e le aziende possono scegliere di rinunciare ad alcuni rendimenti coprendo i rischi valutari che potrebbero avere un impatto negativo sui loro investimenti.

[ad_2]

Source link

Autore dell'articolo: Redazione EconomiaFinanza.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *