Cosa cercare in BAC

[ad_1]

Punti chiave

  • Gli analisti stimano che l’utile per azione per il secondo trimestre dell’anno fiscale 2020 sarà di 0,76 dollari USA, rispetto a 0,37 dollari USA.
  • Si prevede che il reddito da negoziazione di azioni aumenterà di anno in anno.
  • Si prevede che i ricavi del reddito fisso, delle valute e del commercio di materie prime diminuiranno di anno in anno.
  • A causa dei bassi tassi di interesse e della bassa volatilità del mercato, le entrate a livello aziendale dovrebbero diminuire.

Banca d’America(BAC) La performance finanziaria è rimbalzata nel primo trimestre del 2021 dopo una serie di cali di utili e ricavi durante la pandemia di COVID-19 dello scorso anno. Come altre banche statunitensi, Bank of America ora passa parte dei suoi profitti direttamente agli azionisti. Prevede di aumentare sostanzialmente il pagamento del dividendo trimestrale del 21% nel terzo trimestre per riflettere le migliori prospettive di utili della banca. Pochi giorni dopo che la Federal Reserve ha revocato le restrizioni sui pagamenti dei dividendi bancari e sui riacquisti di azioni, Bank of America ha annunciato un aumento Prova di stress della banca.

Gli investitori guarderanno se la banca può mantenere il suo slancio quando annuncerà i suoi guadagni per il secondo trimestre dell’anno fiscale 2021 il 14 luglio 2021. Gli analisti si aspettano risultati contrastanti dal rapporto sugli utili. Utile per azione (Utile per azione) Dovrebbe aumentare rapidamente, anche se più lentamente rispetto al primo trimestre di quest’anno. Le entrate dovrebbero diminuire leggermente, il che porterà al sesto calo delle entrate in sette trimestri dopo un piccolo aumento nel primo trimestre.

Gli investitori presteranno inoltre attenzione al reddito di negoziazione della divisione di negoziazione di azioni della Bank of America e della divisione di negoziazione a reddito fisso, valuta e materie prime (FICC).I proventi delle transazioni bancarie hanno beneficiato volatilità Per la maggior parte dell’anno passato, in borsa. Tuttavia, la volatilità di quest’anno si è attenuata, il che renderà più difficile per i trader della banca trarre profitto dalle ampie fluttuazioni dei prezzi di mercato. Tuttavia, sebbene gli analisti si aspettino che le entrate del trading FICC della banca diminuiscano in modo significativo, si aspettano che le sue entrate di trading di azioni vedano una crescita sana.

Le azioni della Bank of America hanno sovraperformato di gran lunga il mercato nell’ultimo anno. Ma non è stato fino alle elezioni presidenziali statunitensi all’inizio di novembre 2020 e ai successivi dati positivi sulla sperimentazione del vaccino COVID-19 che il titolo è decollato davvero. Il rendimento totale delle azioni della Bank of America nell’ultimo anno è stato del 71,8%, molto più alto del rendimento totale del 39,0% dell’indice S&P 500.


Fonte: TradingView.

Storia dei guadagni della Bank of America

Dopo che Bank of America ha riportato guadagni e ricavi che hanno superato le aspettative degli analisti, il titolo è aumentato Primo trimestre dell’anno fiscale 2021Poi è sceso, per poi riprendere slancio verso l’alto la settimana successiva. L’utile per azione è aumentato del 116,1% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, ponendo fine ai quattro trimestri consecutivi di crescita annua della banca (Crescita di anno in anno) L’utile per azione è diminuito. C’è stato un piccolo cambiamento nelle entrate, un aumento solo dello 0,2%, ma questa è stata la prima volta che la banca ha ottenuto una crescita delle entrate dal terzo trimestre dell’anno fiscale 2019. La banca ha affermato che le entrate continuano a essere ostacolate dai bassi tassi di interesse, ma i costi del credito stanno migliorando e la ripresa economica sembra accelerare.

Dopo non essere riuscito a soddisfare le entrate previste dagli analisti, il prezzo delle azioni della banca è sceso Quarto trimestre dell’anno fiscale 2020Solo poche settimane dopo ha ripreso il suo slancio al rialzo. L’utile per azione è sceso del 20,2% nel quarto trimestre, il quarto trimestre consecutivo di calo su base annua. Anche i ricavi sono diminuiti del 10,1%, segnando il quinto trimestre consecutivo di calo dei ricavi. Nonostante il calo, la banca rimane ottimista, osservando che la spesa dei consumatori, la domanda di prestiti dei clienti aziendali si è stabilizzata e le attività di mercato e di investimento sono forti, tutti segni di continua ripresa economica.

Gli analisti si aspettano risultati contrastanti per il secondo trimestre dell’anno fiscale 2021. L’utile per azione dovrebbe crescere del 103,4%, che sarà il secondo tasso di crescita più veloce negli ultimi dieci trimestri. Tuttavia, le entrate dovrebbero diminuire del 2,6%, che sarà il sesto calo negli ultimi sette trimestri. Per l’intero anno fiscale 2021, gli analisti prevedono attualmente che l’utile per azione aumenterà del 63,4%, che sarà il tasso di crescita più rapido dall’anno fiscale 2018. Si prevede che i ricavi crescano solo del 2,3%, ma sarà la crescita più rapida dall’anno fiscale 2018.

Cifre chiave di Bank of America
Secondo trimestre 2021 (anno fiscale) Il secondo trimestre del 2020 (anno fiscale) Secondo trimestre del 2019 (anno fiscale)
Utile per azione ($) 0,76 0,37 0,74
Reddito ($ miliardi) 21,7 22.3 23.1
Reddito da negoziazione di azioni ($ miliardi) 1.4 1.2 1.1
Reddito fisso, valuta e merci (FICC) reddito da transazione ($ B) 2.4 2.9 2.1

fonte: Visibile alfa

Indicatori chiave

Come accennato in precedenza, gli investitori presteranno attenzione anche al reddito di negoziazione di azioni della Bank of America e al reddito di negoziazione della FICC. A causa dei tassi di interesse estremamente bassi che hanno portato a un calo del margine di interesse, la banca ha dovuto fare più affidamento sul proprio trading desk per generare reddito nell’ultimo anno. Questi trading desk hanno beneficiato dell’aumento della volatilità causata dalla pandemia. Tuttavia, la volatilità di quest’anno è diminuita ed è sempre più difficile per i trader trarre profitto dalle maggiori fluttuazioni dei prezzi nei mercati dei titoli, delle valute e delle materie prime.

Le entrate annuali della compravendita di azioni della Bank of America per l’anno fiscale 2020 sono aumentate del 20,7%, almeno il tasso di crescita più rapido degli ultimi quattro anni. La crescita nel primo e nell’ultimo trimestre di quest’anno è stata particolarmente forte, con una crescita del 43,0% e del 29,8% rispettivamente nel primo e nel quarto trimestre. Dopo aver rallentato a un tasso di crescita dell’8,6% nel primo trimestre dell’anno fiscale 2021, gli analisti si aspettano che i ricavi della negoziazione di azioni della banca aumentino del 13,0% nel secondo trimestre dell’anno fiscale 2021. Per l’intero anno fiscale 2021, gli analisti prevedono attualmente una crescita del 4,8%.

Le entrate annuali delle transazioni FICC di Bank of America sono aumentate del 17,2% nell’anno fiscale 2020, almeno il primo aumento negli ultimi quattro anni. Tutti questi aumenti si sono verificati nei primi due trimestri di quest’anno: i ricavi delle transazioni FICC sono aumentati del 29,1% e del 40,2% nel primo e secondo trimestre, per poi diminuire dell’1,8% nel terzo trimestre e del 3,7% nel quarto trimestre. La crescita è rimbalzata di nuovo nel primo trimestre dell’anno fiscale 2021 e i ricavi delle transazioni FICC sono aumentati del 10,1%. Tuttavia, gli analisti prevedono un calo del 18,0% nel secondo trimestre dell’anno fiscale 2021, che sarà il calo più rapido dal terzo trimestre dell’anno fiscale 2017. Per l’intero anno fiscale 2021, gli analisti stimano attualmente che i ricavi delle transazioni FICC diminuiranno del 4,2%, che sarà il primo calo dall’anno fiscale 2019.

[ad_2]

Source link

Autore dell'articolo: Redazione EconomiaFinanza.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *