Cosa cercare in SPCE

[ad_1]

Punti chiave

  • Gli analisti stimano che l’utile per azione per il secondo trimestre dell’anno fiscale 2020 sarà di -0,34 dollari USA e -0,30 dollari USA.
  • La società dovrebbe annunciare le entrate per la prima volta dal primo trimestre dell’anno fiscale 2020.
  • L’obiettivo di Virgin Galactic è di lanciare i voli dei clienti nello spazio nel 2022.

Holdings Virgin Galactic (SPCE) Ha catturato l’attenzione del mondo a luglio, quando il suo CEO miliardario Richard Branson è diventato la prima persona ad andare nello spazio su un razzo da lui finanziato. Questo volo ha segnato l’inizio del settore emergente del turismo spaziale e della cosiddetta “Billionaire Space Race”, Branson e Amazon (Amazon) Il fondatore Jeff Bezos (Jeff Bezos) ha gareggiato per diventare il primo sviluppatore di razzi privato ad entrare nello spazio. Pochi giorni dopo Branson, Bezos volò ai confini dello spazio, ma raggiunse un’altitudine più elevata su un razzo sviluppato dalla sua compagnia Blue Origin.

Quando la società annuncerà gli utili dopo la chiusura del secondo anno fiscale il 5 agosto, gli investitori presteranno molta attenzione a come questa competizione influirà sulla situazione finanziaria di Virgin Galactic (Vento e nuvole) 2021. Gli analisti si aspettano risultati contrastanti. Si prevede che la perdita per azione della società aumenterà leggermente di anno in anno (Crescita di anno in anno) Base. Tuttavia, Virgin Galactic dovrebbe anche annunciare entrate per la prima volta dal primo trimestre dell’anno fiscale 2020.

Le azioni di Virgin Galactic hanno oscillato notevolmente nell’ultimo anno. Il prezzo delle azioni della società è salito alle stelle all’inizio del 2021, per poi rinunciare a tutti i guadagni in primavera ed è sceso al di sotto del mercato più ampio. Il prezzo delle azioni di Virgin Galactic è aumentato di nuovo dopo essere sceso al minimo a maggio, ha raggiunto il picco a fine giugno e poi è crollato di nuovo. L’attuale prezzo di negoziazione del titolo è leggermente inferiore rispetto al mercato complessivo, con un rendimento totale a un anno del 26,4%, rispetto al 33,0% dell’indice Standard & Poor’s 500.


Fonte: TradingView.

Storia dei guadagni di Virgin Galactic

Virgin Galactic non ha riportato utili per azione positivi (Utile per azione) Almeno un trimestre dal primo trimestre dell’anno fiscale 2018. La perdita si è gradualmente ampliata durante l’anno fiscale 2019, quindi si è notevolmente ampliata nel primo trimestre dell’anno fiscale 2020 e poi si è ripresa alla fine dell’anno. Nel primo trimestre dell’anno fiscale 2021, le perdite hanno continuato ad aumentare. Ora, gli analisti prevedono che anche le perdite nel secondo trimestre dell’anno fiscale 2021 aumenteranno, sebbene con una crescita annua piuttosto che con perdite consecutive.

Poiché Virgin Galactic non ha ancora avviato i voli dei clienti, la sua principale fonte di entrate è stata il trasporto di carichi utili di ricerca e sviluppo scientifici e commerciali sui suoi sistemi aerospaziali, nonché la fornitura di servizi di ingegneria al governo degli Stati Uniti. La società prevede che la maggior parte delle sue entrate proverrà dalla vendita di biglietti aerei nello spazio.

Entro il primo trimestre dell’anno fiscale 2020, le entrate trimestrali di Virgin Galactic sono relativamente insignificanti. Quindi, a partire dal secondo trimestre di quell’anno, la società non ha registrato entrate per quattro trimestri consecutivi. Ora, gli analisti si aspettano che Virgin Galactic riporti nuovamente i ricavi per il secondo trimestre dell’anno fiscale 2021. Si prevede che queste entrate corrispondano alle cifre del secondo trimestre dell’anno fiscale 2019.

Per l’intero anno fiscale 2021, gli analisti prevedono una perdita annuale per azione di $ 1,41, che sarà la più grande perdita per azione almeno negli ultimi tre anni. Allo stesso tempo, le entrate dovrebbero aumentare da US $ 200.000 a US $ 3 milioni.

Dati chiave di Virgin Galactic
Previsioni per il secondo trimestre dell’anno fiscale 2021 Secondo trimestre dell’anno fiscale 2020 Secondo trimestre dell’anno fiscale 2019
Utile per azione ($) -0,34 -0,30 -0,23
Entrate (milioni di dollari) 0.6 Non applicabile 0.6

fonte: Visibile alfa

Con Virgin Galactic, Blue Origin e una manciata di altre società aerospaziali in lizza per il dominio nell’emergente industria del turismo spaziale, gli investitori potrebbero ancora avere spazio per l’ottimismo. Al 12 luglio, 600 persone hanno prenotato un biglietto per un volo spaziale da 200.000 a 250.000 dollari ciascuno. Secondo i rapporti, altre 400 persone hanno espresso interesse per i biglietti e si prevede che i prezzi dei biglietti saliranno tra i 300.000 e i 400.000 dollari statunitensi.

A causa dell’alto costo dei viaggi spaziali, è difficile valutare il mercato potenziale per il settore del turismo spaziale di Virgin Galactic, ma una stima recente ha stimato questa cifra a 600 miliardi di dollari. Anche i rischi associati al turismo spaziale possono essere elevati. Virgin Galactic dovrebbe iniziare i servizi commerciali nel 2022.

[ad_2]

Source link

Autore dell'articolo: Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *