Cosa succede quando i tassi di interesse aumentano?

[ad_1]

Mutuo a tasso variabile (ARM) può far risparmiare ai mutuatari molti tassi di interesse a breve e medio termine. Tuttavia, se ne possiedi uno quando il tasso di interesse si azzera, potresti dover affrontare una fattura del mutuo mensile più elevata. Se te lo puoi permettere, va bene, ma se sei come la maggior parte degli americani, l’aumento dei pagamenti mensili potrebbe essere inaccettabile.

Cos’è un mutuo a tasso variabile?

pensaci: Azzerare i mutui a tasso variabile durante la crisi finanziaria Spiega in parte perché così tante persone sono costrette a precludere o devono vendere le loro case in vendite a breve termine. Dopo il crollo del mercato immobiliare, molti promotori finanziari hanno classificato i mutui a tasso variabile come categorie di rischio. Sebbene ARM sia stato criticato, non è un cattivo prodotto ipotecario, a condizione che il mutuatario sappia in quale campo entrerà e cosa accadrà quando il mutuo a tasso variabile verrà ripristinato.

Punti chiave

  • Un mutuo a tasso variabile (ARM) è un tipo di mutuo in cui il tasso di interesse sul saldo residuo cambia per tutta la durata del prestito.
  • Quando i tassi di interesse aumentano, i mutuatari ARM possono pagare pagamenti mensili più elevati.
  • I tassi di interesse ARM vengono ripristinati in base a un programma prestabilito, di solito ogni anno o ogni sei mesi.
  • Con un tetto ipotecario a tasso di interesse regolabile, ci sono limiti a quanto i tassi di interesse e/o i rimborsi possono aumentare ogni anno o durante la durata del prestito.

Il tasso di interesse di ARM cambia

Per capire cosa ha preparato per te un mutuo a tasso variabile, devi prima capire come funziona il prodotto. Con ARM, i mutuatari possono bloccare i tassi di interesse per un periodo di tempo, di solito a bassi tassi di interesse. Al termine del periodo di tempo, il tasso di interesse ipotecario verrà riportato al tasso di interesse corrente. Secondo la Federal Home Mortgage Corporation o Freddie Mac, il periodo iniziale di tassi di interesse invariati varia da sei mesi a dieci anni. Per alcuni prodotti ARM, il tasso di interesse pagato dal mutuatario (e l’importo pagato ogni mese) può aumentare significativamente nelle fasi successive del prestito.

A causa dei tassi di interesse inizialmente bassi, può essere interessante per i mutuatari, specialmente per coloro che non hanno intenzione di rimanere a casa troppo a lungo o che hanno conoscenze sufficienti per rifinanziare quando i tassi di interesse salgono. Negli ultimi anni, con i tassi di interesse ai minimi storici, i rimborsi mensili dei mutuatari che azzerano o adeguano i mutui a tasso variabile non hanno visto molta crescita. Ma questo potrebbe cambiare in base all’entità e alla velocità dell’aumento del tasso di interesse di riferimento da parte della Fed.

Conosci il tuo periodo di adattamento

Al fine di determinare se ARM è appropriato, il mutuatario deve comprendere alcune conoscenze di base su questi prestiti. In sostanza, il periodo di adeguamento è il periodo tra le variazioni dei tassi di interesse. Prendiamo, ad esempio, un mutuo a tasso variabile con un periodo di adeguamento di un anno. Il prodotto ipotecario si chiamerà ARM di 1 anno e il tasso di interesse, e la rata mensile del mutuo, cambieranno ogni anno. Se il periodo di adeguamento è di tre anni, si parla di ARM triennale e il tasso di interesse cambia ogni tre anni.

Ci sono anche alcuni prodotti misti, come 5/1 anno ARM, Ti fornisce un tasso di interesse fisso per i primi cinque anni, dopodiché il tasso di interesse viene adeguato una volta all’anno.

Comprendere la base delle variazioni dei tassi di interesse

Oltre a comprendere la frequenza delle tue rettifiche ARM, il mutuatario deve anche comprendere la base delle variazioni dei tassi di interesse.Il prestatore determina il tasso di interesse ARM in base a vari indici, i più comuni sono i buoni del Tesoro a termine fisso a un anno, l’indice del costo del capitale e il Tasso di interesse preferenzialePrima di ritirare ARM, assicurati di chiedere al prestatore quale indice verrà utilizzato e controlla le sue fluttuazioni passate.

Evita gli shock di pagamento

Uno dei maggiori rischi che i mutuatari ARM devono affrontare durante gli adeguamenti dei prestiti è lo shock dei pagamenti quando i pagamenti dei mutui nel mese sono aumentati drasticamente a causa degli adeguamenti dei tassi di interesse. Se il mutuatario non è in grado di pagare il nuovo pagamento, ciò potrebbe causare difficoltà al mutuatario.

Per proteggerti dallo shock adesivo, assicurati di mantenere i tassi di interesse in testa mentre si avvicina il periodo di aggiustamento.secondo Commissione per la protezione finanziaria dei consumatori (CFPB), il fornitore del servizio ipotecario deve inviarti una stima della nuova rata. Se ARM viene ripristinato per la prima volta, questa stima dovrebbe essere inviata da sette a otto mesi prima dell’adeguamento. Se il prestito è stato modificato in precedenza, verrai avvisato con due o quattro mesi di anticipo.

Inoltre, nel primo avviso, il prestatore deve fornire opzioni che puoi esplorare se non puoi permetterti il ​​nuovo tasso di interesse, nonché informazioni su come contattare un consulente immobiliare approvato dall’HUD. Sapere in anticipo quale sarà il nuovo pagamento ti darà il tempo di calcolarne il budget, guardarti intorno per ottenere un prestito migliore o ottenere aiuto per determinare la tua scelta.

Linea di fondo

Finché capisci cosa succede quando il tasso di interesse ipotecario si azzera, non devi correre rischi per assumere un mutuo a tasso variabile. A differenza di un mutuo fisso in cui paghi lo stesso tasso di interesse durante il periodo di prestito, il tasso di interesse di ARM cambierà dopo un periodo di tempo e, in alcuni casi, potrebbe aumentare in modo significativo. Sapere in anticipo quanto devi (o forse devi) ogni mese può prevenire lo shock dell’adesivo. Ancora più importante, può aiutarti a pagare il mutuo mensilmente.

[ad_2]

Source link

Autore dell'articolo: Redazione EconomiaFinanza.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *