Cosa succede quando vendi allo scoperto azioni prese in prestito?

[ad_1]

Nel mercato delle opzioni, in Vendita allo scoperto Durante il trading, i venditori allo scoperto possono prendere in prestito azioni da intermediari di prestiti e venderle sul mercato.I finanziatori di queste azioni continuano a mantenere Posizione lunga Tra gli attivi sottostanti, si spera che il titolo si apprezzi prima della data di scadenza del contratto di opzione.

I prestatori vendono azioni allo scoperto

Se il prestatore vuole vendere il titolo, l’impatto sul venditore allo scoperto dipenderà da dove viene preso in prestito il titolo, di solito dal titolo della società di brokeraggio o da Conto a margine Un cliente dell’azienda.I conti a margine sono diversi da Conto in contanti Perché consentono alle società di utilizzare le azioni detenute in questi conti in vari modi. Un metodo di utilizzo prevede il prestito ad attività di vendita allo scoperto.

Utilizzare azioni detenute da altri clienti

Se la società di brokeraggio ha prelevato le azioni dal conto del cliente e il cliente desidera vendere le azioni a un certo punto mantenendo una posizione corta, il cliente può farlo senza problemi. Questo tipo di vendita da parte di un cliente che presta azioni di solito non influisce sui venditori allo scoperto perché la società prende in prestito azioni da un’altra società o utilizza altre azioni nel proprio inventario.

Ad esempio, se l’investitore A ha 100 azioni da prestare ai venditori allo scoperto e ora desidera vendere queste azioni, tutto ciò che l’investitore A deve fare è informare la propria società di intermediazione della propria disponibilità a vendere. La società controllerà quindi il suo inventario e, se ci sono 100 azioni, le venderà sul mercato e depositerà i proventi sul conto dell’investitore A.

Le società di intermediazione diventeranno ora società a cui i venditori allo scoperto devono azioni. Tuttavia, se la società di brokeraggio decide di non mantenere più la sua posizione in un particolare titolo sottostante, potrebbe danneggiare i detentori di opzioni corte. Forse il broker prevede che la società incontrerà alcune difficoltà e vuole cedere le proprie partecipazioni, o questo potrebbe essere il risultato del bilanciamento del portafoglio della società di brokeraggio.

Quando il broker vuole vendere le azioni prestate

Se la società non è disposta a continuare a prestare azioni ai trader di opzioni, la società di brokeraggio ha il diritto di richiedere a qualsiasi venditore allo scoperto di restituire le azioni in qualsiasi momento. In questo caso, il venditore allo scoperto deve restituire il titolo alla società di brokeraggio acquistando il titolo sul mercato, indipendentemente dal fatto che alla fine perderà o realizzerà un profitto in base al prezzo corrente della quota di mercato.

Se il tuo broker ha prestato le tue azioni a un venditore allo scoperto, la tua partecipazione a una transazione di vendita allo scoperto non influirà sulla tua capacità di vendere le tue azioni. Durante il periodo di vendita allo scoperto, le tue azioni sono attualmente designate come prestate dalla società di brokeraggio, ma il broker sostanzialmente ti deve le azioni. Quando vuoi vendere azioni, il broker deve sostituire le tue azioni in modo che tu possa venderle sul mercato. Nell’era delle azioni e del trading elettronici, tutto questo viene fatto a tua insaputa e ha un impatto minimo sui clienti ordinari.

[ad_2]

Source link

Autore dell'articolo: Redazione EconomiaFinanza.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *