Costruisci un mondo di soluzioni blockchain decentralizzate: David al gigante della grande tecnologia

[ad_1]

Ogni interazione che abbiamo con una tecnologia è ridotta a un punto dati. Ogni desiderio è un’opportunità di marketing. Ogni conversazione mediocre fornisce molte ricerche sui consumatori. Ogni pezzo di diritti digitali che perdiamo nel processo può essere utilizzato per indebolire ulteriormente la nostra privacy e bloccarci in una. In un ecosistema altamente mercificato.

Sì, la “grande tecnologia” può utilizzare la boxe al silicio per governare le nostre vite e abbiamo pienamente concordato di rendere questi metodi una pratica commerciale standardizzata. Osservando i lunghi termini legali dell’Accordo di licenza con l’utente finale illimitato (EULA), possiamo sapere che stiamo rischiando la privacy in cambio di convenienza e finanziando la società più ricca nella storia del mondo per farlo.

Ma come siamo arrivati ​​qui: il diritto di riprenderci i nostri dati personali non è mai stato così importante? In che modo questa diventa la nuova normalità e cosa possiamo fare ora? È possibile per noi salvare la nostra privacy e la nostra libertà digitale utilizzando la tecnologia blockchain? L’emergere di criptovalute, contratti intelligenti, finanza decentralizzata (DeFi) e applicazioni decentralizzate (DApps) porterà alla fine al completo decentramento dei dati necessari per la sopravvivenza dell’oligopolio?

La blockchain può curare la nostra grave malattia tecnologica?

I consumatori si consumano

Internet dovrebbe essere una forza di democratizzazione che consente a chiunque di commerciare, comunicare, condividere e imparare gli uni dagli altri, indipendentemente da dove si trovino. Sfortunatamente, abbiamo fatto un patto del diavolo.

In cambio di servizi gratuiti forniti da grandi aziende tecnologiche – ricerca, e-mail, social, chat, video, intrattenimento, ecc. – potremmo rinunciare alla nostra privacy e accettare i rischi di una costante sorveglianza da parte dei giganti della tecnologia: Google, Facebook, Amazon, Microsoft , Mela.

Non vogliamo cercare troppo, o ricordare molte password diverse, o dover capire come sincronizzare il nostro orologio e il nostro calendario. Vogliamo rimanere in contatto con i nostri amici e familiari, quindi alcuni di noi si inginocchiano sui social network e diffondono con entusiasmo ogni dettaglio della nostra giornata perché siamo ingannati nel pensare che questo sia il significato dell’interazione umana oggi.

I dati che abbiamo consegnato in cambio di questi servizi gratuiti possono essere utilizzati in modo profondamente manipolato e sfruttatore al di là degli interessi dei consumatori cinici. Oggi si crede che i social network siano usati per minare l’integrità della democrazia.Usa alto profilo Scandalo Cambridge Analytica Ad esempio, quando figure potenti devono influenzare le narrazioni politiche, possiamo vedere come i nostri dati potrebbero essere utilizzati per diffondere discordia sociale e come possono partecipare alcuni dei più grandi giganti della tecnologia del mondo.

I nostri dati sono stati armati.La disinformazione, la propaganda e la polarizzazione calcolata del discorso civico possono essere così comuni da poter essere… Incoraggiare il terrorismo indigeno, la violenza e i crimini d’odioMolte persone sono intrappolate in cicli di dopamina e camere di eco isolate che soddisfano opinioni che potrebbero non presentarsi mai.

Velocemente puoi nominare i prodotti di Facebook? Tu sei il prodotto.

Puoi nominare i clienti di Facebook? Inserzionisti.

Negli ultimi dieci anni, un’industria multimiliardaria è emersa da zero, rendendoci il suo principale modello di profitto.Forse alcuni Piattaforma Internet illegale – Ma la nostra cultura a volte supporta il servilismo aziendale e La responsabilità è rara.

Quindi, come possiamo riprendere il controllo e costruire un domani migliore in cui la sicurezza e la privacy sono di nuovo importanti?

Un futuro migliore

È tempo di eliminare la necessità di intermediari tra la nostra cultura ei dati. Esistono alternative a questi sistemi, trasparenti e resistenti al controllo, alla censura, alla manipolazione e all’avidità aziendale. Dobbiamo cercare le tecnologie emergenti per fornire un’alternativa universale e decentralizzata alle nostre vite dipendenti dalla tecnologia.

Una volta che twitti, potresti perdere la proprietà dei tuoi dati, ma riesci a immaginare un social network che non possiede tutti i tuoi post e raccoglie dati da essi per raccogliere inserzionisti?

Con alcune soluzioni basate su blockchain, non dobbiamo preoccuparci che l’autorità centrale decida chi può dire cosa. Applicazione decentralizzata Ci consente di rimanere anonimi come desideriamo e consente agli utenti di controllare i propri dati, la privacy e il livello di collaborazione con la rete più ampia in base a circostanze specifiche.

Dietro le quinte, le DApp possono sostituire il ruolo delle grandi aziende con un nuovo modello di consenso. Attraverso il consenso, la rete di utenti distribuiti può raggiungere un accordo e aggiornare lo stato di qualsiasi registro. Chiunque può scaricare, verificare e partecipare all’aggiornamento del libro mastro, che apre un mondo completamente nuovo di modelli di business user-friendly.

Il fulcro della proposta di valore blockchain è il concetto di collaborazione senza fiducia, ovvero la capacità di imprese e individui di scambiare informazioni e lavorare insieme senza prima stabilire una relazione formale. Grazie alla blockchain, gli esseri umani possono estendere la rete ben oltre il loro dominio diretto e collaborare con partner di tutto il mondo senza rivelare alcuna informazione sensibile.

In effetti, le applicazioni decentralizzate possono essere utilizzate per realizzare la visione specifica di Internet, un’autostrada dell’informazione in cui tutti hanno uguali diritti, opportunità e diritti di accesso. Quando Tim Berners-Lee concepì il World Wide Web nell’ufficio del CERN, forse non osava sognare che la sua creazione avrebbe dato vita a un gigante che potesse attirare e manipolare la nostra attenzione come le grandi aziende tecnologiche di oggi. .

Spostare il potere su Internet dai gatekeeper aziendali alle comunità indipendenti contiene un grande potenziale per umanizzare una tecnologia che a volte sembra fuori controllo.

Lawrence Newman, co-fondatore soldi di mamma, È un imprenditore seriale e un veterano nel campo dei Bitcoin. Dopo aver lavorato duramente per acquistare Bitcoin, Lawrence ha deciso di creare un’esperienza di acquisto senza soluzione di continuità, sicura e coinvolgente per tutti, ed è nato Coinmama. Oltre a far parte del suo consiglio di amministrazione, Lawrence è anche responsabile del marketing e delle partnership strategiche di Coinmama ed è desideroso di educare i nuovi arrivati ​​su Bitcoin e il suo potenziale.

Immagine in primo piano: Shutterstock/Yurchanka Siarhei

leggi di più

[ad_2]

Source link

Autore dell'articolo: Redazione EconomiaFinanza.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *