Culto di noi-WeWork, erbacce e ambizione

[ad_1]

Adam Neumann di WeWork © Camera Press/Chris Floyd

Il fatto più sorprendente di WeWork non è che il clamore di un’antica attività come il leasing di uffici alla fine sia crollato; è stato il suo salvatore co-fondatore Adam Neumann che ha convinto molte persone per molto tempo che le sue startup non originali e in perdita potrebbero cambiare il mondo e la legge della valutazione aziendale.

Prima che l’imprenditore israeliano perdesse il lavoro e quasi crollasse, ha trasformato la maglietta ispiratrice in vestiti di Halloween E ha portato la sua attività in poche settimane A corto di contantiSuccessivamente, Neumann ha raccolto con successo oltre 10 miliardi di dollari con una valutazione massima di 47 miliardi di dollari.

Per i credenti, è un modello di fondatore visionario: un immigrato iperattivo e impegnato sconvolge una delle classi di attività più grandi del mondo, persuadendo i seguaci che stanno ripensando al lavoro stesso e pagandolo per la sua piccola possibilità di spazio di lavoro.

Un edificio WeWork – con sale di meditazione, tavoli da biliardo, cabine vegane e l’aroma di piccole quantità di caffè – può far sentire i freelance insicuri di trovarsi nel Parco di Google. Neumann ha catturato il momento in cui la gig economy suona come la libertà, la Silicon Valley sembra più bella che inquietante e le migliaia di persone che sono state licenziate durante la crisi finanziaria stanno ricominciando.

Benchmark Capital, un veterano del venture capitalist che ha finanziato eBay e Instagram, ha acquistato ciò che Neumann stava vendendo, così come il fondo di dotazione di Harvard, Fidelity e Jack Ma di Alibaba.La cosa più importante, ovviamente, c’è Sole ZhengyiAl capo della SoftBank, finanziato dai sauditi, piace investire nei fondatori più denaro di quanto richiesto, e poi rimproverarli per non avere idee abbastanza grandi.

Masayoshi Son, il figlio di SoftBank, colto nel boom degli investimenti in WeWork © Bloomberg
La bolla è scoppiata: l'ascesa e la caduta della valutazione WeWork

“Questi investitori sono considerati soldi intelligenti”, ci hanno ricordato Eliot Brown e Maureen Farrell del Wall Street Journal Il nostro culto. Questo è per Reeves Wiedeman l’anno scorso Perdente da un miliardo di dollariCiò dimostra l’abilità di Neumann nell’adulare questo pubblico e nel dire loro ciò che vogliono sentire.

Il contributo più memorabile di Brown e Farrell al primo rapporto di WeWork è stato il loro rapporto nel settembre 2019 secondo cui durante il tentativo di Neumann di diventare pubblico quell’anno, nascose una scatola di cereali piena di marijuana su un jet privato transfrontaliero e la maschera dell’ossigeno cadde dopo inalare molto fumo. Se gli investitori hanno ancora bisogno di una scusa per saltare l’IPO, il promemoria di Neumann sull’eccessiva estensione sconsiderata fornisce una ragione.

Dopo essermi aggiunto allo stack di storie di WeWork, ho assistito alle lusinghe di Neumann. Nel maggio 2019, io e un collega gli abbiamo presentato il suo modello di business nel suo tranquillo ufficio di New York e la sua risposta è iniziata con “buona domanda”. .. Bella domanda. .. Tutti voi avete ottenuto tutti i punteggi.”

Quando gli abbiamo fatto notare che aveva un conflitto di interessi nella proprietà di alcuni degli immobili affittati da WeWork, ha suggerito al Financial Times di chiedere alla società di chiedere ai suoi giornalisti di preparare il CEO alle spinose questioni che dovranno affrontare nell’IPO spettacolo stradale. (Non sembra vedere che questo di per sé possa creare un conflitto di interessi.)

Mi chiedo se un altro libro possa portare ulteriori nuove intuizioni a uno dei CEO più censurati degli ultimi anni – ma Brown e Farrell hanno scoperto decine di nuove storie che aggiungono colore ai già noti ritratti di profilo.

Hanno riferito che a una festa temporanea in ufficio, Neumann e i suoi colleghi hanno buttato fuori la costosa bottiglia di tequila che avevano bevuto, rompendola deliberatamente per separare il suo ufficio privato dalla sua scrivania all’esterno. In un altro evento alimentato dalla tequila, secondo quanto riferito, Neumann ha spruzzato un estintore su John Zhao (uno dei suoi investitori) di Hony Capital. A Hong Kong, l’autore ha sorpreso Neumann che barcollava in un vecchio club privato, urlando a Jay-Z con un altoparlante Bluetooth: “Stiamo conquistando il mondo!”

Ancora più importante, mostrano come bassi tassi di interesse e sufficiente capitale privato negli ultimi dieci anni abbiano consentito a startup di alto profilo come Uber, Airbnb e WeWork di evitare la disciplina del mercato pubblico, mentre gli investitori privati Sottoscrivere le loro perdite per molti anni.

Quando un fondatore, investitore miliardario e consulente insaziabile gli ha detto che era un visionario e ha bollato la sua creazione come un favoloso unicorno, era quasi comprensibile che fosse tra i dipendenti. Dotato di un parrucchiere, sci al lavoro dietro la jeep di un collega in inverno, o istruttore di surf jet ski fuori dalle onde migliori. (“Non ho tempo per pagaiare”, avrebbe spiegato Neumann.)

Brown e Farrell non hanno chiarito questo punto, ma se confrontato con l’affermazione di Neumann di “aumentare la consapevolezza del mondo”, questo approccio assurdo sembra ancora più assurdo. Quando ha detto in una riunione dello staff che WeWork ha dovuto licenziare 70 persone e poi si è rivolto a un’esibizione di un veterano dell’hip-hop di Run DMC, i lettori si chiederebbero come questo aumenti la consapevolezza di qualcuno. Dice agli investitori di acquistare vendendo milioni di dollari in azioni.

Come riuscì a fuggire Neumann? La risposta breve è il capitale e la garanzia forniti dal figlio di SoftBank. Il nostro culto I miliardi di dollari che il principe ereditario dell’Arabia Saudita Mohammed bin Salman ha promesso al SoftBank Vision Fund sono arrivati ​​nel momento in cui Sun Zhengyi ha deciso di iniettare 4 miliardi di dollari in una società che in precedenza aveva raccolto solo 1,7 miliardi di dollari. tasca.

Più di 18 mesi dopo il figlio ridurre La valutazione di WeWork di SoftBank è di 2,9 miliardi di dollari USA. È ovvio che nessuno può espandere la bolla di WeWork più dell’inventore che si è trasformato in un magnate delle telecomunicazioni. Ha quasi perso la sua prima ricchezza nello scoppio della bolla di Internet 20 anni fa.

Il figlio di SoftBank, Zhengyi, stringe la mano al principe ereditario dell’Arabia Saudita Mohammed bin Salman © Bloomberg

Sun Zhengyi una volta ha predetto che entro il 2028 il valore della società di Neumann potrebbe raggiungere i 10 trilioni di dollari USA (il che fa sembrare quasi modesta la valutazione pre-IPO di Goldman Sachs di 96 miliardi di dollari USA). Ma molti altri investitori sono ugualmente disposti a concedersi quella che Brown e Farrell chiamano la “lunga adolescenza” per i fondatori dissoluti che sostengono. Ad esempio, quando Neumann ha acquistato un’azienda che realizzava piscine con onde per i surfisti, nessuno ha battuto ciglio.

Brown e Farrell ritengono che l’espansione della bolla WeWork non sia dovuta solo all’eccesso di capitale, ma anche alla paura di perdere opportunità. Questo tipo di “fomo” affligge gestori di fondi comuni un tempo cauti, come T Rowe Price e Fidelity, e banchieri esperti, come Jamie Dimon di JPMorgan Chase, che sono desiderosi di fornire tecnologie popolari (o vogliono diventare tecnologie) Suggerimenti e ottenere il diritto di vantarsi.

Hanno osservato che coloro che partecipano a tali bolle sono “di solito intelligenti, persino consapevoli della follia”. In altre parole, affinché un culto aziendale abbia successo, i suoi primi seguaci devono credere che il leader del culto possa reclutare abbastanza veri credenti per trarne profitto.

L’IPO fallita ha dimostrato che Neumann non poteva farlo. I suoi primi promotori potrebbero vedere le sue abitudini selvagge come un privilegio visionario, ma il mercato aperto ha visto quanto velocemente i suoi eccessi stavano bruciando nei miliardi di dollari che ha raccolto.

Arroganza ed eccesso Il nostro culto Quella che viene vista come la favola dell’economia del 21° secolo potrebbe già sembrare una reliquia del mondo pre-pandemia. Tuttavia, quando vediamo un afflusso di investitori in azioni meme e società di acquisizione per scopi speciali (comprese le società che WeWork sta pianificando di diventare pubbliche con una valutazione di $ 9 miliardi), forse la lezione che abbiamo imparato è che le persone che perseguono il sogno di cambiare il mondo I confini tra le persone impegnate e una storia alta sono sempre così sottili.

Una volta che la nebbia della marijuana si dirada, è chiaro che la storia di WeWork è senza tempo, anche se questa versione coinvolge più erba e tequila.

Il nostro culto: WeWork e la grande illusione imprenditoriale Autori: Eliot Brown e Maureen Farrell Mudlark £ 20/Corona US $ 28, 464 pagine

Andrew Edgecliffe-Johnson È l’editore economico statunitense del Financial Times

Unisciti al nostro gruppo di libri online su Facebook all’indirizzo FT Book Cafe

[ad_2]

Source link

Autore dell'articolo: Redazione EconomiaFinanza.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *