Darktrace alza le previsioni per una forte domanda di sicurezza informatica

[ad_1]

La società di sicurezza informatica Darktrace ha aumentato le sue previsioni di crescita dei ricavi nel suo primo aggiornamento delle transazioni dalla sua quotazione ad aprile, anche se potrebbe essere influenzata dalla riorganizzazione della sua forza vendita.

Darktrace è una delle più famose società tecnologiche britanniche che è stata quotata in borsa quest’anno e il suo prezzo delle azioni è più che raddoppiato rispetto al prezzo di quotazione iniziale. L’aggiornamento di giovedì li ha portati a quasi il 5% nei primi scambi di Londra.

La società con sede a Cambridge utilizza l’intelligenza artificiale per rilevare le intrusioni nelle reti dei suoi clienti e prevede che i ricavi crescano dal 29% al 32% per l’anno fiscale che si concluderà a giugno 2022. Questa previsione è di 2 punti percentuali in più rispetto alla guida precedente.

Si prevede che le vendite per l’anno fiscale che termina a giugno 2021 aumenteranno di almeno il 40% a 278 milioni di dollari, un leggero rallentamento dal 45% dello scorso anno e dal 73% nel 2019.

“Gli attacchi informatici avanzati continuano a superare le capacità umane dei team di sicurezza”, ha dichiarato il CEO Poppy Gustafsson in una nota.

Le entrate ricorrenti annuali sono un indicatore delle vendite contrattuali attentamente osservato dagli investitori di software aziendali e anche le prestazioni dell’anno fiscale 2022 sono migliori del previsto. La società ha affermato che a un tasso di cambio costante si prevede una crescita dal 32% al 34%.

Tuttavia, Darktrace ha avvertito che il “forte trend di vendita” potrebbe essere compensato dal “potenziale impatto temporaneo sulla produttività delle vendite” poiché prevede di “ottimizzare la struttura della forza vendita” nei prossimi mesi.

Le azioni di Darktrace sono state quotate a 250 pence nell’offerta pubblica iniziale e sono aumentate del 44% il primo giorno di negoziazione, continuando a guadagnare slancio. Giovedì sono saliti a 605,98 p nei primi scambi.

Un analista di Berenberg, una delle banche che ha consigliato l’IPO di Darktrace, ha affermato che “l’aggiornamento delle linee guida solo poche settimane prima di quest’anno fiscale è una forte prova della fiducia del management”.

[ad_2]

Source link

Autore dell'articolo: Redazione EconomiaFinanza.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *