Definizione di rischio di cambio

[ad_1]

Cos’è il rischio di cambio?

tasso di cambio Rischio, o Divise estere (divise estere) Il rischio è un rischio inevitabile degli investimenti esteri, ma può essere notevolmente mitigato attraverso la tecnologia di copertura. Al fine di eliminare i rischi di cambio, gli investitori devono evitare completamente di investire in attività all’estero. Tuttavia, è possibile utilizzare forward o futures su valute per mitigare il rischio di cambio.

  • Il rischio di cambio è causato dalla fluttuazione della valuta locale dell’investitore rispetto alla valuta estera di investimento.
  • Questi rischi possono essere mitigati utilizzando fondi negoziati in borsa o investitori individuali che utilizzano vari strumenti di investimento (come contratti a termine su valute o futures o opzioni).
  • Il rischio di cambio non è del tutto evitabile, ma può essere mitigato.

Come funziona il rischio di cambio

Per gli investitori statunitensi, è particolarmente importante proteggersi dai rischi di cambio quando il dollaro USA è alle stelle, perché i rischi eroderanno i rendimenti degli investimenti esteri. Per gli investitori esteri, la situazione è esattamente l’opposto, soprattutto quando gli investimenti statunitensi stanno andando bene.Questo è perché ammortamento Il tasso di cambio della valuta locale rispetto al dollaro USA può aumentare ulteriormente i rendimenti. In questo caso, poiché le variazioni del tasso di cambio sono vantaggiose per gli investitori, la linea d’azione appropriata non è la copertura.

Regola empirica su Investimento straniero, Significa non coprire il rischio di cambio quando la valuta locale si deprezza rispetto alla valuta estera di investimento, ma coprire questo rischio quando la valuta locale si apprezza rispetto alla valuta estera di investimento.

Di seguito sono riportati due modi per ridurre il rischio di cambio:

  • Investire in attività di copertura: Il modo più semplice è investire nella copertura di attività estere, come Hedge Exchange Traded Fund (ETF)Gli ETF possono essere utilizzati per attività di ampio respiro negoziate nella maggior parte dei mercati principali. Molti fornitori di ETF offrono versioni con e senza copertura dei loro fondi per tenere traccia dei benchmark o degli indici di investimento più diffusi.Sebbene gli hedge fund abbiano generalmente un valore leggermente superiore Rapporto di spesa A causa del costo della copertura, i grandi ETF possono proteggersi dai rischi valutari rispetto alle loro controparti non coperte e i loro costi di copertura sono solo una piccola parte dei costi di copertura dei singoli investitori. Ad esempio, per l’indice MSCI EAFE, il principale punto di riferimento per gli investitori statunitensi per misurare la performance dei titoli internazionali, l’expense ratio di iShares MSCI EAFE ETF (EFA) è dello 0,32%. Il rapporto di spesa di iShares Currency Hedged MSCI EAFE ETF (HEFA) è 0,70.
  • Copriti da solo il rischio di cambio: Se il portafoglio di investimento dell’investitore contiene azioni o obbligazioni in valuta estera o Ricevuta del Depositario Americano (ADR). Un malinteso comune è che il loro rischio di cambio sia coperto, ma non è così.

articoli di attenzione speciale

È possibile utilizzare uno o più dei seguenti strumenti per coprire il rischio di cambio:

  • Valuta forward: Valuta forward Può essere efficacemente utilizzato per coprire i rischi di cambio. Ad esempio, supponiamo che un investitore americano detenga un’obbligazione denominata in euro con scadenza a un anno e sia preoccupato per il rischio del deprezzamento dell’euro rispetto al dollaro durante quel periodo di tempo.Gli investitori possono entrare Contratto a termine Vendere Euro (importo pari al valore a scadenza dell’obbligazione) e acquistare dollari USA per un periodo di un anno Tasso a termineSebbene il vantaggio dei contratti forward sia che possono essere personalizzati per un importo e una durata specifici, uno svantaggio principale è che non è facile per i singoli investitori ottenerli.Un altro modo per coprire il rischio di cambio è costruire un Contratto a termine sintetico Utilizzare la copertura del mercato valutario.
  • Futures su valute: Futures su valute Utilizzati per coprire il rischio di cambio perché sono negoziati in borsa e richiedono solo un piccolo margine di anticipo. Lo svantaggio è che non può essere personalizzato e può essere utilizzato solo in una data fissa.
  • ETF su valuta: Disponibilità di ETF basati su valute specifiche Sottostante Ciò significa che gli ETF valutari possono essere utilizzati per coprire i rischi di cambio. Questo potrebbe non essere il modo più efficace per coprire una maggiore quantità di rischio di cambio. Tuttavia, per i singoli investitori, possono essere utilizzati per piccole transazioni e soddisfano i requisiti di margine e possono essere negoziati in posizioni lunghe o corte, il che consente loro di fornire il vantaggio principale.
  • Opzioni di valuta: Selezione valuta Fornire un’altra valida alternativa alla copertura del rischio di cambio. Le opzioni su valuta danno agli investitori o ai trader il diritto di acquistare o vendere un importo specifico di una valuta specifica al prezzo di esercizio alla data di scadenza o prima.Ad esempio, le opzioni valutarie negoziate al Nasdaq possono essere Denominazione 10.000 euro, 10.000 sterline inglesi, 10.000 dollari canadesi, 10.000 dollari australiani, 10.000 franchi svizzeri, 10.000 dollari neozelandesi o 1.000.000 di yen sono molto adatti per gli investitori individuali.

Il rischio di cambio non può essere completamente evitato quando si investe all’estero, ma può essere notevolmente ridotto utilizzando la tecnologia di copertura. La soluzione più semplice è investire in investimenti di copertura, come gli ETF di copertura.

Questo Gestore del fondo Gli ETF di copertura possono coprire i rischi di cambio a un costo relativamente basso. Tuttavia, gli investitori che detengono azioni o obbligazioni in valuta estera, o anche American Depository Receipts (ADR), dovrebbero prendere in considerazione l’utilizzo di uno dei tanti modi disponibili per coprire il rischio di cambio, come contratti a termine su valute, futures, ETF o opzioni.

[ad_2]

Source link

Autore dell'articolo: Redazione EconomiaFinanza.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *