Disney supera i concorrenti in streaming perché i suoi abbonati sono raddoppiati in un anno

[ad_1]

Aggiornamento della Walt Disney Company

Disney ha registrato 12 milioni di abbonati per il suo servizio di streaming di punta nell’ultimo trimestre e la sua base di clienti è raddoppiata rispetto a un anno fa, superando concorrenti come Netflix.

Nel trimestre conclusosi il 3 luglio, la società aveva 116 milioni di abbonati, il doppio dei 58 milioni di un anno fa e superiore ai 115 milioni previsti dagli analisti di Wall Street.

Al contrario, Netflix ha aggiunto solo 1,5 milioni di abbonati nello stesso trimestre e ha perso circa 430.000 clienti negli Stati Uniti e in Canada. Preoccupazione aggravata È vulnerabile alla nuova concorrenza.

Bob Chapek, amministratore delegato della Disney, ha affermato che nonostante le “continue sfide della pandemia”, la società è ancora in una “posizione forte”. Le azioni Disney sono aumentate del 5,3% nel trading after-hour. Il titolo è stato sostanzialmente piatto quest’anno e ha mancato un più ampio rimbalzo del mercato.

Grazie a canoni mensili inferiori e alla piattaforma Hotstar lanciata in India, Disney ha registrato rapidamente abbonati per il suo servizio di streaming. Tuttavia, le tariffe medie pagate dagli utenti sono molto inferiori a quelle dei servizi concorrenti come Netflix. Le entrate medie per utente Disney Plus in questo trimestre sono diminuite del 10% rispetto a un anno fa a $ 4,16 e l’India ora rappresenta quasi il 40% di tutti gli abbonamenti.

Il senior management di Netflix ha confutato qualsiasi minaccia da parte di Disney e dei suoi colleghi. Il mese scorso il co-CEO Reed Hastings ha dichiarato agli investitori di non vedere l’impatto di Disney sulla crescita degli abbonati Netflix. “È HBO o Disney… C’è un impatto diverso rispetto al passato? Non l’abbiamo visto [data]”,” disse. “Questo ci dà conforto. “

I parchi a tema Disney hanno fornito un altro punto luminoso in questo trimestre, con la riapertura di parchi a tema negli Stati Uniti, in Cina e in Francia, aiutando l’azienda a realizzare un profitto dopo aver subito un duro colpo lo scorso anno. L’attività dell’azienda nei parchi e nei prodotti di consumo ha registrato un fatturato di 356 milioni di dollari e un fatturato di 4,3 miliardi di dollari nel trimestre.

Mentre la pandemia continua, Disney e altri studi di Hollywood hanno cercato di pubblicare grandi film insieme ai cinema sui loro servizi di streaming, una mossa che ha innescato La causa dell’attore Scarlett Johansson lo scorso mese.

Chapek ha difeso la decisione della Disney giovedì, dicendo agli investitori che la strategia di distribuzione cinematografica della compagnia rifletteva un “mondo molto incerto” e Vedova NeraL’uscita ha aiutato il film a “coprire il pubblico più ampio”.

Durante il trimestre, Disney ha rilasciato film in streaming, tra cui Crura, Una storia d’origine reimmaginata dal vivo 101 Dalmati, e Luca, Un film per adulti Pixar ambientato in Italia.

Tuttavia, la Disney sta ancora perdendo soldi streaming multimediale Perché ha investito molto in contenuti e tecnologia per promuovere la registrazione. Le unità di business direct-to-consumer di Disney, tra cui Disney Plus, Hulu ed ESPN Plus, hanno registrato una perdita operativa di 293 milioni di dollari e un fatturato di 4,3 miliardi di dollari.

Disney ha annunciato un totale di 923 milioni di dollari di reddito netto e 17 miliardi di dollari di entrate e le vendite sono aumentate del 45% rispetto a quando è stata colpita dalla pandemia un anno fa.

[ad_2]

Source link

Autore dell'articolo: Redazione EconomiaFinanza.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *