Dopo che Wall Street ha raggiunto nuovi massimi, i mercati asiatici sperimentano volatilità – shareandstocks.com

[ad_1]

Pechino (Associated Press)-Le azioni asiatiche sono scese lunedì dopo che Wall Street ha toccato un nuovo massimo e gli investitori si sono concentrati sugli indicatori di produzione in Giappone, Cina e Corea del Sud.

Shanghai, Tokyo e Seoul sono tutte diminuite. A causa dell’allerta meteo, le negoziazioni a Hong Kong sono state sospese.

Venerdì, l’indice Wall Street S&P 500 ha registrato il suo più grande guadagno settimanale in quattro mesi.

Gli investitori sono incoraggiati dai progressi di Washington nei piani di spesa per le infrastrutture. Il mercato si è ripreso dall’annuncio della Fed che potrebbe iniziare ad aumentare i tassi di interesse prima del previsto.

Mizuho Bank ha affermato in un rapporto che l’aumento dell’indice S&P “di solito indica un miglioramento del sentimento del mercato”.

Indice composito di Shanghai
Shanghai CommScope,
-0,03%

L’indice Nikkei 225 è salito meno dello 0,1% a 3.609,43
IO,
-0,13%

È sceso dello 0,1% a 29.025 a Tokyo.

Cospi
180721,
-0,19%

Seoul è scesa dello 0,2% a 3.296,77, mentre ASX-S&P 500
XJO,
-0,06%

Era piatto a 7.306,90 a Sydney. In calo anche Nuova Zelanda e Giacarta, mentre in rialzo Singapore.

Gli investitori stanno guardando i sondaggi mensili sull’attività manifatturiera in Giappone, Cina e Corea del Sud.

La produzione si sta riprendendo dal crollo dello scorso anno, ma sta affrontando una carenza di chip per processori e altre interruzioni.

Il mercato oscilla tra l’ottimismo sulla ripresa economica sostenuta dal lancio del vaccino contro il coronavirus e la pressione sul fatto che la Federal Reserve e altre banche centrali possano sentire pressioni per ritirare le misure di stimolo per raffreddare l’aumento dell’inflazione.

La Fed ha dichiarato di ritenere che gli aumenti dei prezzi statunitensi siano temporanei e che potrebbe iniziare ad aumentare i tassi di interesse alla fine del 2023, prima del precedente obiettivo del 2024, cosa che ha sorpreso gli operatori. Il mercato è sceso, ma la maggior parte delle perdite è stata recuperata.

Venerdì, il Dipartimento del Commercio degli Stati Uniti ha dichiarato che un indicatore di inflazione attentamente monitorato dalla Federal Reserve è aumentato dello 0,4% a maggio e del 3,9% negli ultimi 12 mesi, ben al di sopra dell’obiettivo del 2% della Federal Reserve.

Sempre venerdì, il presidente Joe Biden e un gruppo di senatori hanno concordato un piano quinquennale di spesa stradale, ferroviaria e portuale da 973 miliardi di dollari.

A Wall Street, l’indice S&P 500
punta,
+0.33%

È aumentato dello 0,3% a 4.280,70. Ciò fa aumentare l’indice del 2,7% ogni settimana, il più grande aumento dal 5 febbraio.

Dow Jones Industrial Average
giù,
+0,69%

L’indice Nasdaq Composite è salito dello 0,7% a 34.433,84
Confrontare,
-0,06%

È sceso dello 0,1% a 14.360,39.

Nel mercato dell’energia, benchmark del petrolio greggio statunitense
CL.1,
+0,03%

Nel commercio elettronico sul New York Mercantile Exchange, è sceso di 2 cent a 74,01 dollari al barile. Venerdì il contratto è salito di 75 cent a 74,05 dollari al barile.greggio Brentnt
BRN00,
-0,11%
,
I prezzi internazionali del petrolio a Londra sono scesi di 7 centesimi a 75,30 dollari USA al barile. Il giorno di negoziazione precedente è salito di 62 cent a 76,18 dollari USA.

dollaro Americano
dollaro USA contro yen giapponese,
-0,13%

Venerdì è sceso a 110,69 yen da 110,84 yen.euro
da euro a dollaro USA,
-0,09%

È sceso da 1,1932 dollari USA a 1,1924 dollari USA.

[ad_2]

Source link

Autore dell'articolo: Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *