Dopo la transazione Biden, le azioni di Wall Street dovrebbero avere la loro settimana migliore da aprile

[ad_1]

Poiché gli investitori hanno respinto i dati sull’elevata inflazione negli Stati Uniti e si sono rivolti a prestare attenzione all’ultimo accordo di stimolo del presidente Joe Biden, venerdì le azioni di Wall Street sono aumentate ulteriormente.

L’indice S&P 500 è salito dello 0,3% all’ora di pranzo a New York, facendo sì che l’indice delle blue chip raggiungesse un livello record. L’ampio benchmark è salito del 2,7% a settimana, la sua migliore performance dall’inizio di aprile, mentre l’indice Nasdaq Composite, incentrato sulla tecnologia, è rimasto piatto durante la sessione.

Il mercato azionario statunitense è stato duramente colpito Alta storica Giovedì, Biden ha vinto un accordo di spesa per infrastrutture del valore di circa $ 1 trilione, aumentando i titoli industriali, energetici e finanziari.

Gli affari infrastrutturali oscuri i dati pubblicati venerdì che mostrano che le spese principali per i consumi personali negli Stati Uniti – l’indicatore di aumento dei prezzi preferito dalla Fed – hanno raggiunto il 3,4% nei 12 mesi fino a maggio, il più grande aumento annuale in 29 anni.

Tuttavia, l’aumento dell’inflazione su base mensile è stato leggermente inferiore alle attese degli economisti, il che potrebbe ridurre la pressione sulla banca centrale degli Stati Uniti affinché modifichi la sua politica monetaria ultra-allentata.

Keith Parker, chief strategist azionario degli Stati Uniti presso UBS, ha dichiarato: “Vediamo un po’ di sollievo dal fatto che il mercato azionario sia supportato anche dalle notizie sulle infrastrutture”. Anche l’aspettativa di riportare forti guadagni nel secondo trimestre è un “forte vento a favore”.

Dopo la pubblicazione dei dati sull’inflazione, i prezzi del debito pubblico si sono indeboliti e il rendimento dei titoli del Tesoro USA a 10 anni di riferimento è aumentato di 0,04 punti percentuali all’1,53%.

Gli investitori che detengono obbligazioni sono più sensibili all’inflazione rispetto alle azioni e temono che gli aumenti dei prezzi diventino più permanenti. Un sondaggio pubblicato dalla Bank of America venerdì ha mostrato che per la prima volta da aprile 2018, l’inflazione è diventata il problema più preoccupante per gli investitori nel credito.

“Non c’è dubbio che i dati sull’inflazione continueranno a rimanere elevati nei prossimi mesi”, ha affermato Francesco Sandrini, senior multi-asset strategist presso il gestore del fondo Amundi.

Ha detto che dopo che i funzionari della Fed hanno informazioni contrastanti sul fatto che l’aumento dei prezzi porterà a un inasprimento della politica monetaria, “ma il mercato sta cercando di trovare fiducia nelle contromisure”.

Il presidente della Federal Reserve Jay Powell continua a descrivere l’impennata dei prezzi come “temporanea”, ma il presidente della Fed di St. Louis, James Brad, ha detto giovedì che crede che gli aumenti dei prezzi possano essere problematici. “Un nuovo rischio è che l’inflazione possa continuare a salire inaspettatamente”, ha affermato in un rapporto. Incontro di promozione.

Lo stratega di Schroder Sean Markowicz ha dichiarato: “L’anno prossimo potremmo vedere che l’aumento dei prezzi delle materie prime porterà a prezzi più alti dei fattori di produzione, che a loro volta porteranno a prezzi al consumo più alti, che a loro volta porteranno a salari più alti”.

Markowicz ha aggiunto che questo lascia la questione se l’inflazione “temporanea” di Powell “significhi 6, 12, 18 mesi o più”.

In Europa, l’indice Stoxx 600 ha chiuso in rialzo dello 0,1%, portando l’indice di riferimento continentale in rialzo dell’1,2% questa settimana.

Il recente aumento dei prezzi del petrolio ha accelerato, con i prezzi del greggio Brent in aumento dello 0,6% a oltre 76 dollari USA al barile, il livello più alto da ottobre 2018.

Mercati non coperti, finanze e opinioni forti

Robert Armstrong ha analizzato le tendenze di mercato più importanti e ha discusso di come le persone migliori di Wall Street rispondono a queste tendenze.registrato Qui Invia la newsletter direttamente alla tua casella di posta ogni giorno lavorativo

[ad_2]

Source link

Autore dell'articolo: Redazione EconomiaFinanza.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *