Dopo la vendita di otto società, Aviva restituirà “almeno” 4 miliardi di sterline agli azionisti

[ad_1]

Aggiornamento PLC Aviva

Aviva ha dichiarato che dopo le profonde riforme del nuovo CEO, restituirà “almeno” 4 miliardi di sterline agli azionisti entro giugno del prossimo anno e ha concordato di pianificare la vendita di otto società entro pochi mesi.

I risultati semestrali della compagnia assicurativa dell’indice FTSE 100 annunciati giovedì hanno mostrato che l’utile operativo rettificato è aumentato del 17% su base annua a 725 milioni di sterline, che è stato inferiore alle aspettative popolari, ma includeva la migliore performance di entrate dell’assicurazione generale britannica in l’ultimo decennio.

Il prezzo delle azioni di Aviva è aumentato di circa il 3% nei primi scambi di Londra.

Il previsto ritorno sul capitale, compreso il riacquisto di 750 milioni di sterline iniziato immediatamente, rientra nelle stime degli analisti.Ma è destinato a fallire Chiedi 5 miliardi di sterline Cevian, il più grande investitore attivista d’Europa, ha rivelato a giugno di aver aumentato le sue partecipazioni ed è diventato il secondo azionista di Aviva.

Aviva ha precedentemente promesso di fornire un “sostanziale” ritorno sul capitale e l’importo dovrebbe essere annunciato nei risultati dell’intero anno all’inizio del 2022.

Amanda BlancL’amministratore delegato di Aviva ha dichiarato durante la teleconferenza che la società sta “accelerando” i tempi dei ritorni del capitale attraverso riacquisti immediati e una guida anticipata.

Ha aggiunto che la compagnia assicurativa incontrerà Cevian e altri azionisti nei prossimi giorni e il team di gestione è “molto soddisfatto” dell’annuncio. “Spero che tutti possano vederlo allo stesso modo”, ha detto.

Gli analisti di Investec hanno affermato che 4 miliardi di sterline sono in linea con le previsioni, ma “potrebbero essere leggermente inferiori al consenso del mercato”, mentre Jefferies ha affermato: “La scala dei rendimenti del capitale non è importante quanto i ritorni rapidi”.

Cevian ha anche spinto il gruppo assicurativo a tagliare i costi di 500 milioni di sterline. Aviva ha dichiarato giovedì che il suo obiettivo è quello di risparmiare 300 milioni di sterline all’anno, il che include la riduzione dell’impronta immobiliare e il beneficio della digitalizzazione di determinati processi.

Aviva misura il coefficiente di solvibilità patrimoniale II sulla base dei requisiti regolamentari al 203% nel semestre, rispetto al 202% di sei mesi fa, in ritardo rispetto alle previsioni degli analisti. La società ha dichiarato che valuterà la restituzione di oltre il 180% del capitale in eccesso.

Aviva ha anche aumentato il suo acconto sul dividendo del 5% a 7,35p.

Quando Cevian ha rivelato le sue azioni in Aviva, ha dichiarato che la società “è stata gestita male per molti anni”. Una persona a conoscenza della questione ha affermato che l’attivista stava spingendo Aviva a razionalizzare la sua struttura di gestione, ma non ha cercato un posto nel consiglio di amministrazione.

Cevian afferma di essere un attivista costruttivo, di solito detiene quote societarie per circa cinque anni, e ha appena concluso un’attività con il concorrente RSA, che si è concentrata anche sul miglioramento delle prestazioni operative e si è conclusa con il gruppo Vendita di spin-off.

Una specie di Una serie di cessioni Da quando Blanc è entrata in Aviva lo scorso anno, ha annunciato che si concentrerà su tre mercati principali: Regno Unito, Irlanda e Canada.

Le vendite (alcune delle quali non ancora completate) hanno generato un totale di 7,5 miliardi di sterline, la maggior parte delle quali non sono state restituite agli azionisti per ridurre il debito.

Aviva ha affermato che dopo aver tagliato 1,9 miliardi di sterline nella prima metà dell’anno, ridurrà il debito residuo di 7,2 miliardi di sterline di 1 miliardo di sterline. Gli analisti di Citi hanno affermato che ciò creerà “alcuni vantaggi” per gli investitori migliorando gli indicatori di bilancio.

Ulteriori dettagli sul rendimento del capitale saranno rilasciati insieme ai dati dell’intero anno, a seconda della cessione completata e delle condizioni generali di mercato.

[ad_2]

Source link

Autore dell'articolo: Redazione EconomiaFinanza.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *