Dovremmo essere preoccupati? Da DailyCoin

[ad_1]

Il futuro delle stablecoin: dobbiamo preoccuparci?

  • Poiché lo spettro del giro di vite regolamentare è imminente, è in gioco il futuro delle stablecoin.
  • Il presidente della SEC Gary Gensler ha suggerito che le stablecoin siano trattate come titoli.
  • Allo stesso tempo, Tether ha annunciato il suo piano per rilasciare un rapporto di audit nei prossimi mesi e l’USDC è stato approvato dai revisori.
  • La crescita delle stablecoin negli ultimi anni è stata astronomica e il loro valore di mercato totale ha raggiunto i 115 miliardi di dollari USA.

I fatti hanno dimostrato che le stablecoin sono indispensabili nell’attuale ambiente delle criptovalute: la loro utilità ha superato i 100 miliardi di dollari USA e il volume delle transazioni giornaliere ha raggiunto miliardi di dollari. Nonostante la sua praticità, le stablecoin stanno affrontando un futuro incerto dopo che la Securities and Exchange Commission degli Stati Uniti ha rafforzato le misure restrittive normative e le stablecoin stesse non hanno ricevuto supporto.

Il presidente della SEC Gary Gensler ha rivelato i piani per stringere il lazo della stablecoin, mentre Tether ha inviato onde d’urto in tutto l’ecosistema e ha rivelato che intende rilasciare i risultati dell’audit tanto attesi. Questa notizia è stata rilasciata dopo che il suo concorrente USDC ha completato con successo un audit, che lo ha posizionato nella posizione verde.

Il periodo cupo in futuro?

Un pessimista può esaminare l’attuale clima delle stablecoin e formare un punto di vista forte per dipingere un quadro pessimista. Questa posizione è il risultato del folle ritmo di sviluppo della valuta digitale delle banche centrali in tutto il mondo.

Con il renminbi digitale nelle sue fasi finali e altri che seguono da vicino, le stablecoin affrontano un futuro incerto. Anche i regolatori e i critici sono sottoposti a crescenti pressioni, finché si presenteranno opportunità, criticheranno le stablecoin.

Di recente, il capo della SEC, Gary Gensler, ha dichiarato all’American Bar Association che le stablecoin i cui prezzi si basano su asset tradizionali possono essere considerate titoli.

Il capo della US Securities and Exchange Commission ha annunciato senza menzionare il suo nome che “è un token azionario, un token a valore stabile supportato da titoli o qualsiasi altro prodotto virtuale che fornisce un’esposizione al rischio sintetica ai titoli sottostanti” è critico irrilevante.

Anche il segretario al Tesoro degli Stati Uniti Janet Yellen ha criticato le stablecoin, definendole un rischio per la sicurezza nel sistema finanziario e chiedendo una regolamentazione, mentre Jim Cramer ha stabilito che la stablecoin leader mondiale Tether è una criptovaluta descritta come “Tallone d’Achille”.

Il futuro delle stablecoin è nelle tue mani

Nonostante il giro di vite regolamentare, l’attuale tasso di adozione e il numero assoluto di stablecoin possono essere interpretati come indicatori di un futuro luminoso. Tuttavia, il futuro delle stablecoin risiede nel loro supporto, come affermano.

Dopo che la società di revisione Grant Thorton ha firmato il rapporto sul conto di riserva, la comunità USDC è stata molto felice. Il rapporto mostra che le attività della società riflettono veramente circa 22 miliardi di dollari statunitensi in circolazione.

Con una mossa simile, Tether ha annunciato che avrebbe annunciato i risultati dell’audit entro pochi mesi, il che ha entusiasmato la community.

Tether è stato coinvolto in alcuni drammi legali dell’ufficio del procuratore generale di New York, il che dimostra che la stablecoin non è completamente supportata. Se gli audit di Tether e di altre stablecoin mostrano che sono pienamente supportati, il futuro non sarà affatto tetro.

d’altra parte

  • L’agenzia di rating Fitch ha affermato che l’aumento dell’emissione di stablecoin potrebbe avere un impatto sul “funzionamento del mercato del credito a breve termine”.
  • L’agenzia ha anche sottolineato che le grandi riserve dietro le risorse digitali possono incentivare i regolatori a rafforzare la supervisione.

Tether e USDC sono regolamentati?

Dan Burstein, consigliere generale e chief compliance officer di Paxos, ha dichiarato che né Tether né USDC sono regolamentati. Tether afferma che è “regolamentata”, mentre USDC afferma di essere “la valuta digitale del dollaro USA più affidabile e ben regolamentata”.

Secondo Burstein, queste affermazioni sono sbagliate perché non esiste un’agenzia di regolamentazione per queste stablecoin. Tuttavia, ha continuato a sottolineare che ci sono solo tre stablecoin regolamentate in dollari statunitensi al mondo, ovvero Paxos Standard (PAX), Binance Dollar (BUSD) e Gemini Dollar (GUSD).

Burstein ha affermato che sono regolamentati perché sono supervisionati dal Dipartimento dei servizi finanziari dello Stato di New York per garantire che tutte le caselle corrette siano selezionate.

E-mail newsletter

Iscriviti per ottenere l’altro lato della crittografia

Aggiorna la tua casella di posta e invia le nostre scelte dell’editore DailyCoin direttamente alla tua casella di posta una volta alla settimana.

[contact-form-7]

Puoi annullare l’iscrizione in qualsiasi momento con un solo clic.

Continua a leggere DailyCoin



[ad_2]

Source link

Autore dell'articolo: Redazione EconomiaFinanza.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *