Dovresti chiudere la tua carta di credito?

[ad_1]

Poiché il costo della vita aumenta e i tassi di interesse delle carte di credito continuano a salire, potresti decidere di chiudere la tua carta di credito per migliorare la tua situazione finanziaria e limitare il tuo debito.

Tuttavia, prima di eseguire questa operazione, è importante comprendere l’impatto della chiusura della carta di credito sul punteggio di credito, compreso ciò che accade a qualsiasi cronologia di credito relativa alla carta chiusa. Di solito, possono esserci modi più sensati per raggiungere l’obiettivo di ridurre i costi e ridurre il debito.

Perché le persone disattivano le carte di credito

Ecco alcuni dei problemi più comuni che spingono le persone a chiudere le carte di credito:

  • Oltre la spesa: Se ritieni di spendere troppi soldi, potresti voler riprendere il controllo e resistere alla tentazione apparentemente indolore di spendere plastica.Il modo migliore è chiudere il conto della carta di credito.
  • Carta inattiva: Se non utilizzi più la carta, potresti pensare che sia meglio chiudere il conto, soprattutto se paghi una quota annuale per la carta.
  • Prevenire il furto di identità: Alcune persone possono chiudere i conti della carta di credito per ridurre la possibilità che la loro identità venga rubata.
  • Tassi di interesse elevati: Puoi chiudere il tuo account per evitarli.
  • Portare in alto equilibrio: Come forma di controllo dei danni, alcune persone decidono di chiudere la carta di credito quando il saldo della carta di credito è elevato.

In che modo una carta chiusa influisce sul tuo punteggio di credito

La chiusura dei conti delle carte di credito non è sempre l’unico o il modo migliore per risolvere questi problemi finanziari.Questo perché la chiusura del tuo account può influire sul tuo punteggio di credito, e l’effetto non è molto buono, a seconda della tua cronologia di credito e dello stato attuale del saldo relativo al limite di credito, noto anche come limite di credito Utilizzo del credito. Questo è tutto:

Storia del credito

Se hai una brutta storia sulla tua carta, la tentazione di chiudere il tuo account può essere grande.Questo Legge sulla dichiarazione del credito equo È richiesto che la storia negativa non superi i 7 anni o 10 anni di fallimento.

Chiudi il tuo account e pensi che le informazioni negative verranno eliminate dopo sette anni. Tuttavia, se tieni aperto anche il tuo conto e lavori duramente per trasformare i crediti inesigibili in buoni conti pagando i debiti e pagando mensilmente in tempo, lo stesso vale. La chiusura del tuo account aumenterà il rapporto saldo/limite, il che danneggerà ulteriormente il tuo punteggio di credito.

Rapporto equilibrio/limite

Il rapporto saldo/limite, o l’utilizzo del credito, è il saldo della carta di credito diviso per il limite di credito. (Se il tuo saldo è di $ 200 e la linea di credito è di $ 1.000, il tuo tasso di utilizzo del credito è del 20%.) Questo rapporto è importante perché i creditori e gli istituti di credito considerano di fornirti credito aggiuntivo o di prestarlo. A loro piace vedere che usi saggiamente il credito che hai attualmente.

In effetti, la quantità di credito disponibile che utilizzi è la base del 30% del tuo punteggio di credito. Quando si valuta il rapporto saldo/limite, i creditori vogliono vedere un saldo inferiore al limite. (FICO consiglia di mantenere il rapporto bilanciamento/limite il più basso possibile.)

All’aumentare del rapporto saldo/limite, il tuo punteggio di credito diminuirà perché sei considerato a maggior rischio di sovraccaricare finanziariamente.

Motivi per tenere aperte le carte di credito

Pertanto, prima di chiudere il conto della tua carta di credito, ti preghiamo di rivedere attentamente il tuo rapporto di credito e valutare come la chiusura della tua carta di credito influenzerà il tuo punteggio di credito. A volte ci sono buone ragioni per tenere aperti i conti. Per esempio:

  • La carta mostra una buona cronologia dei pagamenti: Una buona cronologia dei pagamenti può aiutare a migliorare il tuo punteggio di credito, quindi se disponi di un record affidabile di pagamenti puntuali sul tuo account, tieni la carta aperta. Questo è particolarmente importante se hai una storia scadente di utilizzo di altre carte o carte di credito.
  • Sei stato un po’: La lunghezza della storia creditizia è un altro fattore importante nel calcolo del punteggio di credito: più lunga è la storia creditizia, più alto è il punteggio. Se la carta in questione è una delle tue vecchie carte, rimuoverla ridurrà la tua età media del credito, quindi se mantieni il conto aperto, il tuo punteggio di credito potrebbe essere migliore.
  • Hai una sola fonte di credito: Parte del tuo punteggio di credito tiene conto dei diversi tipi di credito che hai. Se non hai altre carte o prestiti, è meglio chiudere la tua unica carta di credito.

Invece di chiudere la carta, considera questo

Ecco cosa puoi fare in cinque diverse situazioni.

Quando vuoi controllare la spesa

Invece di chiudere il conto, è meglio tagliare la carta per resistere a ulteriori spese invece di chiudere il conto. In questo modo, puoi evitare un colpo al tuo rating creditizio, che potrebbe compromettere le future esigenze finanziarie.

Quando hai una carta inattiva

Se la carta non ha una tariffa annuale, potresti volerla tenere aperta, soprattutto se l’hai conservata per un periodo di tempo in modo che la sua cronologia sia ancora parte del tuo rapporto di credito. Rimanere aperti può anche aiutare il tuo punteggio di credito in un altro modo, aumentando l’utilizzo del credito.

Ad esempio, se hai tre carte di credito in sospeso con un limite di credito totale di 6.000 USD e un saldo totale di 2.400 USD, il tasso di utilizzo del credito è del 40% (2.400 USD/6.000 USD). Conservando una carta di credito inattiva con un limite di credito di $ 1.000 e un saldo di $ 0, il rapporto saldo/limite diventerà più attraente del 34% (2.400 $ / 7.000 $).

Se paghi una quota annuale per una carta che non è mai stata utilizzata, potrebbe avere senso disattivarla. Ma prima, chiama la società della carta di credito e chiedi di cambiarla con una carta gratuita. Di solito, lavoreranno con te e non vorranno perdere clienti. In questo modo eviterai qualsiasi impatto sul tuo punteggio di credito.

Quando devi gestire un saldo non pagato elevato

Se chiudi una carta di credito con un saldo a credito, il credito disponibile o il limite di credito sulla carta verrà ridotto a zero, il che sembra che tu abbia esaurito la carta.

Una carta esaurita, anche una carta che sembra essere esaurita, avrà un impatto negativo sul tuo punteggio di credito perché aumenterà l’utilizzo del credito. Se sei preoccupato di accumulare più addebiti su un saldo già elevato, potrebbe essere meglio tagliare di nuovo la carta piuttosto che chiuderla.

Quando la tua carta ha un alto tasso di interesse

Ricorda, se hai ancora un saldo non pagato su una carta di credito con un tasso di interesse elevato, la chiusura della carta non interromperà l’accumulo di interessi sul saldo non pagato.

Una soluzione migliore potrebbe essere quella di chiamare la compagnia della tua carta di credito Chiama per un tasso di interesse più basso, Soprattutto se hai la carta da un po’ di tempo e la tua solvibilità è migliorata dopo averla ricevuta.

Puoi anche lavorare sodo per pagare l’intero saldo ogni mese. Pensala in questo modo: se non hai mai un saldo ogni mese, non importa quale sia il tuo tasso di interesse. La tua spesa annuale per interessi sarà ancora zero.

Quando ti occupi di furto di identità identity

C’è un modo più efficace Proteggi la tua identità Invece di chiudere il conto della carta di credito.

Linea di fondo

Ricorda, indipendentemente dal motivo per cui spegni la tua carta di credito, di solito ci sono scelte più intelligenti che possono mantenere lo stesso rating del credito e metterti sulla strada per una sana salute finanziaria.

Comprendi i comportamenti che possono influenzare il tuo punteggio di credito e agisci di conseguenza.accesso Rapporto annuale di credito.com E ogni anno da ciascuna delle tre agenzie di segnalazione del credito per ottenere rapporti di credito gratuiti richiesti dalla legge. Ottenere il tuo punteggio di credito di solito non è gratuito, sebbene diverse banche ora forniscano ai titolari di carta Entrata gratis dare loro punteggio FICOInoltre, quando si combinano i punteggi con un rapporto di credito annuale gratuito, il costo è generalmente inferiore.

Diventando un consumatore informato, puoi migliorare la tua situazione finanziaria e diventare un candidato più attraente per nuovi prestatori e creditori la prossima volta che hai bisogno di prendere in prestito denaro.

[ad_2]

Source link

Autore dell'articolo: Redazione EconomiaFinanza.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *