Duo statunitense condannato al carcere dal tribunale di Tokyo per aver aiutato Ghosn a fuggire dal Giappone Reuters

[ad_1]

© Reuters. Foto del file: il 14 giugno 2021, l’ex presidente di Nissan Motor Carlos Ghosn ha tenuto un incontro durante un’intervista con Reuters a Beirut, in Libano.Reuters/Muhammad Azakir

Autori: Tim Kelly e Eimi Yamamitsu

TOKYO (Reuters) – Lunedì un tribunale di Tokyo ha emesso i primi verdetti relativi all’arresto e alla fuga di Carlos Ghosn dal Giappone, imprigionando Michael Taylor, un veterano delle forze speciali dell’esercito americano, per due anni. Suo figlio Peter stava aiutando il primo. Ed è stato imprigionato per un anno e otto mesi. Il presidente di Nissan (OTC:) Motor Co Ltd è fuggito in Libano.

“Questo caso ha permesso a Ghosn, che è un imputato di un crimine, di fuggire all’estero”, ha detto il giudice capo Hideo Hirui spiegando il verdetto. “È passato un anno e mezzo, ma non c’è speranza di un processo”.

I due uomini che rischiano fino a tre anni di carcere si sono dichiarati colpevoli e si sono scusati con la corte in lacrime il mese scorso, dicendo di essersi pentiti del loro contrabbando di Ghosn fuori dal Giappone dall’aeroporto giapponese di Kansai in una cabina su un jet privato. Alla fine del 2019.

Il pubblico ministero ha affermato che i Taylor hanno ricevuto 1,3 milioni di dollari in spese di servizio e 500.000 dollari in spese legali.

Ghosn è ancora latitante nella sua città natale, il Libano, e il Libano non ha un trattato di estradizione con il Giappone.

In Giappone, è accusato di aver sottostimato il bilancio di Nissan di 9,3 miliardi di yen (85 milioni di dollari) di stipendio per più di un decennio e di aver fatto una fortuna a spese del suo datore di lavoro pagando i concessionari di auto in Medio Oriente.

Anche l’ex dirigente della Nissan Greg Kelly, responsabile di aver aiutato Ghosn a nascondere la sua paga, deve affrontare un processo a Tokyo. Sia Ghosn che Kelly hanno negato queste accuse.

Dichiarazione di non responsabilità: Media convergenti Vorrei ricordarti che i dati contenuti in questo sito Web potrebbero non essere in tempo reale o accurati. Tutti i CFD (azioni, indici, futures) e i prezzi delle valute estere non sono forniti dalle borse, ma dai market maker, quindi i prezzi potrebbero essere imprecisi e potrebbero essere diversi dai prezzi di mercato effettivi, il che significa che i prezzi sono indicativi. Non per scopi di trading. Pertanto, Fusion Media non è responsabile per eventuali perdite di transazione che potresti subire a causa dell’utilizzo di questi dati.

Media convergenti Fusion Media o chiunque sia collegato a Fusion Media non sarà responsabile per eventuali perdite o danni causati dall’affidarsi a dati, quotazioni, grafici e segnali di acquisto/vendita contenuti in questo sito web. Si prega di comprendere appieno i rischi ei costi associati alle transazioni sui mercati finanziari.Questa è una delle forme di investimento più rischiose.



[ad_2]

Source link

Autore dell'articolo: Redazione EconomiaFinanza.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *