È una buona idea rifinanziare il mio mutuo?

[ad_1]

La decisione di rifinanziare la tua casa Dipende da molti fattori, Compreso il periodo di tempo in cui prevedi di vivere lì, la corrente tasso d’interesse, E quanto tempo ci vorrà per recuperare i costi di transazione. In alcuni casi, il rifinanziamento è una decisione saggia. Sotto altri aspetti, Potrebbe non valere finanziariamente.

Poiché possiedi già la proprietà, il rifinanziamento può essere più facile che ottenere un prestito per gli acquirenti della prima casa. Inoltre, se possiedi la tua proprietà o casa per molto tempo e accumuli una grande quantità di capitale, sarà più facile rifinanziare.Tuttavia, se usi l’equità o la fusione debito È il motivo del tuo rifinanziamento, ricorda che così facendo aumenterà il numero di anni in cui sei indebitato mutuo——Non è la mossa finanziaria più intelligente.

Punti chiave

  • Se riesci a ridurre i tassi di interesse dell’1% o più, il rifinanziamento potrebbe essere una mossa saggia.
  • Dovresti pianificare di rimanere a casa abbastanza a lungo da recuperare il costo del rifinanziamento.
  • sbarazzarsi di Assicurazione ipotecaria privata (PMI) è un buon motivo per ottenere un nuovo mutuo.

Valutazione degli alloggi: la chiave per un rifinanziamento di successo

Motivi per il rifinanziamento

Quindi quando ha senso rifinanziare? La tipica regola pratica per rifinanziare il mio mutuo è che se puoi ridurre il tasso di interesse corrente dell’1% o più, potrebbe avere senso perché risparmierai denaro. Il rifinanziamento a un tasso di interesse più basso ti consente anche di costruire più velocemente il patrimonio immobiliare.Se il tasso di interesse scende abbastanza, è possibile accorciare la durata del prestito attraverso il rifinanziamento, ad esempio da 30 anni a 15 anni Mutuo a tasso fisso— Il pagamento mensile non è cambiato molto.

Allo stesso modo, il calo dei tassi di interesse può essere una conversione da un tasso di interesse fisso a Mutuo a tasso variabile (ARM), perché gli aggiustamenti regolari di ARM dovrebbero significare tassi di interesse più bassi e meno pagamenti mensili. In un contesto di tassi di interesse ipotecari in aumento, questa strategia ha poca importanza finanziariaIn effetti, regolari aggiustamenti ARM aumenteranno i tassi di interesse ipotecari, il che potrebbe rendere il passaggio a prestiti a tasso fisso una scelta saggia.

Considera i costi di chiusura

avere Costi di transazione Tutti questi scenari sono coinvolti. Le tue spese devono includere le spese di assicurazione del titolo, le spese legali, le spese di valutazione, le tasse e le spese di trasferimento, ecc. Questi costi di rifinanziamento possono rappresentare dal 3% al 6% del capitale del prestito, che è quasi pari al costo del mutuo iniziale, e possono essere necessari diversi anni per recuperare.

Se stai cercando di ridurre il tuo pagamento mensile, presta attenzione a prestatoreAnche se potrebbero non esserci costi di chiusura, la banca potrebbe recuperare questi costi dandoti tassi di interesse più alti, che minerebbero i tuoi obiettivi.

Considera quanto tempo prevedi di rimanere a casa

Al momento di decidere se rifinanziare, è necessario calcolare l’importo del risparmio mensile al termine del rifinanziamento. Ad esempio, supponi di avere un mutuo di 30 anni di $ 200.000. Quando prendi il prestito per la prima volta, il tuo tasso di interesse è fissato al 6,5% e l’importo del rimborso mensile è di $ 1.257. Se il tasso di interesse scende a un 5,5% fisso, questo può ridurre il pagamento mensile a 1.130 USD, risparmiando 127 USD al mese o 1.524 USD all’anno.

Il tuo prestatore Se decidi di continuare, puoi calcolare il costo totale dell’operazione di rifinanziamento.Se il tuo costo è di circa $ 2.300, puoi dividere quel numero per i tuoi risparmi per determinare il tuo punto di pareggio: in questo caso, la casa dura due anni o più e un altro anno e mezzo di finanziamento ha senso [$2,300 ÷ $1,524 = 1.5]Se hai intenzione di rimanere a casa per due anni o più, il rifinanziamento ha senso.

Se si vuole rifinanziare con un decremento inferiore all’1% (ad esempio 0,5%), la situazione cambierà.Utilizzando lo stesso esempio, il tuo pagamento mensile sarà ridotto a $ 1.194, risparmiando $ 63 al mese o risparmiando $ 756 all’anno [$2,300 ÷ $756 = 3.0], Quindi dovrai stare a casa per tre anni. Se i costi di transazione sono più alti, ad esempio $ 4.000, il periodo salirà a quasi cinque anni e mezzo.

Se il patrimonio netto della tua famiglia è inferiore al 20%, potresti dover pagare PMI, che potrebbe ridurre i risparmi ottenuti dal rifinanziamento.

Considera l’assicurazione ipotecaria privata (PMI)

Durante un periodo di calo del valore delle case, molte case sono state valutate a prezzi molto più bassi rispetto al passato.se questo è il caso Quando si considera il rifinanziamento, La valutazione più bassa della tua casa potrebbe significare che attualmente non hai beni sufficienti per coprire l’acconto del 20% del tuo nuovo mutuo.

Per rifinanziare, dovrai fornire un deposito in contanti maggiore del previsto, oppure potresti dover portare PMI, che alla fine aumenterà il tuo pagamento mensile. Ciò può significare che anche se i tassi di interesse scendono, i tuoi risparmi effettivi potrebbero non essere molto.

Al contrario, cancellare il tuo rifinanziamento PMI ti farà risparmiare denaro, e vale la pena farlo solo per questo motivo.Se la tua casa ha il 20% o più di capitale, non devi pagare PMI a meno che tu non abbia Mutuo FHA O sei considerato Mutuatari ad alto rischio.Se stai attualmente pagando PMI e possiedi almeno il 20% del capitale e il tuo attuale prestatore non rimuoverà il PMI, dovresti rifinanziare.

[ad_2]

Source link

Autore dell'articolo: Redazione EconomiaFinanza.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *