Facebook avverte di un rallentamento “significativo” della crescita dei ricavi

[ad_1]

Aggiornamenti di Facebook Inc

Facebook ha avvertito che il suo tasso di crescita dei ricavi “rallenterà in modo significativo” nei prossimi trimestri, causando un calo del prezzo delle sue azioni nel trading after-hour.

L’avvertimento del social network è arrivato quando ha annunciato entrate e profitti sostanziali per il secondo trimestre. La società di social media di Mark Zuckerberg ha riferito che le entrate nel secondo trimestre sono aumentate del 56% a $ 29,1 miliardi, superando le aspettative degli analisti di $ 27,9 miliardi.

La società ha attribuito la crescita a un aumento del 47% dei prezzi pubblicitari, indicando una forte domanda di marca.

L’utile netto di Facebook è aumentato del 101% su base annua, raggiungendo 10,3 miliardi di dollari USA, o 3,61 dollari USA per azione, molto più alto del consenso del mercato di 8,7 miliardi di dollari USA, o 3 dollari USA per azione.

Tuttavia, la società ha avvertito che, supportato dalla ripresa della pandemia, il tasso di crescita dei ricavi “rallenterà con successo in modo significativo mentre attraversiamo periodi di crescita sempre più forte”.

Le entrate di Facebook a colpo d’occhio

Effettivo Stima comparativa

reddito: $ 29,1 miliardi Rispetto a 27,9 miliardi di dollari USA

Reddito netto: 10,39 miliardi di dollari Rispetto a $ 8,7 miliardi

Utile per azione: 3,61 USD Rispetto a $ 3,00

Vendite pubblicitarie: 28,58 miliardi di dollari Rispetto a 27 miliardi di dollari USA

Utenti attivi mensili: 2,9 miliardi Confronta 2,9 miliardi

Fonte stimata: S&P Capital IQ e Refinitiv

Il prezzo delle azioni è sceso di quasi il 4% nel trading after-hour a circa $ 360.

Al momento, Facebook sembra essere sprezzante nei confronti dell’impatto della nuova politica sulla privacy di Apple, che vieta ad app e inserzionisti di raccogliere dati sugli utenti di iPhone senza il loro esplicito consenso. Facebook ha ripetutamente avvertito che questi cambiamenti potrebbero danneggiare la spesa pubblicitaria.

Tuttavia, ha avvertito che questi cambiamenti avranno un “impatto maggiore” nel prossimo trimestre rispetto al trimestre precedente.

Al 30 giugno, gli utenti attivi mensili sono aumentati del 7% su base annua a 2,9 miliardi, in linea con le aspettative.

[ad_2]

Source link

Autore dell'articolo: Redazione EconomiaFinanza.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *