Famoso hacker dal cappello bianco

[ad_1]

Gli hacker White Hat usano sempre il loro potere. Aiutano le organizzazioni che potrebbero avere vulnerabilità di sicurezza prima di essere hackerate. Hacking non significa sempre hackerare il sistema di un’altra persona.

“L’uso di ‘hacker’ per indicare ‘sabotatori della sicurezza’ è una forma di confusione nei mass media”, ha affermato Richard Matthew Stallman, Un noto hacker white hat e sviluppatore di software.

“Noi hacker ci rifiutiamo di riconoscere questo significato e continuiamo a usare il termine per indicare le persone a cui piace la programmazione, le persone a cui piace il giocoso e l’intelligente, o una combinazione di entrambi”, ha detto Stallman.

Punti chiave

  • Gli hacker white hat sono hacker che fanno buon uso del loro potere.
  • Gli hacker possono essere descritti come “persone a cui piace la programmazione, persone a cui piace giocoso e intelligente, o una combinazione dei due”, ha detto Richard Matthew Stallman.
  • I famosi hacker white hat includono Steve Wozniak (Steve Wozniak) e Defcon di Apple e il fondatore della Black Hat Conference Jeff Moss (Jeff Moss) e altri.

1. Tim Berners-Lee

Berners-Lee è noto per aver inventato il World Wide Web piuttosto che gli hacker, ma è innegabile che sia ancora un membro del campo degli hacker white hat. Da studente dell’Università di Oxford, è stato scoperto che Berners-Lee e un amico sono entrati nell’area riservata tramite un hacker e gli è stato vietato l’uso del computer dell’università.

Berners-Lee ha continuato a costruire il proprio computer utilizzando pezzi di ricambio. Dopo essersi laureato, ha decifrato alcune altre cose, incluso l’HTML.

2. Steve Wozniak

L'”altro Steve” di Apple Steve Wozniak (Steve Wozniak) era originariamente un hacker white hat che ha creato qualcosa chiamato blue box.Wozniak e Steve Jobs La scatola blu integrata può fondamentalmente hackerare il sistema telefonico in modo che gli utenti possano effettuare chiamate interurbane gratuitamente.

Wozniak e Jobs hanno poi venduto queste scatole blu ai loro compagni di classe del college. Certo, conosci il resto della storia. Dalla scatola blu, si sono rivolti a qualcosa di più grande e migliore. Quei primi hacker white hat furono la ragione per cui iniziarono.

3. Kevin Mitnick

Kevin Mitnick ha iniziato come hacker black hat e alla fine ha prestato servizio dopo aver invaso alcune delle più grandi aziende del mondo. Ora ha lasciato il lato oscuro e serve come consulente e scrittore.

L’esperienza hacker di Mitnick gli fornisce competenze pratiche.un articolo TakeDown.com Secondo i rapporti, la prima era degli hacker di Mitnick era ambiziosa e sostanzialmente di successo.

“Presumibilmente ha fatto irruzione nel computer del comando della difesa aerea nordamericana a Colorado Springs, in Colorado come uno scherzo da adolescente nel 1982. Una volta ha cambiato un programma telefonico per ingannare gli agenti federali che hanno cercato di rintracciare il suo telefono. intermediario. Gli immigrati orientali guardano la TV”, diceva l’articolo.

4. Shimomura Mian

Già quando Mitnick era un hacker black hat, aveva hackerato l’esperto di sicurezza informatica Ken Shimomura. Questo non è liscio. Shimomura decise di vendicarsi usando le sue abilità di hacker per aiutare l’FBI a rintracciare e localizzare Mitnick. Con l’aiuto di Shimomura, ci riuscirono e Mitnick fu arrestato. Ora sono nella stessa squadra.

5. Jeff Moss

Jeff Moss è meglio conosciuto nel mondo dei computer come Dark Tangent, anche se ora è ampiamente conosciuto oltre alla sua abilità di hacker. Moss ha fondato la Black Hat Security Conference, che attira ancora migliaia di esperti di sicurezza informatica. Moss ha anche fondato Defcon, una conferenza annuale di hacker molto popolare.

Moss è stato Chief Security Officer dell’ICANN e consigliere del Dipartimento della sicurezza interna degli Stati Uniti. Continua a ospitare la Black Hat Security Conference e il Defcon.

6. Jon Lech Johnson

Sebbene spesso aiutino le grandi aziende a proteggersi dagli hacker malintenzionati, gli hacker white hat sono lontani dagli ingranaggi passivi nel sistema.Gli hacker con cappello bianco di solito accettano l’idea della condivisione indipendente e gratuita di risorse, come ad esempio Open source, Software e accordi di libero accesso e condivisione.

Proprio come Wozniak ha costruito scatole per consentire agli studenti universitari di effettuare chiamate interurbane gratuite, Jon Lech Johansen è un giovane hacker che usa le sue abilità per aiutare gli altri a sconfiggere i sistemi chiusi. Le sue capacità di hacker gli consentono di decifrare il sistema di crittografia utilizzato per i film in DVD.

Pertanto, gli utenti di Linux o di altri sistemi operativi open source possono riprodurre DVD codificati con il codec proprietario di Microsoft, che impedisce ai sistemi non Microsoft di eseguire DVD.

7. Richard Matthew Stallman

Richard Stallman ha fondato il progetto GNU. Il progetto GNU è sia un sistema operativo open source che un progetto collaborativo su larga scala. Secondo Stallman, i programmi contenuti in GNU non sono software GNU, ma programmi sviluppati da altri per i propri scopi. Stallman continua a lavorare al progetto GNU Ed è un sostenitore del software libero e aperto.

Linea di fondo

Poiché le aziende e gli individui si affidano a computer e Internet, gli hacker white hat sono diventati sempre più importanti. Poiché la sicurezza informatica non è compresa da tutti noi, è importante consentire a coloro che lo fanno di condividere le proprie competenze.

[ad_2]

Source link

Autore dell'articolo: Redazione EconomiaFinanza.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *