General Motors ha interrotto la relazione con Teneo dopo le accuse di cattiva condotta del CEO

[ad_1]

General Motors ha rinunciato a Teneo come consulente per le pubbliche relazioni, aggravando la crisi che ha travolto l’azienda dopo le accuse dell’amministratore delegato Declan Kelly di contatti impropri con le donne durante le attività di raccolta fondi.

Dopo che il Financial Times ha rivelato giovedì che Kelly è stato espulso dal consiglio di amministrazione dell’organizzazione no-profit Global Citizen e ha rinunciato a parte delle sue responsabilità in Teneo dopo l’incidente, Teneo sta lavorando duramente per assicurare ai suoi clienti multinazionali, noti consulenti e 1.200 dipendenti che l’incidente si è verificato il 2 maggio.

Tuttavia, venerdì pomeriggio, la General Motors ha interrotto i contatti. “Dopo una serie di discussioni, la General Motors ha deciso di non collaborare con Teneo”, ha detto la casa automobilistica al Financial Times.

General Motors è il primo cliente a rivelare di aver smesso di lavorare con Teneo su queste accuse, il che ha aumentato le preoccupazioni sull’influenza di Kelly sull’importante gruppo del gruppo nell’attirare dirigenti di primo piano come clienti. Teneo ha recentemente conquistato un cliente GM e Kelly ha consigliato il suo amministratore delegato Mary Barra.

I cittadini di tutto il mondo hanno organizzato questo evento di raccolta delle celebrità Secondo tre persone che hanno familiarità con la questione, Kelly ha toccato alcune donne in modo improprio senza il loro consenso. Secondo due persone che hanno familiarità con la questione, la società ha rimosso Kelly dal consiglio di amministrazione il giorno successivo e successivamente ha interrotto i legami con Teneo.

fino a La storia del Financial TimesLe informazioni sul comportamento di Kelly e il suo successivo accordo di abbandonare temporaneamente parte delle sue funzioni non erano ampiamente condivise all’interno di Teneo, ad eccezione dei dipendenti più anziani, tutti gli altri erano accecati.

Questa notizia ha anche messo sotto pressione il gruppo di private equity CVC, che ha acquisito una quota di maggioranza della società per 350 milioni di dollari nel 2019. La transazione ha valutato Teneo a più di $ 700 milioni.

Christopher Stadler è a capo delle operazioni di CVC in Nord America e gestisce gli investimenti dell’azienda in Teneo ed è anche presidente di Global Citizen.

Secondo una persona a conoscenza della questione, Steider ha partecipato all’evento Global Citizenship e Kelly è stato sospettato di condotta impropria nell’evento. Stadler e CVC hanno rifiutato di commentare.

Giovedì Global Citizen ha dichiarato al Financial Times: “Il 3 maggio, Global Citizen è stata informata di questi incidenti e il 3 maggio Declan Kelly è stato rimosso”.

Lo stesso Stade ha già affrontato accuse di aver toccato in modo improprio le donne. In una causa per discriminazione sessuale intentata da un ex dipendente CVC nel 2016, è stato detto che ha “catturato”, “abbracciato” e “viziato” le dipendenti di sesso femminile. CVC ha negato queste accuse e il caso è stato successivamente risolto.

Teneo, che afferma di essere la principale società di consulenza per CEO al mondo, è diventata un’azienda di strategia e comunicazione influente e strettamente correlata da quando è stata fondata nel 2011 da ex assistenti del presidente degli Stati Uniti Bill Clinton Kelly e Doug Bander.

L’elenco dei clienti dell’azienda include dipendenti redditizi di aziende Fortune 500 come Dow Chemical, General Electric, Coca-Cola e Delta Air Lines. La maggior parte del lavoro che svolge per loro si è concentrato su problemi di reputazione e ha sfruttato la tendenza più ampia di volersi rappresentare come un attore sociale responsabile.

Altri clienti contattati dal Financial Times hanno rifiutato di commentare o non hanno risposto alle richieste di commento.

Kelly, che afferma di essere un sussurratore di CEO, può aiutare la più grande azienda del mondo a superare una crisi di reputazione e si è scusato con la sua dirigenza senior in una teleconferenza giovedì. Ha anche inviato una nota al dipendente affermando che era responsabile delle sue azioni.

La dichiarazione ha fatto eco ai commenti del portavoce di Kelly, che giovedì ha dichiarato al Financial Times di essere “ubriaco” durante l’evento e che ora è “impegnato a rimanere sveglio” e a “ricevere continue consultazioni da parte degli operatori sanitari”.

Venerdì, Teneo ha tenuto una teleconferenza per informare i suoi consiglieri senior nel Regno Unito – una lista che include l’ex ministro degli Interni Amber Rad e l’ex leader del Partito conservatore britannico William Haig – che non erano stati informati prima. Una persona che ha partecipato alla riunione ha detto: “C’è stata una telefonata, ma si trattava solo di fare domande e nessuno ha risposto”.

Negli Stati Uniti, i consiglieri del gruppo includono politici, come l’ex presidente della Camera dei rappresentanti Paul Ryan e l’ex CEO di Dow Chemical Andrew Lee Fries, gli ex capi di Xerox Ursula Burns e Ginny Rowland, ex chief executive officer di IBM.

[ad_2]

Source link

Autore dell'articolo: Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *