Gli esperti di salute del governo “hanno bisogno di una maggiore indipendenza da Whitehall”

[ad_1]

Politica del Regno Unito e aggiornamenti politici

Neil Ferguson, uno dei maggiori esperti di coronavirus del paese, raccomanda che le posizioni di direttore scientifico e direttore medico siano indipendenti dal governo.

Questo famoso epidemiologo è il direttore dell’MRC Global Infectious Disease Analysis Center presso l’Imperial College di Londra ed è stato una voce chiave nella definizione della politica Covid-19 del primo ministro Boris Johnson e il suo modello è sempre stato il nucleo della strategia di blocco del paese.

In un’intervista al Financial Times, Ferguson ha affermato che un’importante eredità della pandemia dovrebbe essere la riconsiderazione del ruolo del senior expert advisor di Whitehall.

“Abbiamo un sistema molto completo di capo consulenti scientifici e capi medici ufficiali. Ma sono dipendenti del governo. Penso che nel complesso facciano un buon lavoro, ma ciò che possono dire e fare in pubblico è limitato dalla loro posizione”, ha affermato.

Ferguson ha sottolineato che altri paesi hanno “persone completamente indipendenti in questi ruoli” e il Regno Unito dovrebbe tenerne conto nel sondaggio ufficiale sulla pandemia, che inizierà nella primavera del 2022.

Molti scienziati concordano con l’opinione di Ferguson che ai consulenti dovrebbe essere concessa una maggiore indipendenza e una maggiore libertà di criticare i ministri – e quasi tutti affermano che il governo ha troppo controllo sulle dichiarazioni pubbliche degli esperti del governo.

Peter Openshaw, professore di medicina sperimentale presso l’Imperial College di Londra, ha dichiarato: “Sarebbe utile per gli scienziati comunicare più direttamente con politici e ministri invece di lasciare che le loro opinioni filtrino attraverso il CSA e il CMO”.

“I leader del settore sembrano essere in grado di parlare direttamente con i membri del governo, quindi perché gli scienziati senior non possono?” ha aggiunto.

Paul Hunter, professore di protezione della salute presso l’Università dell’East Anglia, ha affermato di essere d’accordo anche con la spinta delle osservazioni di Ferguson. Come Openshaw, si rammarica della perdita del British Public Health Service, che è stato recentemente incorporato in una nuova agenzia nazionale per la protezione della salute.

“Abbiamo bisogno di questa indipendenza, altrimenti la salute pubblica sarà colpita”, ha detto Hunter.

Sir David King, l’ex capo consigliere scientifico, è stato motivato a istituire un Sage indipendente, un gruppo di esperti estranei a Whitehall, in risposta a quella che ritiene sia la mancanza di autonomia del Sage ufficiale (Science Advisory Group for Emergencies).

King ha aggiunto di avere molta più libertà di parlare con i media rispetto ai primi anni 2000. Patrick Valance e Chris Whitty Avere oggi.

Ma un membro di Sage che ha chiesto di non essere nominato ha affermato che Valance e Whitty credono che il loro compito principale sia “prevenire i disastri, il che significa combattere all’interno del governo per sviluppare le giuste politiche per farlo”.

Il membro di Sage ha detto che se li avessero criticati pubblicamente, sarebbero stati licenziati e il loro sostituto sarebbe stato nella stessa posizione.

Nell’intervista, Ferguson riteneva anche che gli scienziati dovessero avere un contatto più diretto con i politici.

“In realtà, nessuno degli scienziati di questi comitati ha parlato direttamente con i politici, tutto questo era in queste due posizioni”.

Ha aggiunto che l’accesso ampliato potrebbe portare a decisioni più flessibili in caso di crisi future.

“Se si può aprire in qualche modo per dare… la connessione diretta tra la persona che fa la ricerca e la persona che prende la decisione, invece di rischiare che uno scienziato particolarmente carismatico domini le cose, penso che queste cose abbiano davvero bisogno di alcune considerazioni .”

Alla domanda se il numero di casi di Covid-19 nel Regno Unito continuerà a diminuire o aumentare di nuovo, Ferguson ha affermato che le prospettive per i prossimi due o tre mesi saranno “abbastanza imprevedibili”.

“Il Covid sarà con noi a tempo indeterminato in futuro e potrebbe causare ondate di infezioni ogni anno. Ma si spera che attraverso la vaccinazione possiamo farcela senza le misure di emergenza che abbiamo dovuto adottare negli ultimi 18 mesi”, afferma.

Ferguson ha anche risposto all’attacco secondo cui la consulenza scientifica era eccessivamente influenzata dalle opinioni politiche personali degli scienziati.

“Noi… abbiamo opinioni diverse. Certamente rifiuto la terminologia usata in alcune pubblicazioni recenti che siamo tutti ‘di sinistra’”.

Ha aggiunto: “Penso che sarebbe presuntuoso presumere che tu capisca la politica di Chris Whitty. Per quanto ne so, non penso che sia particolarmente di sinistra. Penso che gli scienziati facciano del loro meglio per dare consigli obiettivi sui fatti scientifici. . “

[ad_2]

Source link

Autore dell'articolo: Redazione EconomiaFinanza.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *