Gli hedge fund si sono ritirati da Binance dopo un attacco normativo

[ad_1]

Aggiornamento Binance

Diversi hedge fund si sono ritirati dal trading di Binance e da altre attività in risposta alla repressione accelerata del regolatore sugli scambi di criptovalute, che ha esacerbato la pressione su un gruppo che è stato tagliato fuori da alcune banche e società di pagamento.

L’esperto di criptovalute Tyr Capital ha dichiarato di aver “ridotto significativamente la sua esposizione al gruppo”, che è una delle più grandi società di criptovalute al mondo, mentre i colleghi dell’hedge fund ARK36 hanno affermato che “sembra un’attenta pianificazione dopo l’attacco normativo , sta anche riducendo le sue attività nella sede.

Il callback mostra che sebbene i regolatori lavorino spesso per impedire agli scambi di criptovalute di condurre affari non autorizzati all’interno della loro giurisdizione, possono comunque avere Effetto di raffreddamento.

Ed Hindi, chief investment officer e co-fondatore di Tyr Capital, ha dichiarato: “Il nostro obiettivo principale è proteggere i nostri investitori dalle incognite che potrebbero essere causate dall’attuale supervisione multi-giurisdizionale sugli scambi”.

Ulrik Lykke, direttore esecutivo di ARK36, ha affermato che la resistenza normativa globale “dovrebbe avvertire chiunque detenga grandi quantità di capitale in borsa”, aggiungendo che il fondo ha “ridotto” la sua esposizione al rischio.

I trader di Binance di solito detengono saldi di criptovaluta e li usano come depositi di “margine” per le transazioni con leva. Binance offre anche una vasta gamma di programmi in cui gli investitori possono guadagnare alti tassi di interesse prestando le loro monete sul pavimento.

Ciò che Lykke descrive come “particolarmente preoccupante” è che la recente mossa contro Binance “coinvolge più entità di tutto il settore finanziario”, come banche e conglomerati di pagamento.

Binance, che è guidato dal magnate delle criptovalute Changpeng Zhao e non ha una sede ufficiale, è stato condannato da una serie di regolatori globali quest’estate.I regolatori di mercato nei centri finanziari come il Regno Unito, Hong Kong e il Giappone hanno tutti rilasciato Avvertenze e restrizioni Nell’ultimo mese.

Inoltre, anche diverse importanti banche britanniche come Barclays, NatWest e Santander hanno recentemente Escludere i clienti al dettaglio Dalla rimessa allo scambio. Almeno due di Binance Partner di pagamento -Anche l’organismo regolamentato che fornisce il gateway tra il sistema finanziario tradizionale e il sistema finanziario crittografato ha interrotto i legami.

Un altro hedge fund professionista di criptovalute originariamente aveva pianificato di avviare il trading spot e di derivati ​​su Binance, ma dopo che è diventato difficile prelevare sterline direttamente dall’exchange, si è ritirato anche da questi piani. Una persona che ha familiarità con la sua decisione ha detto: “Le persone pensano che sia meglio lasciare un po’ Binance. Ci sono molti altri scambi”.

Ha aggiunto che a causa degli investitori istituzionali che soppesano i rischi di controparte, è evidente anche il ricordo dell’implosione dell’exchange Bitcoin Mt Gox nel 2014, in cui gli investitori non sono stati in grado di ottenere token digitali del valore di centinaia di milioni di dollari.

Binance ha dichiarato al Financial Times che “non ha visto un rallentamento nell’attività istituzionale. Al contrario, non solo abbiamo visto il continuo interesse delle società di criptovaluta locali nei nostri prodotti istituzionali, ma anche le istituzioni finanziarie tradizionali che entrano nello spazio delle criptovalute”.

Le preoccupazioni dei regolatori si concentrano sulla pratica di Binance di consentire ai residenti di molti paesi/regioni in cui non è autorizzata a gestire i propri servizi. Le persone che hanno familiarità con il suo approccio hanno affermato che con la sua rapida crescita, sta ancora lavorando per stabilire una supervisione antiriciclaggio.

Il gestore del fondo di Nickel Digital, David Fauchier, ha sottolineato che Binance e altri exchange del settore stanno guadagnando “enormi somme di denaro”, quindi se i clienti subiscono perdite a causa di interventi normativi, potrebbero renderli felici.

Hindi di Tyr Capital esprime questo punto di vista, affermando che Binance ha “uno dei più grandi fondi nello spazio crittografico e può facilmente permettersi le misure aggiuntive che i regolatori potrebbero richiedere loro di adottare per continuare a operare a livello globale”.

Sebbene Binance abbia una base di clienti consumatori molto ampia, lo scambio è la principale sede di negoziazione per le società finanziarie. Binance offre una serie di vantaggi speciali per questi grandi giocatori, noti come VIP, come commissioni di transazione più basse e connessioni ultraveloci per accedere al suo sistema.

Lo scambio è un mercato di punta per molti dei derivati ​​crittografici più attivamente scambiati. Ad esempio, secondo i dati Bybt compilati da The Block Crypto, il mese scorso ha registrato circa $ 1 trilione di transazioni future su bitcoin, che supera il totale combinato di Bybit, Okex, Huobi e FTX. Tuttavia, da allora, l’attività è rallentata.

Un dirigente di hedge fund di criptovalute ha dichiarato: “Sebbene Binance faciliti la maggior parte delle transazioni mondiali oggi, la liquidità è molto flessibile e gli scambi principali cambiano circa ogni 12-18 mesi”.

Segnalazioni aggiuntive di Chelsea Bruce-Lockhart e John Burn-Murdoch

[ad_2]

Source link

Autore dell'articolo: Redazione EconomiaFinanza.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *