Gli investitori del debito degli Stati Uniti sono spaventati dalle preoccupazioni sulle variabili Delta

[ad_1]

Aggiornamento obbligazioni societarie

In vista della diffusione della variante delta del coronavirus, dopo aver rivalutato il ritmo della riapertura dell’economia statunitense, gli investitori hanno rinunciato al debito di alcune delle società statunitensi più colpite dal nuovo coronavirus.

I prezzi delle obbligazioni emesse da compagnie di crociera, operatori cinematografici e rivenditori sono tutti diminuiti la scorsa settimana poiché più aziende hanno ritardato i piani per riportare i dipendenti in ufficio a causa degli aggiornamenti Delta, mentre altre aziende hanno scelto di implementare i requisiti di vaccinazione per i propri dipendenti.

Operatori cinematografici e beneficiari del boom dei meme stock Intrattenimento AMCIl valore di 1,5 miliardi di dollari di obbligazioni vendute lo scorso anno per aiutarlo a superare la prima ondata di Covid-19 è sceso da quasi 90 centesimi a circa 85 centesimi venerdì, ed era ancora leggermente inferiore lunedì.

Il prezzo dell’obbligazione da 1 miliardo di dollari della società di forniture per ufficio Staples con scadenza nel 2027 è sceso da oltre 97 centesimi rispetto al dollaro USA a 94,5 centesimi venerdì, per poi salire leggermente sopra i 95 centesimi questa settimana.

Anche i prezzi delle obbligazioni degli operatori di navi da crociera Royal Caribbean e Viking Cruises hanno continuato a scendere di recente.

I conglomerati finanziari Wells Fargo e BlackRock si sono uniti ai ranghi dei giganti della tecnologia Apple e Amazon per posticipare il momento in cui i dipendenti sono tenuti a lavorare. Torna in ufficioUnited Airlines ha anche risposto alle tensioni con la diffusione delle varianti Delta attraverso requisiti obbligatori Tutti i dipendenti sono vaccinati In autunno.

Il portfolio manager di Brandywine Global Investment Management, John McClain, ha dichiarato: “Con l’aumento del Covid, gli investitori iniziano a sentirsi nervosi”. “Gli investitori dovrebbero prestare attenzione al Regno Unito perché la loro recente esperienza con il picco nei casi guidati dalla variante Delta è un indicatore importante . Data la scarsa liquidità estiva, potrebbe verificarsi ulteriore volatilità.”

Le tendenze nei vari settori colpiti dal Covid indicano che gli investitori stanno riducendo le loro scommesse sul ritmo della ripresa dopo la crisi economica dello scorso anno.

Continua a vendere lunedì, inoltre I prezzi del petrolio scendono Colpisci il debito della compagnia energetica.

Tuttavia, analisti e investitori come McLean ritengono che il recente disagio non abbia cambiato in modo significativo le prospettive per il mercato delle obbligazioni societarie: le aziende che necessitano di nuovi fondi possono ancora ottenere nuovi fondi e la ripresa economica è ancora in corso, anche se il ritmo sta rallentando.

“Delta Air Lines è un ostacolo evidente, ma siamo sostanzialmente ancora sulla strada della ripresa”, ha affermato l’analista di Bank of America Oleg Melendiev.

I dati dell’indice ICE BofA mostrano che il rendimento extra o “spread” richiesto dagli investitori per detenere obbligazioni ad alto rendimento più rischiose superiori a quelle dei buoni del Tesoro statunitensi è passato da un minimo di 3,16 punti percentuali all’inizio di luglio a circa 3,5 punti percentuali. punto percentuale.

L’aumento del premio per il rischio è particolarmente pronunciato al livello più basso della scala delle obbligazioni societarie. Lo spread obbligazionario tripla C è passato da un minimo di 5,88 punti percentuali il mese scorso a 6,75 punti percentuali lunedì.

L’ascesa di Delta ha inciso anche sull’indebitamento delle aziende che stanno già affrontando pressioni sulla filiera.In una richiesta di guadagni per Itron la scorsa settimana, il CEO Thomas Deitrich ha dichiarato che il produttore di contatori e sensori per l’energia e l’acqua sta sopportando “interruzioni degli impianti dei fornitori, restrizioni logistiche e carenza di materie prime e componenti a causa di Pandemia“.

Il titolo di Itron da 460 milioni di dollari in scadenza nel 2026 è passato da un valore nominale di 102 centesimi a meno di 90 centesimi dopo una teleconferenza. Da allora è sceso a poco meno di 93 centesimi.

[ad_2]

Source link

Autore dell'articolo: Redazione EconomiaFinanza.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *