Gli scienziati prevedono che ci saranno fino a 2.000 nuovi casi di coronavirus ogni giorno negli ospedali inglesi

[ad_1]

Gli scienziati del governo prevedono che entro poche settimane dopo che l’Inghilterra ha revocato quasi tutte le restrizioni il 19 luglio, il numero di ricoveri per Covid-19 in Inghilterra aumenterà tra 1.000 e 2.000 al giorno e il numero di decessi al giorno aumenterà da 100 a 200 .

Ma hanno sottolineato nell’ultimo documento che le previsioni sono ora più incerte che in qualsiasi momento durante la pandemia e che i risultati potrebbero essere peggiori.

Sage, un gruppo consultivo di scienza del governo, ha preso in considerazione i risultati di tre gruppi di modelli accademici – presso l’Università di Warwick, l’Imperial College di Londra e la London School of Hygiene and Tropical Medicine – raggiungendo il consenso prima della dichiarazione di sblocco di lunedì e successivamente la scorsa settimana. i ministri di allora.

Tutte le scene mostrano quanto afferma il documento Sage “un periodo di tassi di infezione estremamente elevati, che dura almeno fino alla fine di agosto”, soprattutto i giovani che hanno ripreso i contatti sociali.

Sajid Javid In precedenza è stato affermato che il numero di nuovi casi di Covid è aumentato di 15 volte dall’inizio di maggio, raggiungendo più di 30.000 casi al giorno, ma potrebbe salire a più di 100.000 casi al giorno ad agosto. Tuttavia, gli scienziati hanno sottolineato che il numero di test positivi confermati può essere soppresso a causa dell’utilizzo dei test e dei limiti di capacità.

Il team di modellazione Spi-M di Sage ha dichiarato che sebbene il picco giornaliero di nuovi casi dovrebbe essere molto più alto dei 60.000 raggiunti all’inizio di gennaio, “la portata della prossima ondata di ricoveri è molto incerta”.

“Sebbene il valore di picco della maggior parte degli scenari simulati sia inferiore a gennaio 2021, la rinascita di questo tipo di ospedalizzazione [4,000 a day] Non può essere escluso”, ha detto. “È quasi certo che con la variante Delta che domina, il numero di morti di picco sarà molto inferiore al livello di gennaio. “

La possibilità che l’infezione da virus Sars-Cov-2 porti al ricovero in ospedale per Covid-19 è circa un quarto di quella che era prima dell’inizio delle campagne di vaccinazione nel Regno Unito a dicembre e il rischio di morte è sceso a circa un decimo del livello precedente.

Una delle maggiori incertezze che devono affrontare gli scienziati che cercano di prevedere il futuro focolaio in Inghilterra è la rapidità con cui le persone torneranno al loro comportamento pre-pandemia dopo la fine del blocco.Dopo che l’ultimo allentamento delle restrizioni sulla road map da parte del governo è entrato in vigore il 17 maggio, la crescita dell’integrazione sociale è stata inferiore a quanto previsto da alcuni esperti di comportamento, ma “Giornata della libertà” il 19 luglio Può avere un impatto maggiore.

I Paesi Bassi hanno emesso un avviso sulla diffusione dell’infezione da Covid dopo la fine del blocco. Dopo che i nuovi casi sono aumentati di 20 volte in meno di due settimane a 10.000 al giorno, lunedì il primo ministro olandese Mark Rutte si è scusato per aver revocato prematuramente la maggior parte delle restanti restrizioni. come risposta, Il Paese re-limita bar, ristoranti e discoteche di venerdì.

Il grafico mostra l'aumento dei casi nei Paesi Bassi evidenzia il potenziale rischio di una piena riapertura

Le altre due variabili chiave sono l’efficacia del vaccino e il tasso di assorbimento. Gli scienziati di Sage hanno sottolineato: “Sebbene il numero di persone che sono state vaccinate sia accurato, il numero di persone che non sono state vaccinate non lo è”. ancora stato completamente elaborato.

Piccole variazioni di queste ipotesi, ad esempio, se il tasso di vaccinazione è del 92% anziché del 96%, avranno un impatto importante sul numero di casi di Covid.

Sage ha sottolineato ai ministri che dei quattro principali rischi associati a un numero elevato di infezioni, il modello tenta di prevederne solo uno: ricoveri ospedalieri e aumento dei decessi.

Quantificare gli altri tre – Covid a lungo termine, assenteismo lavorativo e rischio di nuove e più pericolose varianti – è ancora più difficile.

Il grafico mostra che prima della riapertura, il livello di casi di Covid nel Regno Unito era già il più alto tra tutti i principali paesi europei

Dopo il picco attuale, forse a fine agosto o settembre, molti scenari modellistici mostrano l’ondata di Covid in autunno e inverno, sebbene tutti prevedano tassi di ospedalizzazione inferiori rispetto allo scorso inverno. Se le onde estive sono più piccole, le onde invernali modellate sono più grandi, poiché ciò riduce il numero di persone che ottengono l’immunità attraverso infezioni naturali e vaccinazioni.

Dallo scenario più ottimista e pessimista, il personale di modellazione dell’Imperial College ha scoperto che entro giugno 2022, il bilancio delle vittime aggiuntivo per Covid-19 sarà compreso tra 9.400 e 115.000.

“Come abbiamo visto in diverse fasi della pandemia, il potenziale aumento esponenziale di fattori come i ricoveri e i decessi, il che significa che raddoppiano dopo un certo numero di giorni, significa che una tale nuova ondata può portare rapidamente a un problema relativamente serio. Baseline bassa”, ha affermato Thomas House, uno statistico e membro Spi-M presso l’Università di Manchester, che non è stato direttamente coinvolto in nessuno dei tre esercizi di modellazione.

House ha aggiunto: “Quindi, potrebbe essere una buona idea fare un piano per questa impossibilità e sperare che non accada”.

[ad_2]

Source link

Autore dell'articolo: Redazione EconomiaFinanza.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *