Gli Stati Uniti e la Germania hanno raggiunto un accordo di cessate il fuoco sull’oleodotto Beixi 2

[ad_1]

Gli Stati Uniti e la Germania hanno raggiunto un accordo per risolvere una disputa di lunga data Beixi 2 Il gasdotto, compreso l’impegno di Berlino, imporrà sanzioni alla Russia se Mosca minaccia la sicurezza energetica dei suoi vicini.

Joe Biden e il cancelliere tedesco Angela Merkel hanno annunciato la notizia dopo un incontro bilaterale alla Casa Bianca la scorsa settimana e si alleggeriranno Disputa diplomatica tra i due paesi Approvvigionamento energetico in Europa.

La costruzione del gasdotto North Stream, che trasporterà il Mar Baltico dalla Russia alla Germania, è stata a lungo un punto dolente tra Washington e Berlino. Funzionari statunitensi ritengono che questo sia un piano geopolitico di Vladimir Putin, che mira a far sì che l’Europa continui a fare affidamento sull’energia russa, mettendo in pericolo la sicurezza dei paesi dell’Europa centrale e orientale come la Polonia e l’Ucraina.

Un funzionario degli Stati Uniti ha affermato che in base all’accordo annunciato mercoledì, Berlino ha promesso che se la politica energetica di Mosca metterà in pericolo gli alleati regionali di Washington, imporrà sanzioni a Mosca, che potrebbero includere misure per limitare le esportazioni di energia della Russia verso l’Europa.

Parte dell’accordo include nuovi finanziamenti dalla Germania, volti ad accelerare la transizione verso l’energia verde dell’Ucraina e proteggere la sua infrastruttura energetica.

Un funzionario statunitense ha affermato che Berlino istituirà un fondo da 1 miliardo di dollari per facilitare la transizione dell’Ucraina verso l’energia pulita, a partire da 175 milioni di dollari iniziali, e gli Stati Uniti aiuteranno a promuovere e sostenere gli investimenti. Berlino fornirà altri 70 milioni di dollari USA per migliorare la sicurezza delle infrastrutture energetiche dell’Ucraina, compresa la costruzione delle sue capacità di rete.

Un alto funzionario degli Stati Uniti ha affermato che la Germania nominerà anche un inviato speciale per aiutare Kiev a negoziare con la Russia per estendere il suo accordo di trasporto del gas con la Russia oltre il 2024 per consentire all’Ucraina di continuare a guadagnare le tasse di trasporto del gas “il più a lungo possibile”.

Il funzionario ha dichiarato: “Se la Russia si impegna in queste attività dannose, ci impegniamo a lavorare con i nostri alleati e partner per imporre costi significativi alla Russia, anche nelle aree delle sanzioni e dei flussi energetici”.

Quando gli Stati Uniti e la Germania hanno rilasciato una dichiarazione congiunta per promuovere il loro accordo, i funzionari ucraini hanno reagito ferocemente. Il ministro degli Esteri Dmitro Kuleba ha dichiarato su Twitter che il Paese avvierà consultazioni con l’Unione europea e la Germania sulla legalità del gasdotto. “Le istruzioni sono state inviate a Bruxelles e Berlino”, ha aggiunto Kuleba.

L’ufficio del presidente ucraino Zelensky ha dichiarato in una dichiarazione che durante la visita del leader ucraino alla Casa Bianca il 30 agosto, “i negoziati sulle minacce alla sicurezza del progetto North Stream 2 all’Ucraina e alla regione continueranno”. A poche ore dalla firma dell’accordo sul gasdotto.

Mercoledì scorso, il capo dello staff di Zelensky, Andrei Yermak, ha avuto colloqui con il consigliere del Dipartimento di Stato degli Stati Uniti Derek Cholet a Kiev. “Beixi-2 è l’arma geopolitica della Russia e sarà sicuramente usata contro l’Ucraina e l’Europa”, ha detto Yermak in una nota.

Secondo i dati del Cremlino, mercoledì il presidente russo Vladimir Putin ha elogiato la “costante dedizione” della Germania al progetto Beixi 2 in una chiamata con la Merkel. Ha definito il progetto “completamente commerciale. Mira a garantire la sicurezza energetica della Germania e dell’Europa. Unione”. Ha aggiunto che i leader hanno discusso di estendere l’impegno di Gazprom a fornire gas naturale attraverso l’Ucraina dopo la scadenza dell’attuale accordo nel 2024.

L’azione di Biden all’inizio di quest’anno per imporre sanzioni ai russi associati al gasdotto Beixi n. 2, mentre abbandonava le sanzioni per gli operatori europei del gasdotto, ha aperto la porta ai negoziati finali.

Biden ha dichiarato di non essere d’accordo con i meriti della Merkel di questo gasdotto, ma il suo governo deve accettare Quasi fatto Quando è entrato in carica a gennaio.

Mercoledì, il portavoce del Dipartimento di Stato Ned Price ha dichiarato che Biden aveva “molto chiaro” alla Merkel la scorsa settimana che gli Stati Uniti hanno continuato a opporsi al progetto North Stream 2.

“Continuiamo a vederlo come un progetto geopolitico del Cremlino, con l’obiettivo di espandere l’influenza della Russia sulle risorse energetiche europee. Crediamo ancora che questo sia un cattivo affare per la Germania e un cattivo affare per l’Ucraina. L’accordo è anche un cattivo affare accordo per l’Europa e per i più ampi obiettivi di sicurezza energetica dell’Europa”, ha detto Price ai giornalisti.

Un funzionario del Dipartimento di Stato ha dichiarato: “Certo, pensavamo che il governo precedente avrebbe potuto fare di più”. “Ma, sai, stiamo sfruttando al meglio una brutta mano”.

Rapporto aggiuntivo di Max Seddon a Mosca

Questo articolo è una versione live della nostra newsletter sull’energia. Registrati qui Invia la newsletter direttamente alla tua casella di posta ogni martedì e giovedì

Data drill

Presa della corrente

Energy Source è la newsletter bisettimanale sull’energia del Financial Times.È scritto e curato da Derek Brower, Miles McCormick, Justin Jacobs con Emily Goldberg.

Newsletter consigliata per te

Soldi morali — Newsletter sulle imprese socialmente responsabili, sulla finanza sostenibile, ecc. da non perdere. Registrati qui

Segreti commerciali — Un libro da leggere sul volto mutevole del commercio internazionale e della globalizzazione. Registrati qui

[ad_2]

Source link

Autore dell'articolo: Redazione EconomiaFinanza.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *