Gli Stati Uniti sono tornati e spero che tutti prestino attenzione alla Cina

[ad_1]

Dal punto di vista europeo, di Joe Biden Non c’è quasi niente di meglio di questo per una settimana di visita.Sono stato deriso per quattro anni Donald Trump — A causa della bassa spesa per la difesa della NATO, dell’eccedenza commerciale, della generosità dell’America che fa il freeriding e dell’agire come un “nemico geopolitico” – l’Europa desidera ardentemente la consolazione diplomatica di Biden.

Il 46° Presidente degli Stati Uniti non ha deluso. Biden ha detto che l’amicizia degli Stati Uniti è “solida come una roccia”; la sicurezza dell’Europa è un “sacro dovere” degli Stati Uniti.Oltre al comfort strategico, Biden ha anche annullato le tariffe punitive imposte dagli Stati Uniti all’Europa e cancellate La lunga disputa sui sussidi Boeing-Airbus.

Il sollievo dei funzionari europei è evidente.Ursula von der Lein, presidente della Commissione europea, ha menzionato presidente americano Come “Caro Joe” – è difficile immaginare di essere usato da molti dei predecessori di Biden, non solo da Trump. “Il linguaggio e il tono di Biden sono tutto ciò che gli europei vogliono”, ha affermato Jeremy Shapiro, direttore della ricerca del Consiglio europeo per le relazioni estere.

Come ha dimostrato il conflitto al Campidoglio degli Stati Uniti il ​​6 gennaio di quest’anno, le divisioni interne negli Stati Uniti sono sempre state una preoccupazione per i leader europei © Brent Stirton/Getty Images

Esistono ancora differenze di vecchia data, in particolare la bassa spesa per la difesa in Europa. Ma lo scopo più grande dietro il viaggio di Biden è iniziato con la riunione del G7 in Cornovaglia, dove è stato occasionalmente piovigginato, e si è concluso con il vertice di Vladimir Putin a Ginevra, era legato alla regione indo-pacifica, non all’Oceano Atlantico.

Prima che Biden visitasse per la prima volta i presidenti d’oltremare, c’erano speculazioni sul suo obiettivo strategico. È una gara tra democrazia e autocrazia, una nuova era di gestione della competizione tra le maggiori potenze, riaffermando il multilateralismo guidato dagli Stati Uniti o stringendo alleanze per affrontare pandemie e riscaldamento globale?la risposta è “tutti i precedenti”.

Ma il viaggio di Biden ha trasmesso il messaggio più importante.Il suo superamento Focus sulla CinaIl tanto acclamato vertice sulla democrazia di Biden è stato rinviato al prossimo anno e il vertice è stato memorizzato a memoria dal Gruppo dei Sette. Nessuna posizione specificata. Al contrario, la sfida della Cina è apparsa tre volte nel comunicato del G7 ed è stata citata per la prima volta dalla NATO, un’alleanza presumibilmente progettata per difendere il Nord Atlantico.

L'assicurazione di sicurezza del presidente degli Stati Uniti Joe Biden ai leader europei è un
L’assicurazione di sicurezza del presidente degli Stati Uniti Joe Biden ai leader europei è un “dovere sacro” degli Stati Uniti. ©Patrick Semansky/AP

“Il messaggio di base di Biden ai suoi amici europei è: ‘Non preoccupatevi, ragazzi, vi sostengo. Ora lasciatemi andare nella regione indo-pacifica per fare i miei veri affari”, ha detto il Chatham Institute, un think tank con sede a Londra Ha detto il regista Robin Nibright. “La lingua della Cina è molto cauta. Ma attraversa tutto”.

Anche la Cina ha indugiato in silenzio al vertice USA-Russia. Il contrasto tra l’incontro di Biden con Putin a Ginevra e i famigerati negoziati uno contro uno di Trump con lui a Helsinki nel 2018 potrebbe essere la caratteristica più sorprendente del viaggio di Biden.Non come I critici domestici di Biden, che lo ha accusato di aver fatto a Putin un regalo che non dovrebbe essere sullo stesso palco, la maggior parte degli europei è stata felice di vederli parlare.

“Negoziare con il tuo avversario è ciò che dovrebbe fare la diplomazia, a patto che tu abbia un assistente e un marcatore presenti”, ha detto Fiona Hill. In qualità di consigliere russo di Trump, non le è permesso di partecipare alla sua relazione personale con Putin. “Non ha senso non parlare. Biden dovrebbe rifiutarsi di incontrare Xi Jinping perché ci sono campi di concentramento in Cina?”

La scorsa settimana, il presidente russo Vladimir Putin e il presidente Biden si sono incontrati a La Grange Villa a Ginevra, in Svizzera.
Il presidente russo Vladimir Putin e il presidente Biden si sono incontrati la scorsa settimana a Villa La Grange a Ginevra, in Svizzera © Peter Klaunzer-Pool/Keystone via Getty Images

Sii pragmatico con la Russia

Un aspetto sorprendente del metodo di Biden è il suo Atteggiamento pragmatico nei confronti di PutinNon ha predicato sulla democrazia, ma ha minacciato che se il leader dell’opposizione al bando della Russia Alexei Navalny fosse morto in prigione, Putin avrebbe dovuto affrontare conseguenze “distruttive”.Ha anche promesso di vendicarsi Futuri attacchi informatici russi Dopo che SolarWind è penetrato profondamente nel sistema governativo degli Stati Uniti lo scorso anno. I due hanno concordato di istituire un gruppo di lavoro sul nucleare e un altro gruppo di lavoro sulla sicurezza informatica, che alcuni ritengono equivalente agli odierni negoziati sulle armi della Guerra Fredda. Quest’ultimo processo può essere pieno di sfiducia: la Russia, o gruppi che gli Stati Uniti ritengono abbiano legami con la Russia, hanno causato gravi danni agli Stati Uniti a un costo molto basso. Ma il fatto che l’organizzazione ora esista potrebbe far riflettere Putin due volte.

Al contrario, Biden ha menzionato solo brevemente “valori” e “libertà”. L’unico dei due uomini a menzionare gli ideali in pubblico – forse beffardamente – è Putin, che ha elogiato i “valori morali” di Biden e la sua disponibilità a parlare della sua famiglia. Ancora una volta, il contrasto con Trump è sorprendente.

“Trump è sempre visto come transazionale, mentre Biden è sentimentale”, ha affermato Stephen Wertheim, co-fondatore del Quincy Institute for Responsible State. “In effetti, Biden è molto pragmatico con Putin, mentre Trump è ossessionato dallo status e dal prestigio”.

L’obiettivo chiaro è rendere le relazioni USA-Russia meno pericolose e instabili. La prova del successo di Biden saranno i cani che non possono abbaiare: l’avvelenamento all’estero dei dissidenti russi e gli attacchi informatici occidentali non accadranno. Ci vuole tempo per valutare. Difficile provare il negativo. L’obiettivo implicito di Biden è reprimere la paranoia di Putin.

Nel 1974, il premier cinese Deng Xiaoping ha incontrato il segretario di Stato americano Kissinger a Pechino
Nel 1974, il primo ministro cinese Deng Xiaoping ha incontrato a Pechino il segretario di Stato americano Henry Kissinger (Henry Kissinger) © AP

Biden è stato ridicolizzato a casa per aver descritto la Russia come una “grande potenza” e Putin come un “prezioso avversario”. Il mese scorso, è stato anche criticato per aver rifiutato di imporre sanzioni al gasdotto Beixi 2 dalla Russia alla Germania. Biden ha anche fatto orecchie da mercante alle voci secondo cui l’Ucraina avrebbe aderito alla NATO a Ginevra. La parola “appeasement” ha cominciato a tornare nel vocabolario di Washington.

Tuttavia, l’adulazione di Biden è intenzionale. Alcuni lo chiamano “Henry Kissinger al contrario”, dal nome del famoso consigliere per la sicurezza nazionale di Richard Nixon, che si recò a Pechino sotto copertura nei primi anni ’70 per approfittare della divisione tra Cina e Unione Sovietica. La Cina si staccò finalmente dal blocco sovietico. Pechino è il senior partner di oggi. La speranza a lungo termine è creare un cuneo tra Russia e Cina.

Hill ha dichiarato: “Più Biden vede la Russia come un grande paese, e questo è ciò che Putin desidera, più è facile per lui liberarsi dall’abbraccio della Cina”.

Il presidente Biden è stato accolto dalla presidente della Commissione europea Ursula von der Lein prima del vertice UE-USA del Consiglio europeo a Bruxelles, in Belgio

Prima del vertice UE-USA a Bruxelles, in Belgio, il presidente Biden è stato accolto dalla presidente della Commissione europea Ursula von der Lein © Olivier Hoslet/EPA-EFE/Shutterstock

Questo approccio intendeva minimizzare il quadro di “democrazia e autocrazia” di Biden. Al contrario, gli Stati Uniti useranno la Russia autocratica per preoccuparsi di essere considerati un fratello minore dalla Cina. Alcuni partner statunitensi, tra cui Francia, Giappone e India, stanno anche lavorando per stabilire relazioni più strette con la Russia al fine di indebolire le relazioni con la Cina.

Shapiro ha detto: “A questo punto, sarebbe una cattiva condotta geopolitica per gli Stati Uniti non provare a ‘reverse Kissinger’. “Almeno, gli Stati Uniti dovrebbero smettere di spingere la Russia tra le braccia della Cina. Ma ci vuole più di un mandato presidenziale per raggiungere questo obiettivo. “

sollievo europeo

Il gioco geopolitico di Biden è pieno di ostacoli.La principale tra queste è la riluttanza dell’Europa a guardare alla Cina nella stessa luce Preoccupazioni esistenziali come gli Stati UnitiIl continente africano ha più scambi con la Cina che con gli Stati Uniti. Biden ha menzionato la minaccia dalla Cina in vari comunicati del vertice. Ma la dichiarazione congiunta è diversa dalle azioni specifiche.

L'Europa commercia più con la Cina che con gli Stati Uniti e ha mostrato una riluttanza a guardarla con le stesse preoccupazioni per la sopravvivenza
L’Europa commercia più con la Cina che con gli Stati Uniti e ha mostrato riluttanza a guardarla con le stesse preoccupazioni per la sopravvivenza © David Paul Morris/Bloomberg

Ad esempio, l’Europa ha ancora molta strada da fare prima che segua gli Stati Uniti per attuare un divieto a livello continentale sulle tecnologie cinesi sensibili come la rete 5G di Huawei.

Biden è anche limitato dai dubbi europei sul fatto che sarà rieletto nel 2024: l’eredità di Trump di essere timido due volte. Gli europei hanno ascoltato educatamente le preoccupazioni di Biden sulla democrazia e l’autocrazia. Ma sono più preoccupati per il futuro della democrazia americana. Il mantra “America Back” di Biden durerà più a lungo del suo mandato?

“Gli europei sono ugualmente affascinati dalle differenze all’interno degli Stati Uniti quanto lo sono per il futuro della democrazia globale”, ha affermato Brian Katulis, ricercatore senior presso il Center for American Progress, un think tank liberale. “Un funzionario europeo mi ha detto che la sua visione degli Stati Uniti è come se l’amputato credesse che l’arto mancante esista ancora. Ricrescerà?”

La popolarità di Biden in Europa dimostra che ha convinto il suo alleato, gli Stati Uniti, a riprendere le operazioni almeno temporaneamente. Le persone apprezzano anche il modo in cui Biden ha trasmesso questo messaggio. Biden non ha parlato del ritorno degli Stati Uniti al tavolo dei negoziati, ma ha affermato che gli Stati Uniti “sono tornati al tavolo dei negoziati”. Non è tanto la leadership americana quanto “gli Stati Uniti ei suoi alleati guidano insieme”. Questa modulazione suona banale. Ma mostrano una sensibilità che recentemente è mancata. Gli europei hanno anche sottolineato che Biden ha trascorso diverse ore per ciascuno dei suoi vertici.

“È quasi scioccante vedere i diplomatici professionisti agire di nuovo”, ha detto Nibrett. “La squadra di Biden è esperta e capisce il gioco”.

L'allora presidente degli Stati Uniti Donald Trump al vertice del G7 a Biarritz, in Francia, nel 2019
L’allora presidente degli Stati Uniti Donald Trump al vertice del G7 a Biarritz, in Francia, nel 2019 © Jeff J Mitchell/PA

Guarda la Cina da un’altra angolazione

Tuttavia, agli occhi degli Stati Uniti, il fatto che l’Atlantico non sia più il palcoscenico geopolitico più importante del mondo non è nascosto. Questa distinzione appartiene alla regione indo-pacifica. Sebbene questa sia la prima visita presidenziale di Biden, il suo primo vertice è stato un vertice virtuale con i leader americani a marzo. Quad-USA, Giappone, India e AustraliaQuad non è un’alleanza ufficiale. Ma gioca un ruolo più importante nel piano di Biden rispetto al futuro della NATO.

“Nell’era Obama, se si menzionasse Quad, la gente penserebbe agli Stati Uniti, alla Gran Bretagna, alla Francia e alla Germania”, ha detto Hill. “Ora può riferirsi solo alla regione indo-pacifica”.

Attualmente, le relazioni transatlantiche stanno entrando in una fase migliore di ripristino. I prossimi mesi riveleranno se l’approccio più duro di Biden alla Russia darà i suoi frutti. Mercoledì, alla conferenza stampa di Putin, gli è stato chiesto se c’è fiducia tra lui e il presidente degli Stati Uniti. “Non c’è felicità nella vita”, ha risposto Putin. “All’orizzonte ci sono solo miraggi.”

Meno le tenebre della Russia, Putin avrebbe potuto tenere un discorso sui limiti del pensiero di fine storia. L’obiettivo di Biden è chiaro: un ordine globale stabile guidato dagli Stati Uniti. Probabilmente quell’orizzonte è sempre fuori portata.

[ad_2]

Source link

Autore dell'articolo: Redazione EconomiaFinanza.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *