Goldman Sachs e DWS preparano l’offerta per NN Investment Partners

[ad_1]

Aggiornamento NN Group NV

Con il ritmo accelerato dell’integrazione del settore, Goldman Sachs Asset Management e la tedesca DWS si stanno preparando a presentare un’offerta per il dipartimento di gestione degli investimenti di NN Group.

Compagnia di assicurazioni olandese aprile ha detto Sta valutando la vendita di NN Investment Partners, che gestisce 300 miliardi di euro di asset.

Il termine ultimo per l’offerta vincolante finale è lunedì. Le persone che hanno familiarità con la questione hanno affermato che GSAM con oltre 2 trilioni di dollari di asset regolamentati e DWS con sede a Francoforte sono ancora in fase di vendita e si preparano a fare offerte.

Una delle persone a conoscenza della questione ha affermato che il prezzo della transazione è stato di circa 1,4 miliardi di euro. NN Group, GSAM e DWS hanno rifiutato di commentare.

UBS Asset Management, Janus Henderson e la compagnia assicurativa americana Prudential Financial sono tra le società che hanno precedentemente registrato i propri interessi. Tutti e tre hanno rifiutato di commentare.

I gestori degli investimenti globali stanno lavorando su M&A Mira a proteggere i profitti dall’aumento dei costi e dal calo delle spese, cercando al contempo di entrare in mercati in rapida crescita come gli investimenti passivi, gli asset privati ​​e l’ESG e di aprire nuovi canali di distribuzione.

Vincent Bounie, amministratore delegato senior di Fenchurch Advisory, una banca d’investimento specializzata in servizi finanziari, ha dichiarato: “L’ambiente competitivo per le tradizionali società di gestione patrimoniale attiva si è intensificato, con un piccolo numero di grandi operatori che ora dominano il settore istituzionale”.

“Lo sviluppo è diventato molto complicato ed è difficile realizzare un profitto, soprattutto quando si hanno prodotti alla vaniglia ordinari indifferenziati”.

Asoka Woehrmann, amministratore delegato di DWS, in cui Deutsche Bank detiene una quota di maggioranza, ha dichiarato agli azionisti all’assemblea annuale del gruppo da 820 miliardi di euro il mese scorso di voler essere un “partecipante attivo” nel consolidamento del settore. . Sta cercando di espandere ulteriormente la sua scala per sfidare il dominio del rivale Amundi in Europa.

Allo stesso tempo, per le compagnie di assicurazione, bassi tassi di interesse a lungo termine e requisiti patrimoniali più elevati Solvibilità II Bunny ha affermato che le regole hanno spinto i gruppi a valutare dove allocare il capitale. “Per molti di loro, il dipartimento di gestione patrimoniale secondario non è più un’attività fondamentale e potrebbero esserci più dismissioni”.

L’anno scorso il gruppo NN con sede all’Aia ha dovuto affrontare pressioni da parte dell’hedge fund radicale Elliott Management per aumentare i rendimenti e semplificare le sue operazioni. Ad aprile ha affermato che stava valutando opzioni tra cui fusioni, joint venture o cessioni parziali della divisione.

NN Investment Partners ha circa 950 dipendenti. Dei 300 miliardi di euro di asset in gestione, due terzi sono gestiti per conto della sua capogruppo assicurativa e il restante terzo è gestito da investitori esterni.

L’ambito dei fondi in questo settore copre reddito fisso, azioni, multi-asset e strategie di investimento alternative. Ha una forte posizione negli investimenti ESG, in particolare nelle aree dei green bond, dell’impact equity e dell’equità sostenibile.

Il rapporto supplementare di Ian Smith a Londra

[ad_2]

Source link

Autore dell'articolo: Redazione EconomiaFinanza.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *